Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

Premio CAMBIAMENTI, a FABRIANO la finale interregionale

È l’ora delle semifinali per la sesta edizione del premio Cambiamenti, il contest che CNA rivolge alle startup e alle imprese innovative!

Sabato 26 novembre,  a partire dalle ore 10, presso il Museo della Carta e della Filigrana di Fabriano, si terrà la sfida interregionale tra le imprese di Umbria e Marche che si sono candidate al premio e che hanno già superato la prima selezione. Dall’Umbria in nove proveranno ad accedere alla finale nazionale, 3 dalla provincia di Terni e 6 dal Perugino.

Cambiamenti è un’iniziativa entrata nel calendario dei principali eventi mondiali delle startup e l’anno scorso ha registrato ben 1026 imprese candidate, con più di venti premiazioni territoriali. Oltre 4mila sono le imprese che ormai fanno parte della comunità di Cambiamenti in tutta Italia.

Tante le opportunità offerte alle startup da CNA e dagli importanti partner coinvolti: 20mila euro per chi vince e poi servizi CNA, viaggi, incontri con investitori, percorsi di accelerazione, possibilità di confronto e di formazione professionale.

Sono già diverse le startup umbre che si sono misurate con il Premio nel corso delle sue sei edizioni e che hanno ricevuto riconoscimenti.

Dall’evento di Fabriano uscirà l’impresa che avrà accesso alla finale a Roma del prossimo 15 dicembre, quando verranno proclamati i vincitori del contest e verranno assegnate le Menzioni speciali Sostenibilità ambientale/Innovazione tecnologica/Inclusione sociale da parte dei partner commerciali dell’iniziativa (CONAI, COTEC Fondazione per l’innovazione e Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro).

Nel gruppo di lavoro che ha seguito il contest ed organizzato l’evento, così come nella giuria che ha valutato le candidature, per l’Umbria ci sono Tommaso Vicarelli e Laura Dimiziani, rispettivamente portavoce e coordinatrice regionali dei Giovani Imprenditori di CNA.

“Questa iniziativa conferma l’attenzione di CNA per il mondo della giovane impresa e aiuta a comprendere i mutamenti economici e le nuove tendenze, cercando di far emergere e raccontare il coraggio dei nuovi imprenditori, da chi intraprende attività ad alto contenuto tecnologico a chi invece sa innovare con creatività e con strumenti nuovi i mestieri più tradizionali” – dichiara Vicarelli .

“La CNA, da sempre, vuole valorizzare la propensione all’innovazione e al cambiamento costruttivo di processi e produzioni e questa è una cifra distintiva che le imprese, ma anche le Istituzioni, ci riconoscono” – afferma Dimiziani.

Il clou della mattinata – che è un evento aperto al pubblico – resta sempre il momento in cui le imprese si presentano attraverso pitch di due minuti per convincere la giuria a mandarle in finale con le altre startup di tutta Italia. Questa è anche la parte più interessante per le imprese, che da quel momento possono farsi conoscere, stabilire contatti con altre imprese e cominciare quel network che è il valore aggiunto del Premio e in generale dello stare in CNA.

Ecco le 9 imprese umbre che parteciperanno alla sfida per andare in finaleDemetronic di Anulli Monica (Montecastrilli); JOK produzioni SRL (Terni);  Trama (Perugia);  PM Motor Srls (Terni); City Up Srl (Perugia); Red Lynx Robotics (Perugia); Angelica Federici (Perugia); Luna Geber Engineering S.r.l. (Perugia); Mannucci 1978 di Mannucci Marco (Passignano sul Trasimeno).

Vieni alla finale del premio Cambiamenti a Fabriano per  scoprire le imprese che si contenderanno un posto in finale, ti aspettiamo!

Sticky
Novembre 24, 2022
Commenti disabilitati su Premio CAMBIAMENTI, a FABRIANO la finale interregionale

Evento CNA INAIL: “Lavoratori over 50: una risorsa per l’azienda”

Insieme per un welfare a sostegno dell’invecchiamento attivo della popolazione lavorativa
Lavoratori over 50: una risorsa per l’azienda

Convegno presso la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica Villa Umbra | 23 Novembre 2022 ore 10.30-13.00

 

Si parlerà di invecchiamento attivo dei lavoratori nell’incontro organizzato dalla Direzione regionale dell’Inail e da CNA Umbria, in programma Mercoledì 23 Novembre dalle ore 10.30 alle ore 13.00 presso la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica Villa Umbra Perugia. L’incontro è diretto a imprese, lavoratori, medici del lavoro, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti.

L’invecchiamento della popolazione lavorativa è un fenomeno imprescindibile e in continuo aumento: entro il 2030, infatti, in Europa la forza lavorativa sarà la più anziana della storia.

Oggi, in Umbria, l’età media della popolazione lavorativa è 46,6 anni: siamo la 4° regione più anziana d’Italia.

In un contesto come questo è necessario affrontare il tema dell’invecchiamento a livello imprenditoriale e sociale, sensibilizzando contestualmente le imprese a:

  • cambiare atteggiamento verso l’invecchiamento del lavoratore
  • implementare le misure organizzative necessarie affinchè i lavoratori “esperti” siano una risorsa per l’impresa e venga favorita la sinergia e la cooperazione tra le diverse generazioni
  • adottare strumenti di prevenzione che favoriscano l’invecchiamento attivo per diminuire assenze per malattia, denunce di malattie professionali e infortuni

Nel corso dei lavori ci sarà spazio per presentare il progetto “In-Age: ogni età ha la sua forza!” realizzato da CNA Umbria, in collaborazione con la Direzione regionale dell’INAIL, al quale hanno partecipato alcune imprese artigiane del territorio regionale.

Programma dell’evento (Locandina evento)

Introduzione/saluti
Avv. Marco Magarini Montenero
Amministratore Unico della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica

Dott. Roberto Giannangeli
Direttore CNA Umbria

Dott.ssa Alessandra Ligi
Direttore Regionale INAIL Umbria

Dott.ssa Gabriella Madeo
Servizio Prevenzione, Sanità
veterinaria, Sicurezza alimentare Regione Umbria

Interventi
Prof. Giacomo Muzi
“Medicina del Lavoro, Malattie Respiratorie e Tossicologia Professionali e Ambientali”
Università degli Studi-Azienda Ospedaliera di Perugia

Dott.ssa Patrizia Bodo
Dipartimento di Prevenzione USL Umbria 1

Dott. Luca Latini
Dipartimento di Prevenzione USL Umbria 1

Dott.ssa Monica Salciarini
Dirigente Medico Direzione Regionale INAIL Umbria

Dott.ssa Anna Lisa Agneletti
Responsabile Regionale Servizi Ambiente e Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro di CNA Umbria  “In Age: ogni età ha la sua forza!” esperienze a confronto con la partecipazione di:
Dott.sa Margherita Pera – Psicologa del lavoro
Dott. Michele Bagliani – Biologo nutrizionista
Dott. Riccardo Canfora – Fisioterapista  
Dott. Gabriele Galatioto – Responsabile Risorse Umane ditta Galassia SRL

L’invito è aperto a tutti, la partecipazione è gratuita, gradita registrazione qui

 

Sticky
Novembre 11, 2022
Commenti disabilitati su Evento CNA INAIL: “Lavoratori over 50: una risorsa per l’azienda”

Una TASK FORCE contro l’ABUSIVISMO

Chi esercita una professione in modo abusivo non pratica solamente una forma di concorrenza sleale contro le imprese che agiscono alla luce del sole, drenando risorse all’economia e sottraendosi al fisco e a ogni altro tipo di controllo, ma espone il cliente finale e gli stessi lavoratori coinvolti a grossi rischi in termini di salute e sicurezza. Per questo l’abusivismo va combattuto senza tentennamenti, unendo tutte le forze in campo.”

Sono queste le motivazioni che hanno spinto CNA Umbria a farsi promotrice della sottoscrizione di un nuovo protocollo d’intesa con i principali attori coinvolti nella lotta all’esercizio abusivo della professione, dalla Guardia di Finanza all’Agenzia delle Entrate, dall’Inps allInail, fino all’Associazione dei Comuni dell’Umbria (ANCI), e a lanciare una campagna di comunicazione specifica.

“Il contrasto a questo fenomeno – ha affermato Marina Gasparri, responsabile del progetto per CNA Umbria – partirà innanzitutto dalla condivisione delle segnalazioni di presunti casi di abusivismo che perverranno all’indirizzo abusivismo@cnaumbria.it con gli enti deputati ai controlli. L’impegno comune è quello di arginare l’esercizio abusivo delle professioni artigiane e del lavoro sommerso e irregolare e sviluppare di azioni a supporto dell’attività di vigilanza e controllo, quali ad esempio indagini e formazione degli operatori.”

“Sicurezza e legalità sul lavoro – commenta Alessandra Ligi, direttrice regionale dell’Inail – sono un binomio inscindibile. Questo protocollo è un ulteriore strumento di convergenza per individuare strategie di intervento efficaci nel contrasto di tutte le attività legali.”

“Una della mission dell’Anci – ha aggiunto il presidente regionale, Michele Toniaccini – è lavorare al servizio delle istituzioni e di chi favorisce lo sviluppo e la competitività dei territori. Oggi, come già in passato, rinnoviamo la sottoscrizione a questo protocollo, che porteremo in discussione anche all’interno della nostra consulta allo sviluppo economico e diffonderemo nei Comuni umbri.”

L’atto, infatti, rinsalda una collaborazione già in atto ormai da anni e fa seguito a documenti analoghi già sottoscritti nei mesi scorsi da CNA Umbria con le prefetture di Perugia e Terni e con l’Agenzia delle Dogane. In concomitanza con l’entrata in vigore del nuovo protocollo, CNA Umbria lancia anche la sua campagna di comunicazione specifica contro l’abusivismo nel settore del benessere.

“L’estetica e l’acconciatura sono due ambiti in cui purtroppo il fenomeno sembra essere in crescita, anche per effetto della pandemia – ha dichiarato Simone Cecchetti, presidente regionale di CNA Acconciatura -: nei mesi in cui gli esercizi regolari osservavano le chiusure imposte dai lock down, operatori irregolari sotto tutti i profili proliferavano nelle abitazioni private. Ancora oggi, sono tanti gli operatori che, senza alcun titolo, qualifica, formazione, offrono i loro servizi e sono presenti addirittura sui social!”

A questo proposito, il comando provinciale della Guardia di Finanza, nel corso degli ultimi mesi, ha predisposto un piano di interventi che ha portato all’accertamento di diverse irregolarità. Le attività si inseriscono nell’ambito dell’azione di contrasto all’evasione fiscale e alla concorrenza sleale a tutela degli operatori di settore che lavorano correttamente, si attengono in maniera rigorosa alle regole, investendo risorse ed energie per adeguarsi alle misure igienico-sanitarie a tutela della sicurezza dell’ambiente di lavoro.

“Oltre ai risvolti negativi che tutto questo ha per l’economia – ha aggiunto Piera Santicchia, presidente regionale di CNA Estetica – vorrei ricordare i rischi per salute che si corrono quanto un trattamento estetico, a partire da una semplice pedicure, non viene realizzato seguendo tutte le procedure, a cominciare dalla sanificazione, che solo in un centro estetico attrezzato possono essere garantite, anche grazie alla formazione continua e agli aggiornamenti cui gli operatori si sottopongono.”

Per Marina Gasparri “vigilanza, controlli e sanzioni sono essenziali ma da soli non bastano”. Per questo abbiamo deciso di far leva sul consumatore finale, con una campagna di comunicazione che contrappone al mondo del sommerso quello degli operatori che rispettano le regole, realizzata grazie alla disponibilità dei professionisti del direttivo regionale CNA Benessere a trasformare i propri centri in set cinematografici.”

Legalità, competenza e sicurezza – hanno concordato Cecchetti e Santicchia -. sono le parole chiave di una comunicazione che vuole ricordare al consumatore a cosa rinuncia ogni volta che ricorre a un operatore abusivo. Il messaggio che vogliamo far arrivare è che il vero benessere, si trova solo all’interno dei centri di acconciatura ed estetica che rispettano le regole e offrono le necessarie garanzie. E – hanno concluso i dirigenti CNA – con i nostri colleghi sul campo vogliamo condividere una certezza: la nostra vera arma è la qualità del servizio che sappiamo offrire, per cui su quello non dobbiamo mai smettere di investire.”

Sticky
Luglio 25, 2022
Commenti disabilitati su Una TASK FORCE contro l’ABUSIVISMO

La robotica per l’innovazione della Meccanica

Ti invitiamo all’evento “La robotica per l’innovazione della Meccanica”, organizzato in collaborazione con l’Istituto Italiano di tecnologia di Genova e l’Università di Perugia.
Parleremo delle principali ricerche in corso sulla robotica industriale e sulla loro possibile ricaduta sull’attività delle imprese.
Sticky
Maggio 19, 2022
Commenti disabilitati su La robotica per l’innovazione della Meccanica

SEMINARIO per ODONTOTECNICI

Sei un odontotecnico? Partecipa al nostro seminario di gnatologia sui Dispositivi ortodontici e occlusali per il paziente disfunzionale.

L’appuntamento è per SABATO 2 APRILE 2022, dalle ORE 9.00 alle ore 17.00 e si svolgerà sia in presenza a Roma (iscrizioni inderogabilmente entro il 25 marzo!) che on line, registrandoti a qui

La registrazione consente di ricevere in automatico il promemoria con le modalità di accesso al seminario per odontotecnici tenuto da esperti di livello nazionale.

La PARTECIPAZIONE è GRATUITA PER GLI ASSOCIATI CNA SNO.


Per maggiori informazioni sul seminario per odontotecnici e sulle modalità di associazione in forma promozionale legate alla partecipazione a questo evento formativo, contatta:

Marina Gasparri –  marina.gasparri@cnaumbria.it

Sticky
Marzo 24, 2022
Commenti disabilitati su SEMINARIO per ODONTOTECNICI

ECONOMIA di GUERRA a UMBRIA TV

Dopo il confronto tra imprenditori, parlamentari e amministratori dello scorso 19 marzo al Quattrotorri, si torna a parlare di ECONOMIA DI GUERRA e delle strategie per affrontarla insieme alle imprese e alla politica.

L’appuntamento è per giovedì 24 marzo alle ore 21:00 su UMBRIA TV (canale 10 del digitale terrestre) con la trasmissione IN umbria condotta da Giacomo Marinelli Andreoli, che vedrà ospiti:

  • MICHELE CARLONI – Presidente CNA Umbria
  • ROBERTO GIANNANGELI– Direttore CNA Umbria
  • MIRKO PAPA – Imprenditore, vice Presidente CNA Umbria
  • MICHELE FIORONI– Assessore regionale allo Sviluppo economico
  • LUCA BRIZIARELLI – Senatore Lega Salvini Premier

In collegamento ci sarà anche

  • WALTER VERINI – Deputato PD
  • FIAMMETTA MODENA – Senatrice Forza Italia
  • CAMILLA LAURETI– Europarlamentare PD

Non perderti la puntata su “Economia di guerra”, sintonizzati alle 21.00 su UMBRIA Tv!

Sticky
Marzo 24, 2022
Commenti disabilitati su ECONOMIA di GUERRA a UMBRIA TV

Su ENERGIA e SOSTENIBILITÀ è ora di DECIDERE

Sono state principalmente l’energia e la sostenibilità a farla da padrone all’incontro organizzato dalla Cna dell’Umbria sabato scorso (19/03) al Quattrotorri di Perugia, durante il quale centinaia di imprese, molti parlamentari, la presidente della giunta regionale e l’assessore allo sviluppo economico si sono confrontati sulla situazione emergenziale legata al caro prezzi.

All’indomani dell’incontro, il presidente regionale della Cna, Michele Carloni, torna sui temi affrontati durante l’incontro e rilancia.

La riduzione dei costi energetici e delle emissioni inquinanti è diventata di primaria importanza per tutte le diverse tipologie d’imprese. D’altra parte la sostenibilità ambientale rappresenta uno degli obiettivi principali della nuova programmazione dei fondi europei. In particolare, nei prossimi mesi sarà possibile prevedere nuovi strumenti d’intervento rivolti alle imprese per il sostegno all’autoproduzione di energia, così come vi sarà la possibilità di facilitare anche in Umbria lo sviluppo dell’intermodalità nel trasporto merci attraverso una giusta programmazione di tali risorse. In base alle informazioni in nostro possesso, nella nuova programmazione 2021-2027, sulla quale in questi giorni la Regione sta avviando la concertazione con le parti sociali, alla sostenibilità ambientale dovrebbero essere destinati oltre 180milioni di euro in sette anni. Noi crediamo che almeno 80milioni dovrebbero essere destinati alla riqualificazione e all’efficientamento energetico dei capannoni industriali. Al riguardo – aggiunge Carloni – condividiamo la proposta fatta sabato scorso dall’assessore Fioroni per un Superbonus regionale dedicato alla riqualificazione dei capannoni delle imprese. Un altro obiettivo da perseguire, sempre attraverso la nuova programmazione, dovrebbe essere sicuramente la realizzazione in Umbria di scambi intermodali ferro-gomma che potrebbero favorire un’evoluzione del trasporto delle merci in partenza e in arrivo in Umbria.”

Inevitabile, a questo proposito, toccare il tema delle infrastrutture.

“La riqualificazione dell’FCU, già inserita nel piano nazionale di ripresa e resilienza, nel lungo periodo avrà un senso se verrà previsto anche lo sfondamento verso Arezzo garantendo la connessione con l’alta velocità, collegando anche le due basi logistiche dell’Umbria e facendole diventare luogo effettivo di interscambio. C’è poi tutta la partita della sostituzione dei mezzi dell’autotrasporto ormai obsoleti con altri di nuova generazione alimentati in modo sostenibile, dall’elettricità al metano liquido. All’intermodalità e alla sostituzione dei mezzi pensiamo dovrebbero essere destinati almeno 70 milioni di euro se vogliamo davvero costruire una nuova regione più sostenibile, rinnovando i contenuti del marchio Umbria cuore verde d’Italia.”

Michele Carloni ringrazia “i numerosi parlamentari che hanno accolto il nostro invito partecipando all’incontro di sabato e impegnandosi a lavorare al fianco delle imprese. In questa fase il loro supporto è quanto mai necessario per lavorare insieme affinché venga modificato il nuovo piano di Transizione 4.0, che rappresenta la misura più importante a favore delle imprese manifatturiere che vogliano investire. In particolare – afferma Carloni – sarebbe importante che i crediti di imposta nazionali diretti a sostenere gli investimenti digitali delle imprese siano confermati al 40% fino al 2026 anziché subire la riduzione progressiva prevista già da quest’anno. Magari comprendendo tra gli investimenti anche quelli diretti a sostenere l’autoproduzione di energia, coniugando cosi digitalizzazione e transizione ecologica. La guerra in corso, tra le altre cose, ha portato alla necessità di accelerare un percorso che sapevamo da tempo di dover fare. Le risorse per fortuna ci sono, adesso – conclude il presidente regionale della Cna – servono le giuste scelte sia a livello nazionale che regionale.”

Scarica qui la rassegna stampa.

Sticky
Marzo 21, 2022
Commenti disabilitati su Su ENERGIA e SOSTENIBILITÀ è ora di DECIDERE

Un WEBINAR per le IMPRESE GIOVANI ASSOCIATE a CNA

Prosegue il percorso formativo online “Tutto cambia. Comprendi il futuro per anticiparlo”, con i webinar dedicati alle imprese giovani.

Il secondo appuntamento di questo ciclo organizzato da CNA Giovani Imprenditori insieme alla Fondazione Ecipa, è previsto per lunedì 21 marzo, alle h 15, quando si parlerà di Innovazione per la sostenibilità: scenari futuri e strategie long term (scopri qui maggiori dettagli) insieme a Andrea Geremiccadirettore generale dell’Istituto europeo per l’Innovazione e la Sostenibilità.

La partecipazione al webinar è riservata agli associati CNA: contatta la  sede più vicina (qui trovi l’elenco dei nostri uffici in Umbria) per sottoscrivere la tessera annuale, dopodiché registrati entro il 19 marzo 2022 alla piattaforma Formerete.

Le credenziali generate alla prima registrazione potranno essere utilizzate per l’iscrizione ai successivi webinar. A iscrizione avvenuta si riceve una mail con le indicazioni per partecipare. Tutti gli aggiornamenti anche sulla pagina Facebook di CNA Giovani Imprenditori.


Per maggiori info:

Sticky
Marzo 11, 2022
Commenti disabilitati su Un WEBINAR per le IMPRESE GIOVANI ASSOCIATE a CNA

Progetto CNA INAIL, evento conclusivo

“Ridurre il più possibile l’incidenza delle malattie professionali, che in Umbria raggiungono numeri importanti e, purtroppo, in progressiva crescita, attraverso il coinvolgimento attivo dei lavoratori e andando a intervenire sui gesti compiuti quotidianamente. Questo consentirebbe anche di migliorare la sostenibilità sociale delle imprese, incidendo concretamente sulla qualità della vita dei lavoratori.”

È proprio partendo dall’analisi dei dati disponibili sulle malattie professionali che è nata l’idea di “Lavori-amo sui comportamenti”, il progetto di Cna Umbria realizzato in collaborazione con la direzione regionale dell’Inail.

“In Umbria – riferisce Anna Lisa Agneletti, responsabile regionale della Cna per il settore ambiente e sicurezza sui luoghi di lavoro – nel novembre 2021 si è registrato un aumento del 35,5% di denunce di malattie professionali rispetto allo stesso periodo del 2020 (fonte Inail), dati che si traducono in costi importanti, sia per le imprese sia dal punto di vista sociale e che confermano un trend già in atto da tempo. Proprio queste evidenze ci hanno spinto a mettere a punto un progetto di prevenzione che, nello specifico, si occupa delle malattie a carico dell’apparato osteoarticolare e del tessuto connettivo.”

Il progetto, partito ufficialmente pochi mesi prima dell’arrivo del Covid-19 e rallentato proprio dalla pandemia, ha coinvolto 27 medie, piccole e micro imprese del settore manifatturiero, delle costruzioni (edili e impiantisti), del settore autoriparazione (carrozzerie e officine), per un totale di 245 lavoratori. Infatti, come riporta un report della Regione Umbria che prende in esame i dati del quinquennio 2010/2015, “il settore a maggior incidenza di malattie professionali è quello manifatturiero (comprendente numerose attività, dalla metalmeccanica alla lavorazione del legno, della ceramica, l’industria alimentare etc.), che contribuisce con il 17% al totale delle malattie, seguito dall’agricoltura con il 16% e dalle costruzioni con il 15%. Nel macro-settore dell’industria e dei servizi il 54% delle malattie è a carico del sistema osteoarticolare”.

“Il progetto – prosegue Agneletti – ha avuto l’obiettivo di far acquisire ai lavoratori la consapevolezza che la salute dell’apparato muscolare e osteoarticolare dipende anche dal proprio comportamento, dalle posture assunte durante le attività lavorative ed extralavorative, dall’abitudinarietà, consolidata nel tempo, nell’esecuzione delle fasi operative svolte durante il lavoro. Considerando che i comportamenti lavorativi sbagliati rappresentano anche l’80% di quelli svolti abitualmente, si può comprendere quanto, andando a correggerli, si possa influire positivamente sulla riduzione delle malattie che ne scaturiscono. Il lavoratore, quindi, diventa protagonista della propria salute, presente e futura. La sicurezza sta diventando sempre di più una componente della sostenibilità sociale delle imprese, perché va a incidere positivamente non solo sull’abbattimento dei trend relativi agli incidenti sul lavoro e alle malattie professionali, ma anche – conclude Agneletti – sulla qualità della vita dei lavoratori.”

“Inail ha contribuito allo sviluppo del progetto – rimarca Alessandra Ligi, direttore regionale Inail Umbria – in quanto affronta una tematica attuale ed urgente, non a caso messa al centro anche della campagna Eu-Osha 2020-2022 “Alleggeriamo il carico”, un impegno collegiale per migliorare la gestione e la prevenzione dei disturbi muscolo scheletrici che rappresentano oggi la quasi totalità delle malattie professionali denunciate all’Istituto. La pandemia da Covid-19 ha inciso in maniera rilevante sull’organizzazione del lavoro e puntare sui lavoratori, elementi di forza del sistema di gestione della sicurezza aziendale, rappresenta il valore aggiunto di questa collaborazione.”


Scarica qui i risultati dell’indagine e i decaloghi sui comportamenti e posture corretti per i lavoratori delle Carrozzerie, nelle Costruzioni e nella Manifattura

Sticky
Gennaio 28, 2022
Commenti disabilitati su Progetto CNA INAIL, evento conclusivo

MALATTIE PROFESSIONALI e PREVENZIONE, il PROGETTO

Si chiude con una conferenza stampa “LavoriAMO sui ComportaMENTI”, il progetto frutto della compartecipazione tra CNA e INAIL dell’Umbria e volto alla prevenzione delle malattie professionali a carico dell’apparato osteoarticolare e muscolo tendineo, in sensibile aumento nella regione.

L’appuntamento per fare il punto della situazione e analizzare i risultati del progetto è fissato per

venerdì 28 gennaio 2022

ore 11:00

in videoconferenza (clicca sul link per partecipare)

Saranno presenti:

  • Roberto Giannangeli –Direttore CNA Umbria
  • Alessandra Ligi – Direttore Regionale INAIL Umbria
  • Anna Lisa Agneletti – Responsabile Settore Ambiente & Sicurezza CNA Umbria
  • Gennaro Cancellaro – Responsabile Ufficio Attività Istituzionali INAIL Umbria
  • Erika Minni – Coordinatrice di progetto CNA Umbria
  • Marco Cerbai – Docente EPM Milano
  • Luca Taglieri – Coordinatore Contarp Regionale INAIL Umbria
  • Monica Salciarini – Dirigente Medico della Sovrintendenza Sanitaria Regionale INAIL Umbria
  • Simone Bentivoglio – RSPP Alliabox Italia Spa

Per maggiori informazioni su malattie professionali e prevenzione contatta i nostri uffici territoriali (qui trovi l’elenco delle sedi CNA).

Sticky
Gennaio 25, 2022
Commenti disabilitati su MALATTIE PROFESSIONALI e PREVENZIONE, il PROGETTO
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SERVIZIO ENERGIA
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SosCNA
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
    WEBINAR
  • Seguici sui nostri canali social