Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register
Slider

Ho adempimenti di legge da rispettare?
Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, ambiente, igiene  e sicurezza alimentare. 

Come orientarsi?

Lavora in sicurezza

La normativa vigente in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro è rivolta alla tutela della salute e sicurezza dei  lavoratori.

Il lavoratore è quella persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito di un’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione.

Sulla base di quanto premesso, tutte le attività, aventi almeno un lavoratore, sono tenute ad una serie di adempimenti, in materia di sicurezza, la cui natura e complessità dipendono dalla tipologia dell’impresa e dall’attività svolta.

Lavorare in sicurezza ha come obiettivo principale la tutela la salute di chi lavora in un’organizzazione, ma anche quello di consentire al datore di lavoro di rispettare la normativa vigente, tenendosi al riparo da sanzioni penali e amministrative,  di risparmiare, avendo  accesso ad una serie di opportunità e di essere più competitivi.

FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E  SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO  E ATTREZZATURE DI LAVORO

La normativa vigente prevede importanti percorsi formativi per tutti i lavoratori che lavorano a qualsiasi titolo nelle imprese e che utilizzano attrezzature di lavoro che espongono a rischi specifici.

I percorsi formativi vengono organizzati secondo quanto previsto dalla normativa vigente: D.Lgs 81/08 e s.m.i e accordi stato regioni,  al fine di fornire formazione e addestramento coerente con la tipologia di attività svolta e attrezzature utilizzate.

La formazione, in sicurezza, fa la differenza!

Rispetta l’ambiente

La normativa nazionale in materia ambientale è articolata e complessa e definisce, insieme alle normative regionali e provinciali, gli adempimenti che l’impresa , in base alla tipologia di attività deve attuare.

La corretta gestione dei rifiuti, che parte dalla loro caratterizzazione, stoccaggio e affido a ditte autorizzate al recupero e/o smaltimento, ma anche degli scarichi idrici e delle emissioni in atmosfera, oltre  a garantire la tutela dell’impresa, evitando alla stessa di incorrere in pesanti sanzioni amministrative e penali, garantisce la tutela del pianeta in cui viviamo.

Igiene alimentare

Ogni operatore del settore alimentare (OSA), cioè la persona fisica o giuridica responsabile dell’impresa alimentare, intesa come soggetto, pubblico o privato, che intenda svolgere con continuità e in modo organizzato un’attività connessa a qualsiasi fase della produzione, trasformazione, trasporto, magazzinaggio, somministrazione e vendita di alimenti, deve adempiere a numerosi obblighi imposti dalla normativa comunitaria e nazionale.

Tassa rifiuti

Tari è l’acronimo di Tassa Rifiuti. 
Il presupposto della Tari è il possesso o la detenzione di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.
La base imponibile del tributo, cui applicare la tariffa, è costituita dalla superficie calpestabile dei locali e delle aree suscettibili di produrre rifiuti urbani o assimilati, con esclusione di quelle dove si producono rifiuti speciali. Ogni comune regolamenta autonomamente il servizio e stabilisce le relative tariffe con specifico regolamento.

Nella determinazione delle aree da assoggettare alla Tari bisogna escludere le zone dove si formano, in via continuativa e prevalente, rifiuti speciali che le imprese hanno già l’onere di smaltire a proprie spese, a condizione che ne dimostrino l’avvenuto trattamento in conformità alla normativa vigente.

L’esenzione TARI non è automatica, spetta all’impresa l’onere di chiedere l’esonero fiscale e di fornire le documentazioni che comprovano l’avvenuto trattamento dei rifiuti speciali non assimilabili in conformità alla normativa vigente.

Per tutti i servizi e la formazione in materia di ambiente, sicurezza e igiene degli alimenti

Compila il form qui sotto e sarai ricontattato oppure chiamaci al numero 075 5059160

    I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori

    • CNA UMBRIA

      Via Angelo Morettini, 7
      06128 Perugia
      Tel: 075 505911 ||
      Fax: 075 5006279
      info@cnaumbria.it
      C.F. 94005590545

    • Generic selectors
      Affina la ricerca
      Cerca nel Titolo
      Cerca nei contenuti
      Cerca in Articoli
      Cerca nelle Pagine
      Cerca per Categorie
      AMBIENTE E SICUREZZA
      ATTIVITA' SINDACALE
      Bandi attivi
      BANDI ATTIVI START UP
      BANDI E INCENTIVI
      Bandi scaduti
      BENESSERE
      CINEMA
      CITTADINO
      CNA INFORMA
      CNA PER LE IMPRESE
      CNA RICONVERTITE
      COMUNICAZIONE
      COSTRUZIONI
      CREA LA TUA IMPRESA
      CREDITO
      DIGITALE
      DIH
      EVENTI
      faq ammortizzatori sociali
      FAQ FISCALI
      FAQ SALUTE E SICUREZZA
      FISCO
      FORMAZIONE
      GIOVANI IMPRENDITORI
      INDAGINI
      INDAGINI CNA
      INNOVAIMPRESA
      LEGISLAZIONE LAVORO
      MANIFATTURIERO
      NAZIONALE
      PENSIONATI
      PRATICHE AUTO _ FITACAR
      PROPOSTE CNA
      SERVIZI
      SERVIZI COMUNITÀ
      SERVIZI IMPRESE
      SERVIZI INNOVATIVI
      SERVIZIO ENERGIA
      SISTEMA CNA
      SMART ATTACK
      SMART WORKING
      SUPERBONUS
      TRASPORTI
      TURISMO E CULTURA
      ULTIME NOVITA'
      WEBINAR
    • Seguici sui nostri canali social