Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

Oggi lo SCIOPERO dei TAXI

Il 24 novembre 2021 il comparto dei taxi si mobilita, con una manifestazione nazionale a Roma e scioperi possibili anche in Umbria, garantendo comunque il servizio verso le categorie deboli.

Il fermo, che ha trovato d’accordo anche CNA, è legato essenzialmente al rischio liberalizzazioni. Un rischio che si legge tra le righe del ddl concorrenza, in cui vengono gettate le premesse per una deregolamentazione ulteriore del settore.

“Se il Governo proseguisse in questa direzione – afferma Marina Gasparri, responsabile CNA per il trasporto persone – alla categoria dei tassisti verrebbe assestato un colpo durissimo, dopo un periodo già terribile per gli effetti della pandemia sul comparto. Il ddl Concorrenza, infatti, all’art. 8 prevede l’attribuzione di ampie deleghe ai ministeri dei Trasporti e dello Sviluppo Economico, dando carta libera per intervenire su tutta l’organizzazione del servizio, fino a metterne in discussione di fatto la natura di servizio pubblico essenziale, a tutto svantaggio dei clienti e a tutto favore delle note multinazionali. Inoltre – continua Gasparri – c’è il rischio che le imprese artigiane, cooperative o consortili, che esercitano i servizi in modalità singola o aggregata, vedano vanificati i cospicui investimenti effettuati negli anni per garantire qualità, tecnologia e rispetto dell’ambiente. Di questa legge delega, peraltro, non si motiva in alcun modo la necessità, se non quella di creare pericolose aperture verso alcune multinazionali, visto che la revisione normativa del settore è già in atto dal 2017 e che mancano ancora i decreti attuativi su tre principali strumenti: il REN – Registro Elettronico Nazionale, il foglio di servizio elettronico e la disciplina delle piattaforme tecnologiche di intermediazione.”

“Come CNA – conclude Gasparri – chiediamo quindi la riapertura immediata dei tavoli di concertazione per la definizione condivisa dei decreti attuativi e lo stralcio dell’articolo 8 dal ddl Concorrenza.”

 

Sticky
Novembre 24, 2021
Commenti disabilitati su Oggi lo SCIOPERO dei TAXI

“CAMBIAMENTI”, menzione per MaterieUnite srl

Menzione speciale “Sostenibilità” all’impresa umbra MaterieUnite srl nel corso della finale nazionale del Premio Cambiamenti 2021, il contest ideato dalla CNA che premia il pensiero innovativo delle nuove imprese italiane.

Nell’edizione di quest’anno, infatti, oltre ai premi alle prime tre startup e giovani imprese risultate vincitrici, per la prima volta sono state assegnate delle menzioni speciali da parte di aziende partner di CNA, anche multinazionali, che offriranno percorsi di formazione alle imprese selezionate in autonomia tra quelle arrivate in finale.
Le Menzioni sono state individuate sulla base delle missioni del PNRR: “Sostenibilità”, “Innovazione/Digitalizzazione”, “Inclusione sociale”.

La menzione “Sostenibilità” per MaterieUnite srl è arrivata da parte di NativaLAB,  la cui mission è l’assistenza alle imprese che vogliano avere impatti positivi sull’ambiente, che ha assegnato il premio “per il suo modello di business centrato su principi e valori della sostenibilità, per capacità di impattare il proprio settore, la propria industria di appartenenza e per capacità di scalare questo modello”.

MaterieUnite srl, che ha sede a Terni, è un team di giovani designer che, in partnership con una azienda grafica e cartotecnica storica di Terni (Arti Grafiche Celori), si occupa di progettazione e produzione di arredi ed allestimenti di design con materiali di recupero e riciclo, cartone e plastiche specialmente. A ritirare il premio, consegnato dal responsabile di NativaLAB Pasquale Borriello, sono stati Jacopo Cardinali e Lorenzo Capparucci, co-fondatori del team.

Ad accompagnare l’impresa umbra a Roma anche Tommaso Vicarelli e Laura Dimiziani, rispettivamente Coordinatore e Responsabile regionali di Cna Giovani Imprenditori Umbria: “A tutti gli altri/e che hanno partecipato candidandosi rivolgiamo comunque un ringraziamento, con l’impegno a coltivare i contatti stabiliti grazie a Cambiamenti ed il pensiero innovativo delle startup e dei giovani imprenditori umbri”.

da sx, Lorenzo Capparucci, Jacopo Cardinali e Tommaso Vicarelli

da sx, Tommaso Vicarelli, Lorenzo Capparucci, Jacopo Cardinali e Laura Dimiziani

Sticky
Novembre 22, 2021
Commenti disabilitati su “CAMBIAMENTI”, menzione per MaterieUnite srl

REVISIONE e COLLAUDO AUTOMEZZI, il NO della CNA

revisione collaudo automezzi

CNA si schiera contro la marcia indietro del Governo sulla revisione e il collaudo degli automezzi.

Anziché procedere sulla via della modernizzazione del servizio, abilitando anche i centri di controllo privati come richiesto da tempo dalla CNA, nel decreto Semplificazione si fa addirittura un passo indietro. Infatti, si dà la possibilità agli ispettori, dipendenti dei centri privati, di poter svolgere autonomamente le funzioni ispettive e di collaudo, con tanto di rapporto diretto con il cliente per la riscossione del compenso, lasciando di fatto alle imprese l’onere di fornire la strumentazione necessaria a svolgere queste operazioni.

La CNA ha scritto alla ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, e al vice ministro Giancarlo Cancelleri esprimendo profonda preoccupazione per questa scelta.

CNA chiede “l’arresto immediato di questo processo di destrutturazione normativa se si vogliono salvaguardare le imprese artigiane che operano nella revisione dei veicoli a motore e un virtuoso modello di interazione pubblico-privato.”

Nel frattempo gli uffici del ministero stanno già  istituendo gli elenchi degli ispettori abilitati ad effettuare la revisione dei mezzi leggeri e pesanti.

Addirittura, per far fronte alla carenza di organico, si stanno richiamando in attività ispettori ministeriali già in pensione anziché decidere di utilizzare, finalmente, anche i centri privati.

Per questo CNA ha chiesto l’apertura immediata del tavolo di confronto sul settore annunciato in commissione Trasporti della Camera dal vice ministro Cancelleri.


Per maggiori informazioni sulla revisione e il collaudo degli automezzi contatta:

Sticky
Novembre 20, 2020
Commenti disabilitati su REVISIONE e COLLAUDO AUTOMEZZI, il NO della CNA

Questionario CNA: imprese ed emergenza, quali sono le principali difficoltà?

questionario coronavirus

L’insorgere dell’emergenza sanitaria dovuta alla propagazione del Coronavirus sta provocando un repentino rallentamento delle attività economiche sia nelle cosiddette ‘zone rosse’ sia nelle altre regioni d’Italia.

Come CNA ci siamo da subito attivati per ridurre il disagio di imprese e artigiani, chiedendo la convocazione urgente di tavoli di confronto ai ministeri dello Sviluppo economico, delle Finanze, del Lavoro, dei Beni culturali, e portando all’attenzione dei membri del Governo alcune delle maggiori priorità.

Al fine di rafforzare e indirizzare al meglio l’azione politica delle istituzioni, abbiamo predisposto un questionario di soli 12 quesiti, che si può compilare in pochi minuti. Le imprese hanno bisogno di misure efficaci per contenere i danni diretti e indiretti che stanno subendo: attraverso le informazioni che ci fornirete intendiamo fare di tutto per fronteggiare l’emergenza limitando il più possibile i danni.

Clicca qui per compilare il questionario.

Sticky
Febbraio 28, 2020
Commenti disabilitati su Questionario CNA: imprese ed emergenza, quali sono le principali difficoltà?

SCONTO IN FATTURA: senza confronto NO a nuovi interventi

 

sconto in fattura

CNA invita il Governo e le forze politiche di maggioranza ad evitare nuove modifiche allo sconto in fattura nell’ambito della conversione del decreto Milleproroghe. È del tutto evidente che sarebbe un intervento a gamba tesa dal momento che non si introducono proroghe di termini e soprattutto non ci sono stati confronti e coinvolgimenti dei soggetti interessati su una materia delicatissima.

CNA ribadisce la netta contrarietà a ogni meccanismo che obblighi le imprese ad anticipare un contributo pubblico, operazione che spetta agli intermediari finanziari.

Lo sconto in fattura è uno strumento discriminatorio nei confronti delle piccole imprese e, come ha evidenziato l’Autorità Antitrust in più occasioni, altera la concorrenza penalizzando i consumatori.

[…]


 

Leggi tutto qui

Sticky
Febbraio 11, 2020
Commenti disabilitati su SCONTO IN FATTURA: senza confronto NO a nuovi interventi

Bonus edilizia? agli italiani piacciono

 

Quasi 116 miliardi di euro spesi in dieci anni dagli italiani per il recupero del patrimonio edilizio. E’ il bilancio calcolato dal rapporto biennale dell’Agenzia delle Entrate e del ministero dell’Economia su “Gli immobili in Italia” al capitolo dedicato all’impatto delle agevolazioni fiscali sulle costruzioni.

Tra il 2007 e il 2016 sono stati effettuati in totale 27,1 milioni di interventi sul patrimonio immobiliare per una spesa di 115,9 miliardi con un importo medio per intervento di 4.300 euro. Il rapporto evidenzia che sono stati sfruttati gli incentivi sisma bonus e il bonus per le ristrutturazioni. In particolare, nell’anno di imposta 2016, gli immobili per i quali sono stati dichiarati lavori di ristrutturazione sono quasi 1,5 milioni con un beneficio medio annuo (per immobile) di 465 euro.

Nel periodo 2013-2016 sono stati effettuati oltre 195mila interventi antisismici. L’ammontare totale di spesa per questa categoria di opere è pari a oltre 872 milioni di euro e la spesa media è di circa 4400 euro. In particolare negli anni 2015-2016 gli immobili per i quali sono stati dichiarati interventi antisismici sono oltre 33mila con un beneficio fiscale medio annuo (per immobile) di 522 euro.

Leggi tutto qui 

Sticky
Febbraio 03, 2020
Commenti disabilitati su Bonus edilizia? agli italiani piacciono

Marcia indietro sullo sconto in fattura

 

La Commissione Bilancio del Senato ha reintrodotto, dopo averlo abrogato qualche ora prima, lo sconto in fattura per i lavori condominiali di valore superiore a 200mila euro che beneficiano di ecobonus. CNA è fortemente contraria alla nuova misura anche se è applicabile ad un perimetro apparentemente circoscritto. E’ intollerabile il principio che un privato sia chiamato a farsi carico di anticipare un beneficio fiscale erogato dall’amministrazione pubblica.

Il voto in Senato rappresenta una clamorosa retromarcia da parte del Governo e della maggioranza parlamentare che reintroducono uno strumento discriminatorio che penalizza le vere imprese dell’edilizia, dell’impiantistica e dei serramenti ed è un regalo ingiustificato ai grandi operatori.

Sticky
Gennaio 07, 2020
Commenti disabilitati su Marcia indietro sullo sconto in fattura

Abrogato lo sconto in fattura

Abrogato lo sconto in fattura. Una nostra grande vittoria per gli artigiani e le piccole imprese

 

“Il Senato ha abrogato lo sconto in fattura per chi effettua lavori che danno diritto a ecobonus o a sismabonus. Una decisione che rappresenta una grande vittoria per la CNA. La nostra Confederazione ha combattuto questa jattura per artigiani e piccole imprese fin dall’inizio e per lungo tempo da sola, non accettando nessuna ipotesi di compromesso. La fermezza e la chiarezza hanno prevalso”. Lo si legge in un comunicato della CNA.

Sticky
Dicembre 12, 2019
Commenti disabilitati su Abrogato lo sconto in fattura

Sconto in fattura: l’unica soluzione è l’abrogazione

Sconto in fattura, in Senato si riconoscono le nostre ragioni, ma l’unica soluzione è l’abrogazione

 

 

La commissione Industria del Senato a conclusione di un lungo e articolato giro di audizioni sull’affare assegnato numero 290 (“Ricadute dei sistemi di incentivazione per la riqualificazione energetica degli edifici sulle filiere produttive di settore”) ha approvato una Risoluzione nella quale impegna il Governo a consolidare nella prossima Legge di bilancio le misure a sostegno degli interventi di riqualificazione energetica vigenti e a “individuare adeguati meccanismi di supporto, di carattere temporaneo, per le piccole e medie imprese, tra cui eventualmente anche il ripristino transitorio della situazione ex-ante articolo 10 del cosiddetto Decreto Crescita”.

 

Il testo della Risoluzione è un implicito riconoscimento alla correttezza della posizione che la CNA, con coerenza e all’inizio anche da sola, ha portato avanti in questi mesi. E’ importante che Ie forze politiche, tutte, abbiano finalmente preso coscienza delle distorsioni del mercato introdotte dall’articolo 10 del Decreto Crescita. Ma non basta. Ci aspettiamo, pertanto, che il Governo e il Parlamento siano conseguenti e abroghino finalmente lo sconto in fattura.

 

Sticky
Dicembre 11, 2019
Commenti disabilitati su Sconto in fattura: l’unica soluzione è l’abrogazione

Principali risultati ottenuti da CNA

Principali risultati ottenuti

 

Soppressione del sistema di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI); innalzamento del limite del subappalto dal 30% al 40%; reintroduzione del superammortamento; aumento della deducibilità dell’IMU sui beni strumentali, che dal 2023 arriverà al 100%. Sono solo alcune delle battaglie portate avanti e vinte dalla CNA nel 2019.

Ecco l’elenco completo dei risultati raggiunti:


VOLUME 6

 

Sticky
Dicembre 10, 2019
Commenti disabilitati su Principali risultati ottenuti da CNA
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social