Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

Tornano i VOUCHER DIGITALI della CCIAA dell’Umbria

Confermati anche per il 2022 i voucher digitali (sotto forma di contributi a fondo perduto) della CCIAA dell’Umbria per sostenere le micro e piccole imprese che realizzano interventi di digitalizzazione e innovazione.

A disposizione ci sono risorse pari a 210mila euro.

Quali sono gli interventi finanziabili?

Sono quelli che, per almeno il 60% del costo totale del progetto, riguardino una o più tecnologie dell’Elenco 1 ed eventualmente una o più tecnologie dell’Elenco 2, purché propedeutiche o complementari a quelle previste all’Elenco 1.

Elenco 1

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain (con esclusione del settore dei servizi finanziari);
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc)

 

Elenco 2

  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • sistemi e-commerce, con sistemi di pagamento mobile e/o via internet (esclusivamente di nuova realizzazione);
  • soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica.

 

Le spese ammissibili (su investimenti di almeno 5mila euro) sono quelle relative a:

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste (per almeno il 50% dei costi ammissibili);
  • acquisto di beni e servizi strumentali nuovi, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti di cui all’elenco 1(per un massimo del 50% dei costi ammissibili);

 

Il contributo, in regime de minimis, non può superare il 50% delle spese ammissibili e un valore massimo di 7mila euro.

 

Quali sono le imprese che possono richiedere il contributo?

Possono accedere ai contributi le micro e piccole imprese:

  • con sede legale (o unità locali) in Umbria
  • in regola sotto tutti i punti di vista (iscrizioni, diritti annuali, Durc, no procedure liquidazione e similari)
  • non abbiano forniture di servizi in corso di erogazione con la Camera di commercio dell’Umbria;
  • che abbiano aderito al servizio “Cassetto Digitale dell’Imprenditore”, tramite la piattaforma www.impresa.italia.it .

 

Le domande, firmate digitalmente, potranno essere presentate solo in modalità telematica sulla piattaforma WebTelemaco di Infocamere (link) dalle ore 9:00 del 12.10.2022 alle ore 17:00 del 10.11.2022.

Le valutazioni saranno effettuate a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.


Se vuoi maggiori informazioni o assistenza nella preparazione della domanda contattaci a questi recapiti:

Sticky
Settembre 28, 2022
Commenti disabilitati su Tornano i VOUCHER DIGITALI della CCIAA dell’Umbria

AUTOTRASPORTO, CONTRIBUTI per ACQUISTO MEZZI

Dal 3 ottobre le imprese di autotrasporto merci per conto di terzi, iscritte al REN e all’Albo degli Autotrasportatori potranno richiedere nuovamente al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile i contributi per l’acquisto di veicoli e attrezzature, anche già effettuati (purché dopo il 16 dicembre 2021).

I contributi riguardano:

  • veicoli diesel Euro 6 solo a fronte di una contestuale rottamazione di automezzi commerciali vecchi pari o superiore a 7 tonnellate (da un minimo di 7.000 euro a un massimo di 15.000 euro);
  • veicoli commerciali leggeri Euro 6-D Final ed Euro 6 di massa complessiva a pieno carico pari o superiore alle 3,5 tonnellate fino a 7 tonnellate, con contestuale rottamazione dei veicoli della medesima tipologia (3.000 euro);
  • veicoli a trazione alternativa ibridi, elettrici, CNG e LNG (da un minimo di 4.000 a un massimo di 24.000 euro, a cui si aggiungono 1.000 euro in caso di rottamazione contestuale di un mezzo obsoleto);
  • rimorchi e semirimorchi adibiti al trasporto combinato ferroviario o marittimo;
  • rimorchi, semirimorchi e equipaggiamento per autoveicoli speciali superiori alle 7 tonnellate allestiti per trasporti ATP e sostituzione delle unità frigorifere/calorifere.

ATTENZIONE! Le risorse verranno assegnate sulla base dell’ordine cronologico delle domande presentate.


Per informazioni sul bando per ottenere contributi per l’acquisto di mezzi per l’ autotrasporto e per assistenza alla presentazione della domanda, contatta:

Sticky
Settembre 22, 2022
Commenti disabilitati su AUTOTRASPORTO, CONTRIBUTI per ACQUISTO MEZZI

TRASPORTI, un BONUS per la RIQUALIFICAZIONE ELETTRICA dei MEZZI

Hai un’impresa di trasporto merci o persone e hai installato o vuoi installare sul tuo mezzo un sistema di riqualificazione elettrica in sostituzione del motore endotermico? Tra pochi giorni sarà attiva la piattaforma del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile-MIMS per poter chiedere un contributo pari al 60% del costo sostenuto, fino a un massimo di 3.500 euro! Alla somma si aggiunge un ulteriore contributo del 60% a copertura delle spese relative alle varie imposte di bollo. Le risorse a disposizione ammontano a 14 milioni di euro.

 

Chi può chiedere il contributo?

Chi ha provveduto o provvederà tra il 10 novembre 2021 e il 31 dicembre 2022 a sostituire il motore termico del proprio veicolo con un motore elettrico.

Il contributo può essere richiesto per i veicoli destinati:

  • al trasporto di persone: categorie M1, M1G, M2, M2G, M3, M3G
  • al trasporto merci: categorie N1 e N1G

immatricolati originariamente con motore a combustione interna.

 

Come chiedere il contributo

Per accedere alla piattaforma (la cui attivazione verrà comunicata sul sito del Ministero www.mit.gov.it) sarà necessario avere SPID o CNS e fornire:

  • numero di targa
  • data dell’installazione, copia delle fatture e delle ricevute di pagamento
  • copia della carta di circolazione
  • attestazione del pagamento delle spese per l’iscrizione al PRA e all’imposta provinciale di trascrizione
  • codice IBAN per l’accredito del contributo

Il contributo verrà erogato in base alla data di presentazione della richiesta e FINO AD ESAURIMENTO DELLE RISORSE DISPONBILI.


Se vuoi maggiori informazioni sul bonus per la riqualificazione elettrica contatta:

Sticky
Settembre 19, 2022
Commenti disabilitati su TRASPORTI, un BONUS per la RIQUALIFICAZIONE ELETTRICA dei MEZZI

CREDITO di IMPOSTA AUTOTRASPORTO, al via le DOMANDE

A partire dal 12 settembre per le imprese di autotrasporto merci sarà possibile inoltrare le domande per ottenere il credito di imposta sugli acquisti di carburante effettuati nel primo trimestre 2022. (qui trovi la notizia già pubblicata sul nostro sito il mese scorso).

Ma attenzione, la richiesta può essere fatta solo se i mezzi di trasporto sono di categoria Euro 5 e Euro 6.

La richiesta del credito di imposta del 28% deve avvenire tramite il portale dell’Agenzia delle Dogane che ha predisposto una guida (scaricala qui).

Inoltre, ti invitiamo a consultare anche tutte le Faq (1, 2, 3) ad oggi pubblicate e a controllare sia il sito dell’Agenzia delle Dogane che quello del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili.  in cui verranno pubblicati aggiornamenti e chiarimenti.


Se vuoi maggiori informazioni sul credito di imposta per le imprese di autotrasporto merci contatta:

Sticky
Settembre 06, 2022
Commenti disabilitati su CREDITO di IMPOSTA AUTOTRASPORTO, al via le DOMANDE

Un BANDO per favorire l’AGRISOLARE

Pubblicate finalmente le modalità di presentazione delle domande per accedere agli incentivi del PNRR (Parco Agrisolare) per realizzare impianti fotovoltaici su edifici produttivi nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale.

L’obiettivo della misura contenuta nel PNRR è quello di sostenere gli investimenti nelle strutture produttive del settore agricolo, zootecnico e agroindustriale finalizzati a:

  • rimozione e  smaltimento dei tetti esistenti
  • realizzazione di nuove coperture isolate e dotate di sistemi automatizzati di ventilazione e/o di raffreddamento
  • installazione di pannelli solari e sistemi di gestione intelligente dei flussi e degli accumulatori.

Le risorse sono suddivise per settore:

  • 1,2 miliardi di euro per interventi nel settore della produzione agricola primaria
  • 150 milioni di euro per interventi nel settore della trasformazione di prodotti agricoli in agricoli
  • 15o milioni di euro per interventi nel settore della trasformazione di prodotti agricoli in non agricoli
    • massimo il 30% delle spese ammissibili, maggiorato di:
      • 20 punti percentuali, per gli aiuti concessi alle piccole imprese
      • 10 punti percentuali, per gli aiuti concessi alle medie imprese
      • 15 punti percentuali, per investimenti effettuati nelle zone assistite

Clicca qui per verificare i codici ATECO ammissibili.

Almeno il 40% delle risorse complessive è riservato al finanziamento di progetti da realizzare nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

La spesa massima ammissibile per singolo progetto è di 750.000,00 euro (con limite massimo di 1 milione di euro per singolo soggetto beneficiario).

Per la realizzazione di impianti fotovoltaici sono considerate ammissibili le spese:

  • fino a un limite massimo di euro 1.500,00/Kwp per l’installazione di pannelli fotovoltaici
  • ulteriori euro 1.000,00 Kwp ove siano installati anche sistemi di accumulo

Nel caso siano installati dispositivi di ricarica per la mobilità sostenibile, potrà essere riconosciuta, in aggiunta ai massimali già indicati, una spesa complessiva fino ad un limite massimo ammissibile pari a:

  • € 1.500,00 per installazione di dispositivi di ricarica wallbox di potenza complessiva non superiore ai 22 kW;
  • € 4.000,00 per installazione di colonnine di ricarica di potenza complessiva non superiore ai 22 kW;
  • € 250,00/kW, e fino a un massimo di € 15.000,00 per l’installazione di dispositivi di ricarica di potenza complessiva superiore ai 22 kW

Le domande, che andranno presentate attraverso il portale del Gestore dei Servizi Energetici S.p.A., accessibile dall’Area clienti, potranno essere caricate dalle ore 12:00 del 27 settembre fino alle ore 12.00 del 27 ottobre 2022.

Le agevolazioni verranno concesse mediante una procedura a sportello sino ad esaurimento delle risorse disponibili.


Per maggiori informazioni sul bando per l’ agrisolare contattaci a questo indirizzo:

Sticky
Settembre 05, 2022
Commenti disabilitati su Un BANDO per favorire l’AGRISOLARE

BREVETTI+, DISEGNI+ e MARCHI+: i BANDI

Diventano operativi i nuovi bandi per l’annualità 2022 per la concessione delle misure agevolative denominate Brevetti+, Disegni+ e Marchi+, sostanzialmente sovrapponibili ai bandi degli anni precedenti.

Vediamo la sintesi dei tre bandi.

 

BREVETTI +: dotazione di 30 milioni di euro

Il bando mira a favorire lo sviluppo di una strategia brevettuale e l’accrescimento della capacità competitiva delle PMI, incentivando l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione economica di un brevetto in termini di redditività, produttività e sviluppo di mercato.

Le PMI devono già essere titolari di un brevetto per invenzione industriale o di una domanda nazionale di brevetto per invenzione industriale.

Il contributo a fondo perduto è pari a all’80% delle spese, fino ad un importo massimo di 140.000 euro.

L’apertura del bando è prevista dal 27 settembre 2022.

 

DISEGNI +: dotazione di 14 milioni di euro

L’obiettivo è supportare le PMI nella valorizzazione di disegni e modelli già di sua proprietà e già registrati.

Il contributo a fondo perduto è pari all’80% delle spese entro l’importo massimo di 60.000 euro.

L’apertura del bando è prevista dall’11 ottobre 2022.

 

MARCHI +: dotazione di 2 milioni di euro

L’incentivo sostiene le PMI nella tutela dei marchi dell’Unione europea registrati presso EUIPO o di marchi internazionali presso OMPI. I marchi devono essere già registrati e depositati.

Il contributo a fondo perduto è pari a all’80% delle spese, fino ad un importo massimo di 6.000 euro, per i marchi europei, e del 90% e fino a 9.000 euro per i marchi internazionali.

L’apertura del bando è prevista dal 25 ottobre 2022.


Vuoi conoscere tutti i dettagli dei singoli bandi? Contatta l’ufficio Bandi e Incentivi:

Sticky
Agosto 30, 2022
Commenti disabilitati su BREVETTI+, DISEGNI+ e MARCHI+: i BANDI

USCITI 11 BANDI per l’area SISMA

Usciti 11 bandi a valere sul Fondo Complementare sisma inserito nel PNRR.
Il valore complessivo è di circa 700 milioni di euro, con i quali si vuole favorire il rilancio economico e sociale delle regioni colpite dai terremoti del 2009 e 2016: Umbria, Marche, Abruzzo e Lazio.
 
Il pacchetto di interventi mira a favorire:
·        lo sviluppo
·        la crescita occupazionale
·        l’inclusione sociale
 
delle imprese ubicate nei due crateri post-sisma 2009 e 2016.
 
Le opportunità si rivolgono sia al manifatturiero che agli ambiti relativi al turismo e cultura, economia circolare e  riuso delle macerie,  filiera del legno ed agroalimentare, terzo settore, con priorità per le imprese danneggiate dal sisma.
Gli avvisi per i singoli bandi sono stati pubblicati dai soggetti gestori Invitalia Unioncamere , con l’indicazione dei relativi tempi di apertura e chiusura degli sportelli.

Clicca qui per andare sul sito dedicato.


Per maggiori informazioni sui bandi per l’ Area Sisma contatta il nostro ufficio Bandi e Incentivi

Sticky
Agosto 05, 2022
Commenti disabilitati su USCITI 11 BANDI per l’area SISMA

Artigiano in Fiera: usciti i bandi GAL per la partecipazione

ARTIGIANO IN FIERA | 3-11 dicembre 2022

Artigiano in Fiera è la più grande FIERA DELL’ARTIGIANATO aperta al pubblico e dedicata all’Artigianato e alle Piccole Imprese.

Si tiene in Fiera Milano a dicembre e include il ponte di Sant’Ambrogio, tradizionalmente dedicato all’acquisto dei regali di Natale.

• ingresso libero per il pubblico

• 9 giorni di manifestazione 3-11 dicembre 2022

• 1 milione di visitatori nel 2021

• vendita diretta al cliente finale

• prodotti alimentari, bevande, abbigliamento e accessori, oggetti per la casa, artigianato artistico, beauty & care, oggetti regalo

• stand preallestiti (minimo 9mq)

CNA gestisce l’area UMBRIA

 

I BANDI GAL per partecipare alla fiera

ASSOGAL Umbria sostiene le imprese che partecipano ad Artigiano in Fiera, contribuendo al costo dello spazio espositivo.

• bando per aziende settore agroalimentare e artigianato artistico

• contributo pari a 6mq di spazio preallestito

• bisogna inviare domanda di ammissione al bando al GAL di riferimento

• le domande vengono valutate in ordine cronologico di arrivo

• chiusura bando 30 settembre

 

Scarica i bandi:

GAL MEDIA VALLE TEVERE
COMUNI: Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Collazzone,  Corciano, Deruta, Fratta Todina, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Perugia, Todi, Torgiano, Acquasparta, Avigliano Umbro
BANDO

 

GAL ALTA UMBRIA
COMUNI: Citerna, Città di Castello, Costacciaro, Fossato di Vico, Gualdo Tadino, Gubbio, Lisciano Niccone, Monte Santa Maria Tiberina, Montone, Pietralunga, San Giustino, Sigillo, Scheggia e Pascelupo, Umbertide, Valfabbrica
BANDO

 

GAL VALLE UMBRA E SIBILLINI
COMUNI: Bevagna, Campello, Cannara, Cascia, Castel Ritaldi, Cerreto, Foligno, Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo, Montefalco, Monteleone, Nocera Umbra, Norcia, Poggiodromo, Preci, S. Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Spello, Spoleto, Trevi, Vallo di Nera, Valtopina
BANDO

 

GAL TRASIMENO ORVIETANO
COMUNI: Allerona, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Castiglione del Lago, Città della Pieve, Fabro, Ficulle, Magione, Montegabbione, Monteleone d’Orvieto, Orvieto, Paciano, Passignano sul Trasimeno, Piegaro, Panicale, Parrano, Porano, San Venanzo, Tuoro sul Trasimeno
BANDO

GAL TERNANO
COMUNI: Alviano, Amelia, Arrone, Attigliano, Baschi, Calvi dell’Umbria, Ferentillo, Giove, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecastrilli, Montecchio, Montefranco, Narni, Otricoli, Penna in Teverina, Polino, Sangemini, Stroncone, Terni
BANDO

 

Guarda il video della scorda edizione

 

 


Per informazioni 

  • Barbara Ferrier – barbara.ferrier@cnaumbria.it – 075 5059103
Sticky
Agosto 03, 2022
Commenti disabilitati su Artigiano in Fiera: usciti i bandi GAL per la partecipazione

AUTOTRASPORTO, come chiedere il CREDITO d’IMPOSTA sul GASOLIO

Con la pubblicazione del decreto (che puoi trovare qui) ecco che si concretizza la possibilità di richiedere un contributo sotto forma di credito d’imposta del 28% sulle spese per il gasolio sostenute dalle imprese di autotrasporto c/terzi e logistica.

Le imprese devono:

  • avere sede in Italia
  • essere iscritte all’Albo nazionale degli autotrasportatori e al REN
  • utilizzare veicoli di massa totale o superiore a 7,5 t con motori diesel di categoria euro 5 o superiore

Il credito d’imposta del 28% va calcolato sulla spesa sostenuta nel 1° trimestre del 2022 per l’acquisto di gasolio (al netto dell’Iva), comprovata dalle fatture d’acquisto.

La domanda per chiedere il contributo va fatta attraverso una piattaforma dedicata, a partire dalla data che verrà comunicata sul sito del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili. La piattaforma, accessibile solo attraverso SPID/CNS/CIE del titolare (ditta individuale) o legale rappresentante (società), accoglierà le domande per un periodo di 30 giorni dalla data di apertura.
Vanno inseriti due file:

  • file fatture
  • file targhe

i cui fac simile sono scaricabili qui.

I contributi saranno concessi in ordine cronologico di arrivo delle domande, fino ad esaurimento delle risorse disponibili e nel rispetto dei limiti della normativa sugli aiuti di stato.

Se hai un’impresa che ha i requisiti per ottenere il contributo ti consigliamo di:

  • accertarti di avere SPID/CIE/CNS
  • scaricare i due file disponibili sul sito del Ministero e completarne la compilazione, prima ancora che la piattaforma sia disponibile al caricamento
  • verificare sul sito del Ministero la data di apertura della piattaforma
  • inviare la domanda nel più breve tempo possibile

Per maggiori informazioni contatta:

Sticky
Agosto 01, 2022
Commenti disabilitati su AUTOTRASPORTO, come chiedere il CREDITO d’IMPOSTA sul GASOLIO

Torna CAMBIAMENTI: il premio CNA dedicato alle NEO-IMPRESE

Cos’è Cambiamenti

Il Premio Cambiamenti è un contest organizzato e gestito da CNA in partnership con altri soggetti e il forte coinvolgimento delle imprese e dei territori.

Oramai alla sua sesta edizione è rivolto a tutte le neo-imprese (con meno di tre anni di attività) e vuole premiare la migliore startup.

Il 2022

Scenari diversi e nuovi mutamenti.

Cambiano i paradigmi e le più resistenti consuetudini. Le imprese vivono la più profonda crisi di sempre ma alcuni settori soffrono più di altri e si adattano. Altri difficilmente possono farlo e mutano, si reinventano, rimodulano pensieri e azioni in una nuova concezione di fare impresa. Prevalgono alcune attività mentre altre non esisteranno più.

Come le nuove imprese hanno approcciato a questa fase? Quali sono i trend crescenti e i nuovi paradigmi? Quanto le nuove imprese faranno nuova economia, quanto saranno adattive e quante riusciranno a piegare il futuro?

La sesta edizione del Premio Cambiamenti sarà figlia di una situazione congiunturale fuori ogni previsione e logica. Le startup mai come adesso guarderanno avanti senza potersi facilmente voltare.

Come partecipare? 

Vai sul sito qui e segui le indicazioni che ti verranno fornite, al termine del processo di candidatura riceverai una e-mail di conferma dell’avvenuta candidatura.
Numerose saranno le opportunità che ti offriremo, a partire da una rete di consulenti CNA diffusa su tutto il territorio nazionale, fino a molte occasioni di confronto e incontro organizzate ad hoc dalla Confederazione o dai partner del Premio.

Le iscrizioni a Cambiamenti 2022 sono aperte fino al 15 settembre.

Cosa si vince? Scopri i premi 2022, clicca qui

Regolamento? Verifica se ti riconosci nei nostri valori e se possiedi i requisiti necessari a partecipare, clicca qui

Risorse, servizi, strumenti e opportunità per fare crescere la tua impresa!

Verranno premiate le tre migliori neo-imprese dell’anno.

 


Per informazioni scrivi a giovani@cnaumbria.it

Sticky
Luglio 14, 2022
Commenti disabilitati su Torna CAMBIAMENTI: il premio CNA dedicato alle NEO-IMPRESE
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SERVIZIO ENERGIA
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SosCNA
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
    WEBINAR
  • Seguici sui nostri canali social