Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

Qual è il VALORE della PICCOLA IMPRESA in Umbria?

Qual è il valore della piccola impresa in Umbria? Quanto contano nel sistema economico regionale le imprese con meno di 10 dipendenti?

Per saperne di più venerdì 30 novembre 2018, alle ore 15:00, presso il Salone d’Onore di Palazzo Donini, a Perugia, si terrà una conferenza stampa di presentazione della ricerca, realizzata per CNA, Confartigianato e Confcommercio Umbria, dal Centro studi Sintesi, su “Il valore della piccola impresa in Umbria”

Saranno presenti:

Alberto Cestari – Centro studi Sintesi

Renato Cesca – Presidente Cna Umbria

Mauro Franceschini – Presidente Confartigianato Imprese Umbria

Giorgio Mencaroni – Presidente Confcommercio Umbria

Catiuscia Marini – Presidente Giunta regionale dell’Umbria

 

Sticky
Novembre 28, 2018
Commenti disabilitati su Qual è il VALORE della PICCOLA IMPRESA in Umbria?

Inaugurata la nuova sede ECIPA UMBRIA

In una sala convegni gremita per le grandi occasioni, si è inaugurata oggi ufficialmente la nuova, moderna sede di Ecipa Umbria e Consorzio Futuro nel quartiere di Fontivegge. Presenti l’assessore regionale alla Formazione professionale, Antonio Bartolini, il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, il presidente di Cna Umbria, Renato Cesca, quelli dei due enti di formazione, Fabrizio Salvanti e Piero Montanucci, e tanti, tantissimi ragazzi.

L’inaugurazione di questa sede l’abbiamo voluta con tutta la forza possibile – ha esordito Renato Cesca -. Rappresentava una delle priorità per la CNA e non era per nulla scontata. Due anni fa, complice il cambiamento degli strumenti rivolti al sostegno delle attività formative, abbiamo rischiato di rimanere spiazzati e di dover ridurre drasticamente il personale. Grazie ad una forte sinergia di Ecipa con il sistema Cna, che ha riassorbito il personale in esubero, e al clima collaborativo creato con i dipendenti restati in forza all’ente, siamo riusciti a superare la fase d’impasse e da oggi parte ufficialmente il rilancio delle nostre attività formative. La principale scommessa è quella di favorire la digitalizzazione delle attività manifatturiere e turistiche”.

Nuova sede ECIPA UMBRIA

“Finalmente una nuova sede, funzionale, tecnologicamente avanzata, che mette al centro il lavoro, che dà risposte a chi lo cerca e a chi vuole aggiornarsi – ha dichiarato Fabrizio Salvanti -. Le competenze continueranno a fare la differenza anche nell’era digitale, ma saranno competenze ibride. Ecco perché la scuola dei mestieri nella nuova sede di Ecipa/Consorzio Futuro ha a disposizione le più moderne tecnologie per la didattica”.

Nuova sede ECIPA UMBRIA

Da un quarto di secolo Ecipa e Futuro sono in Umbria sinonimo di formazione e sono migliaia le persone che si sono qualificate, che si sono inserite nel mercato del lavoro come lavoratori, e soprattutto, come imprenditori – ha sottolineato Piero Montanucci -. Quest’anno la Scuola dei Mestieri di Ecipa/Consorzio Futuro ha registrato un aumento delle iscrizioni ai corsi di formazione iniziale pari al 300%. L’alta occupabilità dei corsi è probabilmente la chiave di lettura dell’aumento delle iscrizioni e la nuova sede, con i laboratori moderni e funzionali, il luogo naturale, dove ospitare i giovani studenti”.

Un sincero grazie è arrivato da Andrea Romizi. Per il sindaco di Perugia la presenza di un centro di formazione, insieme alla freschezza dei suoi giovani studenti, è certamente un punto di forza, per la rifunzionalizzazione dell’area.

Un concetto condiviso anche dall’assessore regionale Antonio Bartolini, che ha sottolineato come questa nuova sede di Ecipa/Futuro rappresenti una ripartenza per il quartiere e il benchmark al quale tutte le agenzie formative dovrebbero tendere. Per Bartolini Ecipa rappresenta un esempio anche nella realizzazione del sistema duale. La Regione, ha riferito l’assessore, sta lavorando sull’orientamento e per il 15 dicembre sta mettendo in piedi un evento durante il quale i giovani potranno trovare le risposte per scegliere il percorso più idoneo alle loro attitudini.

Il taglio del nastro porta al centro della città la Scuola dei Mestieri di Ecipa/Futuro con i suoi corsi per parrucchiere, estetista, grafico, video maker, addetto all’accoglienza, doctor pc, artigiana della moda. Attualmente i ragazzi che li frequentano sono circa 200, insieme ai 40 colleghi dei corsi “Smart”, per i disoccupati post-diploma e post-laurea. Ma la mission di Ecipa è il lavoro, e quindi la formazione a tutti i livelli; da quella per gli apprendisti (un migliaio quelli attualmente coinvolti nei corsi Ecipa) a quella per lavoratori e titolari d’impresa (oggi sono oltre 1.300 quelli impegnati in interventi finanziati da Fondartigianato, Ebrau, corsi cronotachigrafo). Ma anche formazione rivolta ai disoccupati, con l’attivazione di oltre 300 tirocini extracurriculari l’anno, progetti europei.

“Siamo un punto di riferimento riconosciuto per chi cerca lavoro, per chi vuole aggiornarsi, per gli studenti, i lavoratori e le imprese – hanno concluso all’unisono i tre presidenti -. E il percorso che parte oggi nei nuovi locali rappresenta un’opportunità di crescita per chi si rivolge a noi, ma anche per la città di Perugia”.

Sticky
Novembre 26, 2018
Commenti disabilitati su Inaugurata la nuova sede ECIPA UMBRIA

CROWDFUNDING, parte il PROGETTO di CNA Umbria

Prende il via questo mese l’iniziativa di CNA Umbria per sostenere le imprese con un progetto innovativo attraverso operazioni di crowdfunding. Uno strumento nuovo, che integra il credito tradizionale, e che permette a artigiani, piccole e medie imprese, innovatori, di finanziare dal basso, secondo un criterio meritocratico, i propri progetti.

Il partner scelto per questa sperimentazione è EPPELA, la più importante piattaforma italiana di crowdfunding reward based: si tratta di raccolte di fondi rese possibili da vere e proprie campagne di marketing e basate sul concetto di ricompensa di natura non monetaria a favore di coloro che decidono di investire nel progetto presentato.

L’iniziativa, che prevede un mix di formazione e mentoring fino al lancio della campagna di crowdfunding per circa 10 progetti, è riservata in via prioritaria, ma non esclusiva, alle finaliste del PREMIO CAMBIAMENTI, il premio che CNA dedicata alle start up innovative.

 


Per maggiori informazioni contatta:

Sticky
Novembre 07, 2018
Commenti disabilitati su CROWDFUNDING, parte il PROGETTO di CNA Umbria

INCENTIVI allo START UP d’impresa

 500mila euro per chi ha intenzione di costituire un’impresa o di diventare lavoratore autonomo.

incentivi

 L’agevolazione sarà sotto forma di finanziamenti a tasso zero fino a una massimo di 25mila euro.

L’iniziativa è riservata a coloro che hanno aderito o aderiranno ai programmi “Pacchetto Giovani” e “Pacchetto Adulti” finanziati con risorse comunitarie dalla Regione Umbria e che hanno beneficiato di un voucher per la formazione o di un tirocinio.

Si tratta del primo step per l’utilizzo di un fondo con una dotazione complessiva di 3,5milioni di euro che, attraverso risorse dell’Unione Europea, intende supportare la creazione di nuove imprese in Umbria.


Per maggiori informazioni contattare

Marina Gasparri – marina.gasparri@cnaumbria.it – 075 5059160

 

Sticky
Novembre 06, 2018
Commenti disabilitati su INCENTIVI allo START UP d’impresa

Premio CAMBIAMENTI, ecco i VINCITORI dell’edizione 2018

Cna scommette sui giovani e sull’innovazione, soprattutto su quella che viene promossa dal basso”. Con queste parole Renato Cesca, presidente di Cna Umbria, ha aperto la cerimonia di consegna dei riconoscimenti alle tre migliori start up della regione che si sono candidate all’edizione umbra del premio “CambiaMENTI”, il concorso ideato nel 2016 dalla Cna nazionale. Nella sala delle Colonne di palazzo Grazioli, in pieno centro storico di Perugia, sono state 30 le imprese in competizione per l’aggiudicazione dei premi.

“Per Cna l’innovazione e i giovani rivestono un’importanza strategica – ha dichiarato Renato Cesca, presidente regionale dell’associazione -. I giovani perché da loro, dalle loro idee, dalla loro creatività possono arrivare contributi fondamentali per la crescita del territorio, a prescindere dal settore in cui decidano di mettersi in gioco, che si tratti di artigianato, turismo, hi-tech o altro ancora. L’innovazione perché è il tema centrale del presente e ancor più del futuro. La Cna sta scommettendo molto sull’innovazione, su diversi fronti. Da alcuni mesi, infatti, abbiamo costituito un Digital Innovation Hub in grado di fornire servizi innovativi alle imprese. Anche sul fronte della gestione innovativa delle risorse umane, dopo aver sottoscritto a giugno, primi in Italia, un accordo quadro regionale, stiamo lavorando alla diffusione della contrattazione di secondo livello tra le imprese umbre perché siamo convinti che produrrà effetti positivi sia per i datori di lavoro che per i lavoratori. Infine, in tema di innovazione finanziaria, proprio oggi presentiamo ufficialmente un progetto pilota in collaborazione con Eppela, con l’obiettivo di lanciare una campagna di crowdfunding rivolta in particolare alle neo imprese, a cominciare da alcune di quelle che hanno partecipato alla selezione per il premio Cambiamenti, ma che potrà rappresentare un’occasione per tutte le imprese di minori dimensioni, che spesso trovano difficoltà insormontabili nell’accesso al credito. È un progetto sostenuto interamente da Cna Umbria, perché siamo convinti – ha concluso Cesca – che l’innovazione possa essere promossa dal basso”.

“Molto spesso si parla di innovazione e startup, senza l’indicazione di un percorso preciso per un giovane che vuole diventare imprenditore – ha affermato Marzio Giogli, Area Manager Perugia e provincia Ovest di UniCredit, che anche quest’anno ha finanziato i premi in denaro – per cui aderiamo con entusiasmo all’iniziativa di CNA volta a scoprire e premiare i nuovi progetti imprenditoriali con il sostegno di una forte competenza sugli aspetti burocratici ed amministrativi che caratterizzano le fasi “costitutive” delle imprese. Da parte sua UniCredit può fornire alle start up un contributo che non si limita alla sola fornitura di tradizionali servizi  bancari e finanziari, ma si affianca ad un’azione sinergica con università, incubatori, acceleratori d’impresa e investitori per supportare dalla fase di lancio a quella di espansione le idee imprenditoriali più innovative”.

Sul gradino più alto quest’anno è salita la start up perugina 3DIFIC srl, nata per portare in Italia la più impattante delle tecnologie emergenti, la stampa 3D, con la quale realizza dispositivi medici su misura per effettuare trattamenti complessi in maniera semplice, riducendo tempi, costi e difficoltà delle procedure chirurgiche.

Il secondo premio è stato assegnato alla ternana Hesalis srl, azienda agricola nata da uno spin off per la bonifica e rigenerazione dei terreni tramite la canapa, che viene trasformata in materiale di lavorazione industriale. Oggi la Hesalis srl si propone anche la diffusione di buone pratiche, alimentari e non, e destina il 15% dei proventi a progetti di ricerca e sviluppo.

Al terzo posto si è classificata un’altra start up ternana, la Ferram Recycling s.r.l., che si occupa di recuperare le fibre di acciaio contenute nei pneumatici, trasformandole da scarto in materia prima seconda. Il processo ideato dalla Ferram è stato brevettato di recente.

La prima classificata parteciperà alla finale nazionale del premio CambiaMENTi, che anche quest’anno si svolgerà il 30 novembre prossimo a Roma.

Rassegna Stampa

Sticky
Ottobre 30, 2018
Commenti disabilitati su Premio CAMBIAMENTI, ecco i VINCITORI dell’edizione 2018

Serve una NUOVA FILIERA del CREDITO per le MICRO e PICCOLE IMPRESE

“Accesso al credito bancario? Per le micro e piccole imprese le difficoltà continuano a essere tante. Per tornare a crescere occorre puntare sull’applicazione della ‘lettera R’ della legge Bassanini e sulla costruzione di una filiera della garanzia che coinvolga i confidi, Gepafin e il Fondo centrale di Garanzia”.

Ad affermarlo è Roberto Giannangeli, direttore di Cna Umbria, che insieme a Fidimpresa ieri (17 ottobre, ndr), a Perugia, ha organizzato un confronto su “Credito 4.0. Nuovi strumenti finanziari per le imprese”, chiamando a parlarne relatori di primissimo piano, a cominciare da Federico Ghizzoni, già amministratore delegato di Unicredit Spa e ora presidente di Rothschild&Co Italia, Massimiliano Magrini, co-founder e managing partner di United Ventures, Paola d’Agostino, della piattaforma di crowdfunding Eppela, Fabio Petri, presidente di Artigiancassa – gruppo BNP Paribas, e la presidente della Giunta regionale, Catiuscia Marini.

“I dati ufficiali parlano chiaro – prosegue Giannangeli -: solo negli ultimi cinque anni i finanziamenti alle imprese artigiane hanno subito un taglio del 25%. Al contrario, per le imprese medio grandi i volumi di credito hanno ormai superato i valori pre crisi. In Umbria oltre 76mila delle circa 80mila imprese attive hanno meno di 10 dipendenti, pertanto l’accesso al credito rappresenta un problema per oltre il 95% delle imprese locali. Ecco perché oggi chiediamo alla Regione Umbria di procedere con l’applicazione della cosiddetta ‘lettera R’ della legge Bassanini: uno strumento con il quale, come già avviene in altre regioni, si realizzerebbe una filiera regionale della garanzia composta dai confidi, dalla finanziaria regionale e dal Fondo centrale di Garanzia, in grado di convincere le banche a riallentare le maglie del credito verso le imprese di micro e piccole dimensioni”.

Una tesi confermata da Fabio Petri, presidente di Artigiancassa, la principale banca di riferimento delle imprese artigiane, ma anche un imprenditore senese che ha vissuto direttamente gli effetti positivi dell’applicazione della ‘lettera R’ in Toscana, dove viene utilizzata già da diversi anni.

Ma accanto al credito bancario si sono sviluppati altri canali di finanziamento a cui i vari tipi di imprese possono ricorrere. Per esempio i venture capital che, come illustrato da Massimiliano Magrini, “investono in imprenditori capaci di rimodellare i settori attraverso la tecnologia, aiutandoli nella crescita a livello internazionale”.

Paola d’Agostino, della piattaforma Eppela, ha affermato come il reward crowdfunding è uno strumento utile alla realizzazione di nuovi progetti e soprattutto alle neo imprese, spesso considerate non bancabili. Cna Umbria farà partire a novembre, proprio in collaborazione con Eppela, un progetto pilota dedicato alle neo imprese.

Dello scenario nazionale e internazionale ha parlato Federico Ghizzoni. “I fondamentali dell’Italia sono solidi. Il fatto che, nonostante tutto, nel panorama mondiale l’Italia continui a essere da tanti anni il secondo Paese manifatturiero dopo la Germania e sieda al tavolo insieme alle economie più forti al mondo, è la dimostrazione che il tessuto produttivo nazionale è solido. Ma gli investitori, costituiti soprattutto dai fondi pensione americani, hanno bisogno di chiarezza. Vogliono sapere cose semplici: l’Italia vuole restare nell’euro oppure no? Ci sono le coperture per la manovra? Quali sono le misure per la crescita? Rispondiamo a quelle domande e gli investitori torneranno ad acquistare i nostri titoli di Stato. Lo spread non è un’invenzione, è una cosa concreta, e il suo incremento produce danni alle imprese e al Paese”.

L’intervento conclusivo è stato quello della presidente della Giunta regionale dell’Umbria, Catiuscia Marini, chiamata direttamente in causa sulla costruzione di una filiera della garanzia, che ha riconosciuto, come dimostra la stessa natura della Cna, che in Umbria occorrono politiche dedicate all’impresa diffusa, costituita in gran parte da micro-piccole imprese che probabilmente non hanno alcuna possibilità di crescere, ma che rappresentano comunque una realtà economica che produce occupazione e che va sostenuta per il ruolo sociale che svolge. Al tempo stesso la Governatrice ha ribadito che la Regione deve essere in grado di realizzare anche politiche che invece aiutino quelle imprese che hanno tutte le potenzialità per crescere e svilupparsi. “Ecco perché – ha concluso la Marini – accogliamo la proposta di Cna di andare all’applicazione della ‘lettera R’ della legge Bassanini per costruire una filiera del credito e sostenere il tessuto produttivo umbro”.

Rassegna stampa

Fabio Petri

Massimiliano Magrini

Federico Ghizzoni

Paola D’Agostino – Eppela

platea

platea

Platea

 

Sticky
Ottobre 18, 2018
Commenti disabilitati su Serve una NUOVA FILIERA del CREDITO per le MICRO e PICCOLE IMPRESE

Un BONUS ASSUNZIONE per gli UNDER 35

Per le imprese che assumeranno persone con un’età non superiore a 35 anni, arriva uno sgravio fiscale di durata triennale.

Lo sgravio, previsto dal “decreto dignità”, si concretizza con uno sconto del 50% dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, fino a un massimo di 3mila euro all’anno.

Per avere diritto allo sgravio le assunzioni dovranno riguardare solo giovani al loro primo contratto a tempo indeterminato.

Lo sgravio introdotto dal decreto dignità si affianca a quello già introdotto in modo stabile dalla legge di bilancio 2018, che quest’anno si applica agli under 35 ma dall’anno prossimo sarà riservato agli under 30.

A differenza della legge di bilancio 2018, però, il decreto dignità non ha definito nel dettaglio i requisiti e le modalità per accedere al nuovo bonus, molto simile a quello già in vigore e in molti casi sovrapponibile. Maggiori indicazioni dovrebbero arrivare entro ottobre da un decreto interministeriale.

Per maggiori informazioni rivolgiti ai nostri uffici.

Sticky
Ottobre 10, 2018
Commenti disabilitati su Un BONUS ASSUNZIONE per gli UNDER 35

CNA NeXT, il festival dell’INTELLIGENZA COLLETTIVA

Si svolgerà il 19 e 20 ottobre a Milano, presso il Talent garden Calabiana, l’ottava edizione di NeXT, il festival dell’intelligenza collettiva ideato dai Giovani Imprenditori della CNA, che quest’anno si concentrerà sui temi della sostenibilità, del benessere e sul futuro possibile.

Il modo di fare impresa sta cambiando e ai modelli di lavoro tradizionali iniziano ad affiancarsi nuovi modelli di business tesi a superare le vecchie logiche organizzative e ad adeguarsi ad una nuova realtà. Quest’anno NeXT intende aprire un confronto tra economisti, sociologi, ospiti istituzionali e imprenditori con l’obiettivo di elaborare una proposta utile ad orientare parte della spesa pubblica sul sostegno e la diffusione di questo modo nuovo di fare impresa, valutandone le ricadute positive in termini di benessere, di sostenibilità sociale ed economica.

Partecipa anche tu al festival, scopri gli invitati all’edizione 2018, tra i quali spicca anche l’umbro Brunello Cucinelli.

Per saperne di più contatta:

Marina Gasparri – marina.gasparri@cnaumbria.it – 075 5059160 

 

Sticky
Settembre 26, 2018
Commenti disabilitati su CNA NeXT, il festival dell’INTELLIGENZA COLLETTIVA

DECRETO DIGNITÀ e CONTRATTI, cosa prevede la nuova legge

La conversione in legge del decreto dignità, che registra molte differenze rispetto al testo iniziale, ha introdotto molte novità in tema di contratti, prevedendo una pluralità di regimi diversi a seconda della data in cui è avvenuta o avverrà la stipula degli stessi.

Innanzitutto per i contratti stipulati entro il 13 luglio 2018 non ci sono state variazioni e, in caso di raggiungimento del limite massimo di durata prima del 31 ottobre 2018, le parti potranno stipulare entro la stessa data, presso l’Ispettorato territoriale del Lavoro, un altro contratto “in deroga assistita” (per 12 mesi al massimo) alle stesse condizioni.

Per i contratti stipulati a partire dal 14 luglio sono previsti tre diversi regimi, con differenze variabili soprattutto in tema di causali, proroghe e rinnovi:

  • contratti stipulati tra il 14 luglio e l’11 agosto 2018
  • contratti rinnovati o prorogati tra il 12 agosto ed il 31 ottobre 2018
  • contratti stipulati a partire dal 1° novembre 2018

Solo in quest’ultimo caso la nuova normativa entra pienamente in vigore e prevede, ad esempio:

  • il primo contratto a termine fino a 12 mesi è “libero”, ossia può non prevedere alcuna causale
  • un contratto a termine senza causale che superi i 12 mesi si trasforma a tempo indeterminato a partire da tale data;
  • le proroghe possono essere 4 nell’arco di 24 mesi complessivi e possono portare alla trasformazione del rapporto se tale limite viene superato, trasformandosi in contratto a tempo indeterminato a partire dalla quinta proroga;
  • la contrattazione collettiva o aziendale può prevedere un limite più ampio rispetto ai 24 mesi;
  • il lavoratore ha più tempo per presentare il ricorso contro la mancata trasformazione a tempo indeterminato del contratto a termine;;
  • in caso di superamento del limite di contratti a termine stipulabili (20% del totale) viene esclusa la trasformazione a tempo indeterminato; viene invece applicata una sanzione la cui entità varia a seconda se il numero dei lavoratori assunti in violazione del limite è pari o superiore ad una unità.

Ma le novità introdotte sono molte di più!

Per approfondimenti e informazioni contatta gli uffici territoriali della Cna. 

Sticky
Settembre 04, 2018
Commenti disabilitati su DECRETO DIGNITÀ e CONTRATTI, cosa prevede la nuova legge

Premio CAMBIAMENTI: PROROGATA al 30 SETTEMBRE la scadenza per PARTECIPARE

Prorogata al 30 settembre la scadenza dei termini per candidarsi all’edizione 2018 di Cambiamenti, il premio al pensiero innovativo delle neo imprese italiane (costituite a far data dal 01/01/2015) indetto dalla CNA, che verrà assegnato a Roma il 30 novembre.

Prima della finale generale, che si svolgerà a Roma il 30 novembre, le imprese umbre che si iscriveranno parteciperanno a una finale regionale, con premi aggiuntivi rispetto a quelli messi in palio per il contest nazionale.

Le imprese candidate, che rispondano ai requisiti del bando, saranno valutate dalla Giuria in base ai seguenti criteri:

  • originalità;
  • Imprese che hanno avuto la capacità di introdurre un cambiamento nel loro settore di attività, nel territorio dove operano o nella comunità in cui vivono,
  • capacità di rispondere a bisogni/esigenze del mercato – mercato potenziale;
  • livello di competitività nel mercato;
  • evidenza del vantaggio strategico;
  • impatto sociale, culturale, ambientale generato.
  • sostenibilità economica

In palio tanti premi, in denaro e servizi!

Al 1° classificato a livello nazionale andranno, tra le altre cose, un premio in denaro di 20mila euro, ulteriori 2mila euro in voucher per servizi e consulenza presso la Cna più vicina, due anni di iscrizione al Sistema CNA e a tutte le opportunità riservate agli Associati, una settimana di vacanza per due persone, oltre a un viaggio a Dublino, consulenze con gli esperti di Fb, Google, investitori e molto altro ancora.

Tanti premi anche per chi si aggiudicherà il 2° e 3° posto, a cominciare da 5mila euro in denaro, altri 2mila in voucher di consulenza Cna, 1.550 euro per pubblicità Fb, due anni di iscrizione al Sistema CNA e a tutte le opportunità riservate agli Associati, oltre a incontri e giornate formative con consulenti vari.

Cosa aspetti, vai sul sito dedicato al premio Cambiamenti e presenta la tua candidatura: la start up dell’anno potrebbe essere la tua!

Per ulteriori informazioni contatta:

 

Sticky
Settembre 04, 2018
Commenti disabilitati su Premio CAMBIAMENTI: PROROGATA al 30 SETTEMBRE la scadenza per PARTECIPARE
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social