Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

SUPER GREEN PASS

Pubblicato il decreto governativo che inasprisce le misure contro il Covid-19 e, tra le altre cose,  introduce il super Green Pass.

Super Green Pass 

Dal 6 dicembre viene introdotto il Green Pass rafforzato, a cui ha diritto solo chi ha fatto il vaccino oppure è guarito dal Covid-19. Servirà per accedere e/o partecipare alle seguenti attività:

  • Spettacoli
  • Spettatori di eventi sportivi
  • Ristorazione al chiuso
  • Feste e discoteche
  • Cerimonie pubbliche

Tale obbligo, valido in ZONA GIALLA, nel periodo dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022, sarà obbligatorio ANCHE IN ZONA BIANCA.

In ZONA ARANCIONE possono accedere alle attività solo i possessori di Super Green Pass .

In ZONA ROSSA le restrizioni dovrebbero scattare per tutti.

Validità del Green Pass

La validità della certificazione verde anti Covid-19 viene ridotta da 12 a 9 mesi dal rilascio e prorogata di altri 9 a chi si sottoporrà alla terza dose di vaccino.

Dove serve il Green Pass?

L’obbligo di accesso con Green Pass è esteso anche a:

  • alberghi
  • spogliatoi per l’attività sportiva
  • servizi di trasporto ferroviario regionale e interregionale
  • servizi di trasporto pubblico locale.

Obblighi vaccinali

Dal 15 dicembre la terza dose di vaccino è obbligatoria per il personale sanitario, che non potrà richiedere di essere assegnato a  mansioni diverse.
Sempre a partire dal 15 dicembre l’obbligo vaccinale verrà probabilmente estesa al personale amministrativo della sanità, a docenti e personale amministrativo della scuola, ai militari e a tutte le forze di polizia  e al personale del soccorso pubblico.

Controlli e campagne di informazione

I controlli sul rispetto delle nuove disposizioni sono affidati alle Prefetture, che ogni settimana dovranno inviare una relazione al Governo

Infine,  sarà potenziata la campagna di comunicazione in favore della vaccinazione.


Per maggiori informazioni contatta i nostri Uffici territoriali (trovi l’elenco qui)

Sticky
Dicembre 01, 2021
Commenti disabilitati su SUPER GREEN PASS

CARO PREZZI in EDILIZIA, il decreto sulle COMPENSAZIONI

È stato pubblicato in Gazzetta il decreto (che puoi scaricare qui) del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile per fronteggiare i fortissimi aumenti dei prezzi di alcuni materiali da costruzione registrati quest’anno.

Il decreto rileva le variazioni dei prezzi superiori all’8% registrate dai materiali da costruzione più significativi nel primo semestre 2021. Le oscillazioni di prezzo (sia in aumento che in diminuzione) verranno utilizzate per la compensazione  dei contratti pubblici in corso alla data del 25 Luglio 2021.

Con questo decreto si completa il quadro normativo sulla revisione dei prezzi dei materiali nei contratti pubblici dopo la pubblicazione, lo scorso 28 Ottobre, del decreto che stabilisce le modalità di ripartizione del Fondo di 100 milioni istituito per far fronte al rincaro dei materiali (approfondisci qui).

Ricordiamo che le imprese devono presentare alle stazioni appaltanti la richiesta di compensazione entro 15 giorni a far data dal 23/11/2021, pena la decadenza del diritto!


Per maggiori informazioni contatta:

Sticky
Novembre 24, 2021
Commenti disabilitati su CARO PREZZI in EDILIZIA, il decreto sulle COMPENSAZIONI

“CAMBIAMENTI”, menzione per MaterieUnite srl

Menzione speciale “Sostenibilità” all’impresa umbra MaterieUnite srl nel corso della finale nazionale del Premio Cambiamenti 2021, il contest ideato dalla CNA che premia il pensiero innovativo delle nuove imprese italiane.

Nell’edizione di quest’anno, infatti, oltre ai premi alle prime tre startup e giovani imprese risultate vincitrici, per la prima volta sono state assegnate delle menzioni speciali da parte di aziende partner di CNA, anche multinazionali, che offriranno percorsi di formazione alle imprese selezionate in autonomia tra quelle arrivate in finale.
Le Menzioni sono state individuate sulla base delle missioni del PNRR: “Sostenibilità”, “Innovazione/Digitalizzazione”, “Inclusione sociale”.

La menzione “Sostenibilità” per MaterieUnite srl è arrivata da parte di NativaLAB,  la cui mission è l’assistenza alle imprese che vogliano avere impatti positivi sull’ambiente, che ha assegnato il premio “per il suo modello di business centrato su principi e valori della sostenibilità, per capacità di impattare il proprio settore, la propria industria di appartenenza e per capacità di scalare questo modello”.

MaterieUnite srl, che ha sede a Terni, è un team di giovani designer che, in partnership con una azienda grafica e cartotecnica storica di Terni (Arti Grafiche Celori), si occupa di progettazione e produzione di arredi ed allestimenti di design con materiali di recupero e riciclo, cartone e plastiche specialmente. A ritirare il premio, consegnato dal responsabile di NativaLAB Pasquale Borriello, sono stati Jacopo Cardinali e Lorenzo Capparucci, co-fondatori del team.

Ad accompagnare l’impresa umbra a Roma anche Tommaso Vicarelli e Laura Dimiziani, rispettivamente Coordinatore e Responsabile regionali di Cna Giovani Imprenditori Umbria: “A tutti gli altri/e che hanno partecipato candidandosi rivolgiamo comunque un ringraziamento, con l’impegno a coltivare i contatti stabiliti grazie a Cambiamenti ed il pensiero innovativo delle startup e dei giovani imprenditori umbri”.

da sx, Lorenzo Capparucci, Jacopo Cardinali e Tommaso Vicarelli

da sx, Tommaso Vicarelli, Lorenzo Capparucci, Jacopo Cardinali e Laura Dimiziani

Sticky
Novembre 22, 2021
Commenti disabilitati su “CAMBIAMENTI”, menzione per MaterieUnite srl

RICICLO e TRATTAMENTO dei RIFIUTI, i BANDI

Dal Ministero per la Transizione ecologica sono in arrivo quattro bandi per potenziare e/o realizzare ex novo impianti di trattamento e riciclo dei rifiuti. L’avviso rientra nell’ambito del Pnrr e può contare su un plafond complessivo di 600 milioni di euro, di cui il 60% riservato alle Regioni del Centro-Sud (Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Molise, Abruzzo, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna).

A essere finanziati saranno progetti cosiddetti “faro” di economia circolare che promuovono l’utilizzo di tecnologie e processi ad alto contenuto innovativo per il riciclo e trattamento di rifiuti elettronici, carta e cartone, plastiche e tessili.

Nello specifico i bandi, finanziati per 150 milioni di euro ciascuno, riguardano:

  • Linea d’intervento A:  l’ammodernamento e/o ampliamento e/o realizzazione di impianti per il miglioramento della raccolta, della logistica e del riciclo di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), comprese pale di turbine eoliche e pannelli fotovoltaici
  • Linea d’intervento B: l’ammodernamento e/o ampliamento e/o realizzazione di impianti per il miglioramento della raccolta, della logistica e del riciclo di carta e cartone
  • Linea d’intervento C: l’ammodernamento e/o ampliamento e/o realizzazione di impianti per il miglioramento della raccolta, della logistica e del riciclo di rifiuti plastici, compresi i rifiuti di plastica in mare;
  • Linea d’intervento D: Infrastrutturazione della raccolta delle frazioni di tessili pre-consumo e post consumo, ammodernamento dell’impiantistica e realizzazione di nuovi impianti di riciclo delle frazioni tessili in ottica sistemica cd. “Textile Hubs”

Il finanziamento:

  1. è concesso come contributo a fondo perduto
  2. l’ammontare non potrà superare il 35 % dei costi ammissibili
    1. con possibile maggiorazione del 20% per gli aiuti concessi alle piccole imprese
    2. con possibile maggiorazione del 10% per gli aiuti concessi alle medie imprese.

Possono partecipare al bando (singolarmente o in forma di rete, consorzio, etc…):

  1. le imprese che esercitano in via prevalente le attività di cui all’articolo 2195, numeri 1) e 3) del codice civile, ivi comprese le imprese artigiane di produzione di beni di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443;
  2. le imprese che esercitano in via prevalente le attività ausiliarie di cui all’articolo 2195, numero 5), del codice civile, in favore delle imprese di cui alla precedente lettera a).

Una volta pubblicati sul sito del Ministero, si avranno 120 giorni di tempo per la presentazione dei progetti, che avviene in 2 fasi:

  1. a partire dal 40° giorno successivo alla data di pubblicazione dell’Avviso, in cui saranno pubblicati i fac-simile della proposta;
  2. a partire dal 60° e non oltre il 120° giorno dalla data di pubblicazione dell’Avviso, in cui sarà presentata la proposta

Non appena la modulistica sarà disponibile sul sito del MISE torneremo a darvi informazioni più dettagliate. Se sei interessato a riceverle clicca qui per essere ricontattato.

Sticky
Ottobre 26, 2021
Commenti disabilitati su RICICLO e TRATTAMENTO dei RIFIUTI, i BANDI

BANDI GAL per Artigiano in Fiera 21: uscito anche il TERNANO

Online 4 dei 5  bandi dei Gal umbri (nei prossimi giorni usciranno anche gli altri) per sostenere la partecipazione delle imprese della regione ad Artigiano in Fiera 2021.

La manifestazione, che si svolgerà

dal 4 al 12 dicembre alla Fiera di Milano Rho

da anni valorizza l’artigiano e i prodotti del suo lavoro, offrendo opportunità di marketing e promozione, sia dei prodotti che dei territori di provenienza.

Quest’anno la manifestazione si svolgerà in presenza, rispettando tutte le misure di sicurezza anti-contagio legate all’emergenza coronavirus.

 


Per maggiori informazioni contatta:

Barbara Ferrier – 075 5059103 – barbara.ferrier@cnaumbria.it

Sticky
Ottobre 20, 2021
Commenti disabilitati su BANDI GAL per Artigiano in Fiera 21: uscito anche il TERNANO

Bando Voucher Digitali i4.0: il bando

È stato pubblicato il bando della Camera di Commercio dell’Umbria BANDO VOUCHER DIGITALI 4.0 ANNO 2021

Il bando finanzia tramite contributi a fondo perduto (voucher), interventi di digitalizzazione e innovazione presentati da singole imprese.

Sono ammissibili:

  1. servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste all’art. 2, comma 2 del presente Bando. Tali spese devono rappresentare almeno il 60% dei costi ammissibili;
  2. acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti di cui all’art. 2, comma 2 nel limite massimo del 40% dei costi ammissibili;

Gli interventi di innovazione digitale previsti da suddetti progetti e le relative spese devono riguardare almeno una delle tecnologie riferite all’ elenco 1 riportato nell’allegato tecnologie digitali  eventualmente una o più tecnologie nell’elenco 2, anch’esso riportato nell’allegato” tecnologie digitali” purché propedeutiche o complementari a quelle previste all’elenco 1 ( vedi qui )

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di commercio a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 210.000.

Il contributo assegnato alle imprese richiedenti le cui domande rispondono a tutte le condizioni previste dal p Bando è riportato nella tabella che segue.

 

Importo minimo di Investimento (*) Importo massimo del contributo
euro 5.000,00 euro 7.000,00

 

L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili

Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente Bando le imprese di tutti i settori in regola ,tranne , quelle a cui sono stati già erogati contributi a valere sul “Bando voucher digitali I4.0 – annualità 2020” delle Camere di commercio di Perugia e Terni

Le richieste di voucher devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso il sistema Webtelemaco, dalle ore 8:00 del 25/10/2021 alle ore 17:00 del 25/11/2021

Le imprese saranno ammesse ai contributi secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda

Bando PID

Pagina ufficiale


Per maggiori informazioni contatta:

  • Benedetta Tribolati benedetta.tribolati@cnaumbria.it – 075.5059185
Sticky
Ottobre 14, 2021
Commenti disabilitati su Bando Voucher Digitali i4.0: il bando

Opportunità per le imprese: riduzione premio INAIL, gestione scadenze e molto altro

RIDUCI IL PREMIO INAIL CON L’OT23

Hai un’impresa e sei in regola con gli obblighi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro? Sei in regola anche con il pagamento di contributi e premi assicurativi e hai attuato miglioramenti nel campo della prevenzione degli infortuni e igiene della sicurezza sul lavoro?

In questo caso, entro il 28 febbraio 2022, puoi presentare la domanda OT23 per ottenere una riduzione del premio dovuto all’INAIL che può arrivare anche al 28%.

Se hai aderito al progetto di Cna Umbria e Inail Umbria “Lavori-amo sui comportamenti: diventa protagonista della sicurezza in azienda”, che attraverso fisioterapisti qualificati offre una formazione ai lavoratori sulle corrette posture e movimenti da attuare nelle fasi lavorative, hai diritto a 50 punti ai fini della domanda per la riduzione del premio Inail per l’intervento C-4.1.

Non hai aderito? Fai ugualmente il corso con noi!!!

Per maggiori informazioni contatta i nostri uffici territoriali.

 

DOCUMENTI E SCADENZE? UN SOFTWARE TI AIUTA A GESTIRLI

Non sai come stare dietro a tutte le scadenze e come conservare in modo razionale la documentazione aziendale in materia di salute e sicurezza sul lavoro?
Ti mettiamo a disposizione a prezzi vantaggiosi un software che ti aiuterà a tenere sotto controllo tutte le scadenze periodiche e ad archiviare tutti i relativi documenti, mettendoti al riparo da possibili sanzioni.

Per saperne di più contatta i nostri uffici territoriali

 

FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA? CI PENSA CNA UMBRIA

La formazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e in materia alimentare è un obbligo di legge, ma è anche un mezzo per intervenire sui comportamenti delle persone per garantire la salute e sicurezza dei lavoratori e tutelare l’impresa, la sua competitività e sostenibilità.

Grazie alla presenza di 15 uffici territoriali e a uno staff di 32 tecnici e formatori qualificati, siamo in grado di rispondere e soddisfare tutte le esigenze delle imprese in materia di formazione.

Organizziamo corsi:

  • a distanza FAD, in modalità sincrona- videoconferenza, che abbatte distanze, tempi e costi per gli spostamenti dei lavoratori;
  • in presenza, pluriaziendali, presso le ns sedi, nel pieno rispetto delle misure delle misure di prevenzione anti Covid-19;
  • in presenza, monoaziendali, prezzo la sede dell’impresa richiedente, previa verifica dei requisiti dei locali alla normativa anti Covid-19 e alla relativa valutazione del rischio e redazione della procedura specifica.

Il calendario dei corsi di formazione è disponibile qui.

Per maggiori informazioni e per richiedere corsi di formazione presso la tua impresa contatta i nostri uffici territoriali.

 

CIVA INAIL, NO PROBLEM CON CNA

CNA Umbria è in grado di fornire assistenza, e di gestire per conto delle imprese, tutte le pratiche relative all’immatricolazione e alla verifica delle attrezzature e degli impianti soggetti agli obblighi di legge.

Per maggiori informazioni e per richiedere corsi di formazione presso la tua impresa contatta i nostri uffici territoriali.

 

Inoltre, i nostri tecnici qualificati possono fornire assistenza e consulenza in merito a:

  • valutazione dei rischi e redazione DVR e valutazioni di tutti i Rischi specifici,
  • valutazione impatto acustico
  • assistenza e gestione registri carico e scarico rifiuti e formulari, denuncia MUD
  • assistenza e consulenza su tutte le pratiche ambientali: rifiuti, scarichi idrici ed emissioni e gestione dei relativi adempimenti;
  • assistenza e consulenza CONAI;
  • assistenza e consulenza per la gestione RAEE;
  • assistenza e consulenza in materia di sicurezza alimentare: manuali HACCP e formazione;
  • assistenza e consulenza sugli adempimenti MOCA;
  • assistenza e consulenza sugli adempimenti HACCP
  • Incarichi RSPP

Vuoi saperne di più? Contattaci alle nostre sedi territoriali

Sticky
Settembre 28, 2021
Commenti disabilitati su Opportunità per le imprese: riduzione premio INAIL, gestione scadenze e molto altro

Il GREEN PASS è OBBLIGATORIO

Il Green Pass diventa obbligatorio anche per gli addetti del settore privato.

Con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale del decreto legge governativo, a partire dal 15 ottobre 2021 anche i dipendenti delle imprese private dovranno mostrare la certificazione verde per accedere al proprio posto di lavoro.

I lavoratori sprovvisti di Green Pass saranno considerati assenti ingiustificati e non avranno diritto alla retribuzione, anche se non subiranno sanzioni disciplinari e potranno conservare il posto di lavoro.

Per quanto riguarda i datori di lavoro, ai quali spetta il compito di verificare il possesso del Green Pass da parte dei propri dipendenti al loro ingresso in azienda, dovranno individuare il personale incaricato delle verifiche e della contestazione di eventuali violazioni.

Il lavoratore che violi le disposizioni è soggetto a sanzioni da 600 a 1.500 euro.

Ma anche il datore di lavoro che non ottemperi all’obbligo di controllo incorre in sanzioni che vanno da 400 a 1.000 euro, raddoppiabili se la violazione viene ripetuta.

Per le aziende con meno di 15 dipendenti è prevista la possibilità di sostituire temporaneamente il lavoratore privo di certificazione verde.

L’obbligo sarà in vigore fino al 31 dicembre 2021, quando, salvo eventuali proroghe, scadrà lo stato di emergenza legato al Covid-19.

Per maggiori informazioni sul Green Pass obbligatorio e per ricevere assistenza per la definizione della corretta procedura di verifica e relativa documentazione, contatta le nostri sedi territoriali.

Sticky
Settembre 23, 2021
Commenti disabilitati su Il GREEN PASS è OBBLIGATORIO

RICOSTRUZIONE, una nuova ORDINANZA

Interviene anche sui tempi di pagamento alle imprese esecutrici e sul caro-prezzi dei materiali edili la nuova ordinanza (puoi scaricarla qui) appena emanata dal Commissario straordinario per la ricostruzione.

Innanzitutto prevede una serie di misure per semplificare ed efficientare le procedure per  accelerare i tempi dei pagamenti spettanti alle imprese di Costruzioni, i cui ritardi sono stati denunciati più volte dalla CNA.

Per fronteggiare il caro materiali, in attesa di una revisione generale del prezziario unico del cratere,  sollecitata dalla CNA, è stato previsto un aumento del contributo di ricostruzione del 6% per i fabbricati residenziali e dell’11% per gli immobili produttivi.

L’aumento del contributo si applica sia alle nuove domande presentate dopo l’entrata in vigore dell’ordinanza, sia a quelle in corso di esame per le quali non risulti ancora decretato il contributo. In quest’ultimo caso occorre presentare domanda entro 30 giorni dall’entrata in vigore dell’ordinanza.

L’ordinanza ha inoltre previsto che per la determinazione del costo degli interventi, sia su immobili pubblici che privati, il professionista potrà avvalersi, in alternativa al prezziario unico del cratere, del prezziario regionale di riferimento o di prezziari delle altre regioni del cratere (ma solo per le voci non contemplate).

Sempre in tema di revisione prezzi per i cantieri aperti dal 1 Gennaio al 31 Ottobre 2021 potranno essere determinate compensazioni in aumento o in diminuzione sulla base dei prezzi medi e delle variazioni percentuali relative ai materiali da costruzione più significativi, stabilite da un Decreto del ministero delle Infrastrutture e Sostenibilità in via di emanazione.

Altre novità importanti riguardano:

  • la possibilità di indicare l’impresa affidataria entro due mesi dalla data di adozione del decreto di concessione del contributo
  • l’innalzamento delle percentuali di subappalto dal 40% al 50%

Per maggiori informazioni contatta:

Pasquale trottolini – 075 5059187 – pasquale.trottolini@cnaumbria.it 

Sticky
Settembre 16, 2021
Commenti disabilitati su RICOSTRUZIONE, una nuova ORDINANZA

AUTOBUS e OBBLIGO di GREEN PASS

Da OGGI, 1° settembre 2021, scatta l’OBBLIGO di possesso di GREEN PASS ESCLUSIVAMENTE per i passeggeri che accedono a:

  • autobus adibiti al trasporto persone su strada, con servizi a offerta indifferenziata aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti ed effettuati in modo continuativo o periodico in ambito interregionale (con attraversamento di almeno due regioni), nazionale o internazionale,
  • autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente (esclusi i servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale, per i quali non serve green pass).

L’obbligo di green pass a bordo non si applica a chi è escluso per età dalla campagna vaccinale e alle persone che, per motivi di salute, non possono vaccinarsi.

Per queste due tipologie di mezzi la capienza massima è dell’80% dei posti consentiti, nel rispetto delle norme generali (scarica qui le nuove “Linee guida approvate dal Governo), che prevedono anche nuove regole per

  • taxi
  • ncc fino a 9 posti
  • trasporto pubblico locale
  • trasporto commerciale non di linea

Spetta al vettore (il titolare o personale delegato “con atto formale recante le necessarie istruzioni nell’esercizio dell’attività di verifica”) controllare che il passeggero sia in possesso di Green Pass. Il controllore non è obbligato a richiedere il documento d’identità del titolare del green pass.

Per procedere con la verifica del green pass è necessario scaricare l’app “Verifica C19” messa a disposizione dal Governo, che permette la lettura del  QR code del green pass che il passeggero dovrà mostrare prima di salire a bordo. La verifica può avvenire anche in assenza di connessione Internet.

Il mancato rispetto delle norme sul Green Pass comporta sanzioni da 400 a 1.000 euro sia per il vettore che per il passeggero. In caso di violazione ripetuta per tre volte in tre giorni diversi si incorre nella sospensione dell’attività fino a 10 giorni.


Se hai un’impresa di Trasporto Persone e vuoi maggiori informazioni o vuoi ricevere il fac simile di delega al personale incaricato del controllo, contatta:

Sticky
Settembre 01, 2021
Commenti disabilitati su AUTOBUS e OBBLIGO di GREEN PASS
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social