Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

EDILIZIA e CARO PREZZI, la POLEMICA

“La replica dell’assessore Melasecche all’allarme sul caro prezzi dei materiali per l’edilizia e sulla revisione del prezzario lanciato venerdì scorso dalle nostre Associazioni ci lascia sorpresi e amareggiati. È una risposta inadeguata e insufficiente a fornire soluzioni alle istanze e preoccupazioni delle imprese umbre delle costruzioni e, tra l’altro, non coglie la disponibilità al confronto che abbiamo offerto.”

È durissima la reazione di CNA Costruzioni, Anaepa Confartigianato e Ance, alle dichiarazioni dell’assessore regionale alle infrastrutture, opere pubbliche e politiche della casa rilasciate all’indomani della conferenza stampa delle sigle datoriali.

“La verità – affermano i rappresentanti delle associazioni – è che il nostro appello risale a oltre un anno fa. Già allora evidenziammo, anche attraverso una lettera alla giunta regionale rimasta senza risposta, e ancor prima che si verificasse l’aumento eccezionale dei prezzi dei materiali da costruzione di questi mesi, la necessità di fare un tagliando significativo all’Elenco prezzi regionale che, non solo non riusciva più a fotografare compiutamente tutte le lavorazioni e l’utilizzo di materiali idonei, ma già riportava prezzi assolutamente fuori linea rispetto alle valutazioni di mercato. Un ritardo strutturale anche rispetto ai prezzari delle regioni limitrofe. A distanza di un anno il nostro campanello di allarme è rimasto inascoltato”.

Non solo. “L’impennata straordinaria dei prezzi che si è verificata nel corso del 2021 ha fatto precipitare le cose e reso ancora più lampanti i limiti enormi del prezzario umbro. Una situazione che richiede una revisione strutturale del prezzario stesso, ma anche risposte immediate, a tutti i livelli, per consentire alle imprese di far fronte agli impegni contrattuali assunti, allontanare la possibilità del contenzioso e conseguentemente il blocco dei lavori, come invece purtroppo sta già avvenendo. In questo momento quello che bisogna assolutamente evitare è proprio l’immobilismo istituzionale, del Governo innanzitutto, ma anche della Regione, che rischia di avere ricadute molto pesanti sulle imprese e sull’economia regionale. E questo vale per tutti gli appalti, sia privati che pubblici. Mentre per i primi – proseguono i rappresentanti delle imprese delle costruzioni – stiamo assistendo a un vero fuggi fuggi dal prezzario regionale e l’aggancio a strumenti di altre regioni, reso possibile dalla normativa, per gli appalti pubblici le dichiarazioni dell’assessore sono semplicemente inaccettabili.”

Melasecche, infatti, aveva replicato che un incremento dei prezzi negli appalti pubblici provocherebbe un’insufficienza dei finanziamenti disponibili.

“E chi dovrebbe fare le spese di questi aumenti eccezionali? Teniamo al riparo le stazioni appaltanti, non concordiamo iniziative per trovare soluzioni e lasciamo il cerino in mano alle imprese, che sarebbero le uniche a pagare pesantemente le conseguenze di una situazione non certo voluta, prevista o prevedibile?”

Insufficienti, per le associazioni, i solleciti dei mesi scorsi fatti dall’assessore Melasecche alla commissione Imgt (Infrastrutture Mobilità e Governo del Territorio). “Siamo perfettamente consapevoli che occorrono misure nazionali per contrastare il fenomeno del caro materiali, ma non basta. Anche la Regione Umbria deve fare la propria parte per le competenze che le spettano, adeguando il proprio prezzario e presidiando politicamente la commissione Imgt. Non si può rischiare che il caro materiali metta in difficoltà gran parte del tessuto economico e impedisca di cogliere tutte le potenzialità disponibili, a partire dal superbonus e dalla ricostruzione, sui quali il prezzario regionale andrà fortemente ad incidere. Quindi, ribadiamo la nostra disponibilità al confronto, ma per l’assessore Melasecche è il momento delle scelte.”

Sticky
Ott 06, 2021
Tags in
Commenti disabilitati su EDILIZIA e CARO PREZZI, la POLEMICA
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social