EFFICIENTAMENTO ENERGETICO degli edifici prioritario per le politiche europee

È entrata in vigore lo scorso 9 Luglio la nuova Direttiva Europea in materia di efficientamento energetico degli edifici, che dovrà essere recepita da tutti gli Stati membri entro il 10 marzo 2020.

L’obiettivo complessivo della Direttiva è quello di abbattere le emissioni gas serra fino al 95 % rispetto ai livelli del 1990, con obiettivi intermedi fissati per il 2030 e il 2040.
Tali obiettivi devono essere perseguiti migliorando l’efficienza energetica degli edifici, ancora oggi prioritaria in quanto oltre il 50 % del consumo energetico europeo è impiegato per il riscaldamento e il raffrescamento degli edifici.
In questo quadro gli strumenti individuati dalla direttiva sono:
  • Introduzione di indicatori di intelligenza per misurare la capacità degli edifici di utilizzare nuove tecnologie e sistemi elettronici per adattarsi alle esigenze reali degli abitanti;
  • Impiego di tecnologie smart ed innovative per garantire efficienza e implementare sistemi di automazione e controllo;
  • promozione di ristrutturazioni economicamente efficienti;
  • Sviluppo di infrastrutture all’interno degli edifici per la ricarica dei veicoli elettrici
I Paesi membri dovranno elaborare strategie e politiche  nazionali a medio lungo termine per raggiungere l’obiettivo di decarbonizzazione del parco immobiliare.

Powered by
SIXTEMA spa


CNA Umbria Via Angelo Morettini, 7 - 06128 Perugia
Tel: 075 505911 - Fax: 075 5006279
info@cnaumbria.it
- C.F. 94005590545