Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

CNA INFORMA TV su LAVORO e FORMAZIONE

Torna l’appuntamento con CNA INFORMA TV ,  in onda giovedì 2 dicembre alle ore 20:30 su UMBRIA TV (canale 10 del digitale terrestre). Stavolta si parlerà di lavoro e competenze, di formazione e innovazione.

In studio, insieme a Noemi Campanella che condurrà la trasmissione, ci saranno:

  • MARINA GASPARRI – Funzionario CNA Umbria
  • FABIO MATERA – Direttore Ecipa Umbria e Consorzio Futuro
  • GIULIANO CENERI – Responsabile regionale CNA Legislazione del Lavoro
  • LUCA MALINCARNE – Imprenditore, Presidente regionale CNA Industria

In collegamento ci sarà anche

  • PIERA SANTICCHIA – Imprenditrice Presidente regionale CNA Estetica

Non perderti la puntata, sintonizzati alle 20.30 per guardare CNA INFORMA TV!

Sticky
Dicembre 02, 2021
Commenti disabilitati su CNA INFORMA TV su LAVORO e FORMAZIONE

SUPER GREEN PASS

Pubblicato il decreto governativo che inasprisce le misure contro il Covid-19 e, tra le altre cose,  introduce il super Green Pass.

Super Green Pass 

Dal 6 dicembre viene introdotto il Green Pass rafforzato, a cui ha diritto solo chi ha fatto il vaccino oppure è guarito dal Covid-19. Servirà per accedere e/o partecipare alle seguenti attività:

  • Spettacoli
  • Spettatori di eventi sportivi
  • Ristorazione al chiuso
  • Feste e discoteche
  • Cerimonie pubbliche

Tale obbligo, valido in ZONA GIALLA, nel periodo dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022, sarà obbligatorio ANCHE IN ZONA BIANCA.

In ZONA ARANCIONE possono accedere alle attività solo i possessori di Super Green Pass .

In ZONA ROSSA le restrizioni dovrebbero scattare per tutti.

Validità del Green Pass

La validità della certificazione verde anti Covid-19 viene ridotta da 12 a 9 mesi dal rilascio e prorogata di altri 9 a chi si sottoporrà alla terza dose di vaccino.

Dove serve il Green Pass?

L’obbligo di accesso con Green Pass è esteso anche a:

  • alberghi
  • spogliatoi per l’attività sportiva
  • servizi di trasporto ferroviario regionale e interregionale
  • servizi di trasporto pubblico locale.

Obblighi vaccinali

Dal 15 dicembre la terza dose di vaccino è obbligatoria per il personale sanitario, che non potrà richiedere di essere assegnato a  mansioni diverse.
Sempre a partire dal 15 dicembre l’obbligo vaccinale verrà probabilmente estesa al personale amministrativo della sanità, a docenti e personale amministrativo della scuola, ai militari e a tutte le forze di polizia  e al personale del soccorso pubblico.

Controlli e campagne di informazione

I controlli sul rispetto delle nuove disposizioni sono affidati alle Prefetture, che ogni settimana dovranno inviare una relazione al Governo

Infine,  sarà potenziata la campagna di comunicazione in favore della vaccinazione.


Per maggiori informazioni contatta i nostri Uffici territoriali (trovi l’elenco qui)

Sticky
Dicembre 01, 2021
Commenti disabilitati su SUPER GREEN PASS

Il nuovo WELFARE a CNA INFORMA TV

Nel nuovo appuntamento con CNA INFORMA TV ,  in onda giovedì 25 novembre alle ore 20:30 su UMBRIA TV (canale 10 del digitale terrestre) si parlerà di welfare e assistenza fiscale ai cittadini: pensioni, ammortizzatori sociali, 730, assegno unico per i figli, crediti di imposta, successioni e tanto altro ancora.

In studio, insieme a Noemi Campanella che condurrà la trasmissione, ci saranno:

  • MONIA BURANI – Responsabile regionale patronato EPASA-ITACO
  • ERICA BASTIANINI – Responsabile regionale CAF CNA
  • GIULIANO CENERI – Responsabile regionale CNA Legislazione del Lavoro
  • FABIANO COLETTI – Presidente regionale CNA Pensionati e Delegato al Welfare

Non perderti la puntata, sintonizzati alle 20.30 per guardare CNA INFORMA TV!

Sticky
Novembre 25, 2021
Commenti disabilitati su Il nuovo WELFARE a CNA INFORMA TV

CNA INFORMA TV, le PICCOLE IMPRESE CRESCONO

Un nuovo appuntamento con CNA INFORMA TV : giovedì 18 novembre alle ore 20:30 su UMBRIA TV (canale 10 del digitale terrestre) si parlerà di piccole imprese che crescono e si aprono a nuovi mercati.

In studio, insieme a Noemi Campanella che condurrà la trasmissione, ci saranno:

  • ROBERTO GIANNANGELI – Direttore di CNA Costruzioni Umbria
  • ROBERTA DATTERI – imprenditrice, Vice Presidente di CNA Nazionale
  • CLAUDIO FLORITELLI – Imprenditore, membro della Presidenza di CNA Umbria
  • SILVIA VIGNAROLI – servizi Innovativi CNA Umbria

Non perderti la puntata, sintonizzati alle 20.30 per guardare CNA INFORMA TV!

Sticky
Novembre 18, 2021
Commenti disabilitati su CNA INFORMA TV, le PICCOLE IMPRESE CRESCONO

SICUREZZA sul LAVORO, PREVENZIONE e FORMAZIONE

Evitare incidenti sul lavoro e malattie professionali è un obiettivo non solo dei lavoratori, ma anche degli imprenditori, delle associazioni di rappresentanza delle imprese, dei sindacati e degli enti di controllo. Nasce da questa convinzione l’invito che, nei giorni scorsi, abbiamo rivolto all’assessore regionale alla Sanità, ai dipartimenti di prevenzione delle Usl, alle direzioni territoriali del lavoro, all’Inail e ai prefetti di Perugia e Terni, affinché ci sia uno stretto coordinamento delle azioni da realizzare in materia di prevenzione.
Cominciando da una maggiore attenzione alla formazione.”

Michele Carloni, presidente regionale della Cna, interviene sul tema dopo il recente inasprimento dei controlli e delle sanzioni varato dal governo per far fronte al consistente numero di incidenti nei luoghi di lavoro registrato negli ultimi mesi.

“Come associazione – dichiara Carloni – crediamo moltissimo nel valore e nell’efficacia della prevenzione, che da oltre tre anni si è concretizzata, per quanto ci riguarda, in progetti specifici portati avanti in collaborazione con la direzione regionale dell’Inail. Ma siamo consapevoli che l’attività singola non è sufficiente. Da qui la decisione di rivolgerci a tutti i soggetti coinvolti nelle attività di vigilanza e controllo per poter arrivare ad azioni coordinate che aiutino nel prevenire incidenti, cominciando da una formazione rivolta non solo ai lavoratori ma anche ai datori di lavoro, e evitino di diventare eccessivamente punitive nei confronti delle imprese. Bisogna scongiurare, infatti, che il potenziamento dei controlli e l’inasprimento delle sanzioni decisi dal governo si abbatta sulle aziende con ispezioni ripetute sugli stessi aspetti da parte di diversi enti.

In un momento di ripresa dell’economia – aggiunge Carloni – c’è il caso particolare delle imprese di costruzioni. Noi crediamo che i tempi siano ormai maturi per l’apertura di percorsi di qualificazione per l’accesso alla professione: trattandosi di uno dei settori che registra il maggior numero di casi di incidenti sul lavoro non si può aprire un’impresa di costruzioni senza seguire un percorso di qualificazione, improvvisandosi imprenditori.”

I rischi per la sicurezza, però, arrivano anche dall’abusivismo, che le imprese dell’edilizia, e non solo, subiscono in modo pesante.

“È un fenomeno che occorre combattere con maggior decisione, sia da parte dei committenti privati che pubblici. Non dimentichiamoci, infatti, che la pratica diffusa di assegnazione dei lavori con gare al massimo ribasso, oltre a non dare garanzie su lavori svolti a regola d’arte, porta inevitabilmente con sé l’ingresso di imprese dove i costi per garantire la sicurezza sul lavoro sono ridotti all’osso. Che senso ha – conclude il presidente di CNA Umbria – da un lato inasprire le sanzioni contro le imprese regolari, e dall’altro assegnare appalti a costi stracciati senza preoccuparsi dei riflessi che questa pratica porta con sé in termini di sicurezza dei lavoratori?

Sticky
Novembre 15, 2021
Commenti disabilitati su SICUREZZA sul LAVORO, PREVENZIONE e FORMAZIONE

SUPERBONUS, AZIONI ECLATANTI se NON PROROGATO

“Lo abbiamo già scritto ai parlamentari eletti in Umbria, ai prefetti di Perugia e Terni e alla presidente della giunta regionale: se il Superbonus e gli altri incentivi per la riqualificazione del patrimonio immobiliare non verranno prorogati e se la cessione del credito e lo sconto in fattura non saranno riconfermati, ci prepariamo ad organizzare azioni eclatanti, anche con il coinvolgimento di tutti gli attori della filiera allargata delle costruzioni.”

È durissima la reazione di Cna Costruzioni Umbria alle voci riguardo al ridimensionamento del Superbonus al 110% e dei bonus di minore entità per il miglioramento sismico ed energetico degli edifici.

“Non ci piace lanciare minacce o prove di forza – afferma il responsabile regionale della categoria, Pasquale Trottolini – ma vogliamo salvaguardare strumenti che stanno consentendo di rilanciare un settore, quello delle costruzioni, che scontava una crisi ultra decennale che ha lasciato sul campo migliaia di imprese e di lavoratori. Ma vogliamo anche mettere in guardia dal rischio di fallimento per centinaia di aziende e da danni economici certi per migliaia di proprietari di immobili che non riusciranno a completare i lavori in tempo utile per poter usufruire degli incentivi.”

Nella nota inviata ieri, tra gli altri, ai deputati e senatori eletti in Umbria, che nelle prossime settimane saranno alle prese con la discussione e l’approvazione della legge di bilancio 2022, Cna Costruzioni ha ricordato come “l’utilizzo del Superbonus, teoricamente possibile dal luglio 2020, è stato di fatto impossibile almeno fino ai primi mesi dell’anno in corso a causa dell’inefficienza della pubblica amministrazione e per l’estrema complessità della normativa. Quindi la mancata proroga almeno fino alla fine del 2023 rischia di produrre danni consistenti, a cominciare dai contenziosi che potrebbero scaturire dai contratti sottoscritti dai proprietari immobiliari con i tecnici professionisti, vincolanti anche in caso di lavori non eseguiti per mancanza di tempo.”

Non solo. “La possibilità di avvalersi dello sconto in fattura e della cessione del credito anche nell’utilizzo dei bonus minori in materia di miglioramento sismico ed energetico degli edifici – prosegue Trottolini -, ha reso molto più appetibili strumenti disponibili ormai da anni. Optare per il mancato rinnovo di queste possibilità manderebbe in fumo migliaia di interventi già programmati. Infine, nei giorni in cui, con il G20 e la COP26, l’attenzione mondiale è puntata sui temi della sostenibilità, appare singolare che le scelte del Governo vadano nella direzione opposta. Ricordiamo, infatti, che le abitazioni sono state riconosciute responsabili della maggior parte delle emissioni inquinanti a livello mondiale, ne producono addirittura più dei trasporti.”

Da qui l’appello ai parlamentari affinché, a prescindere dal proprio schieramento politico, portino avanti un’opera di sensibilizzazione all’interno dei rispettivi gruppi parlamentari per far sì che il Superbonus al 110% venga prorogato senza restrizioni fino al 31/12/2023 e la cessione del credito e lo sconto in fattura restino accessibili anche per i bonus minori almeno per tutta la durata del Pnrr (2026), trasformandoli in misure strutturali.

“Come anticipato, qualora il nostro appello dovesse essere ignorato, ci prepariamo a organizzare azioni eclatanti coinvolgendo tutta la filiera larga delle costruzioni, che comprende non solo le imprese edili e gli impiantisti, ma anche i serramentisti, i produttori di materie prime, i geometri, gli architetti, i periti e gli ingegneri. In ballo ci sono tante cose – conclude il responsabile regionale di Cna Costruzioni -: la sopravvivenza delle imprese, ma anche la tutela dell’occupazione, delle disponibilità economiche delle famiglie e la sostenibilità ambientale.”

Sticky
Novembre 05, 2021
Commenti disabilitati su SUPERBONUS, AZIONI ECLATANTI se NON PROROGATO

REVISIONI AUTO, le NUOVE TARIFFE

Dal 1° novembre 2021 i centri di revisione autorizzati potranno finalmente adeguare la tariffa delle revisioni (ferma dal 2017!), che passa dagli attuali 45,00 a 54,95 Euro, portando il costo complessivo del servizio a 79,02 Euro, così composti:

Tariffa obbligatoria revisione € 54,95
Iva 22% sulla tariffa della prestazione € 12,09
Diritti motorizzazione (esente Iva ex art. 15 DPR 633/1972) € 10,20
Costo del servizio di versamento postale € 1,78
TOTALE € 79,02

Eventuali servizi aggiuntivi realizzati dal centro di revisione potranno essere indicati a parte sul documento fiscale.

Per compensare l’aumento della tariffa il Governo ha stanziato 12 milioni di euro spalmati su tre anni (4 milioni l’anno) che verranno messi a disposizione dei clienti sotto forma di un BONUS VEICOLI SICURI (pari a 9,95 euro). Il bonus può essere richiesto una sola volta, per un solo veicolo, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Dopo aver effettuato la revisione, il cliente può richiedere il bonus tramite una piattaforma digitale che entrerà in funzione dal 21 dicembre 2021. Nell’erogazione vale l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

CNA Umbria ha predisposto un cartello (puoi scaricarlo qui) che i centri di revisione  potranno esporre con le istruzioni per i clienti che intendono richiedere il bonus.

ATTENZIONE

Con decisione comunicata il 29 ottobre, la tariffa relativa al versamento postale scende a Euro 1,51 

La nuova tariffa potrà essere applicata una volta esaurite le giacenze dei crediti e/o bollettini acquistati entro il 31 ottobre.

La nuova tabella dei costi delle revisioni diventa quindi:

Tariffa obbligatoria revisione € 54,95
Iva 22% sulla tariffa della prestazione € 12,09
Diritti motorizzazione (esente Iva ex art. 15 DPR 633/1972) € 10,20
Costo del servizio di versamento postale € 1,51
TOTALE € 78,75

 


Per maggiori informazioni sulle nuove tariffe delle revisioni:

Sticky
Ottobre 28, 2021
Commenti disabilitati su REVISIONI AUTO, le NUOVE TARIFFE

RICICLO e TRATTAMENTO dei RIFIUTI, i BANDI

Dal Ministero per la Transizione ecologica sono in arrivo quattro bandi per potenziare e/o realizzare ex novo impianti di trattamento e riciclo dei rifiuti. L’avviso rientra nell’ambito del Pnrr e può contare su un plafond complessivo di 600 milioni di euro, di cui il 60% riservato alle Regioni del Centro-Sud (Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Molise, Abruzzo, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna).

A essere finanziati saranno progetti cosiddetti “faro” di economia circolare che promuovono l’utilizzo di tecnologie e processi ad alto contenuto innovativo per il riciclo e trattamento di rifiuti elettronici, carta e cartone, plastiche e tessili.

Nello specifico i bandi, finanziati per 150 milioni di euro ciascuno, riguardano:

  • Linea d’intervento A:  l’ammodernamento e/o ampliamento e/o realizzazione di impianti per il miglioramento della raccolta, della logistica e del riciclo di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), comprese pale di turbine eoliche e pannelli fotovoltaici
  • Linea d’intervento B: l’ammodernamento e/o ampliamento e/o realizzazione di impianti per il miglioramento della raccolta, della logistica e del riciclo di carta e cartone
  • Linea d’intervento C: l’ammodernamento e/o ampliamento e/o realizzazione di impianti per il miglioramento della raccolta, della logistica e del riciclo di rifiuti plastici, compresi i rifiuti di plastica in mare;
  • Linea d’intervento D: Infrastrutturazione della raccolta delle frazioni di tessili pre-consumo e post consumo, ammodernamento dell’impiantistica e realizzazione di nuovi impianti di riciclo delle frazioni tessili in ottica sistemica cd. “Textile Hubs”

Il finanziamento:

  1. è concesso come contributo a fondo perduto
  2. l’ammontare non potrà superare il 35 % dei costi ammissibili
    1. con possibile maggiorazione del 20% per gli aiuti concessi alle piccole imprese
    2. con possibile maggiorazione del 10% per gli aiuti concessi alle medie imprese.

Possono partecipare al bando (singolarmente o in forma di rete, consorzio, etc…):

  1. le imprese che esercitano in via prevalente le attività di cui all’articolo 2195, numeri 1) e 3) del codice civile, ivi comprese le imprese artigiane di produzione di beni di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443;
  2. le imprese che esercitano in via prevalente le attività ausiliarie di cui all’articolo 2195, numero 5), del codice civile, in favore delle imprese di cui alla precedente lettera a).

Una volta pubblicati sul sito del Ministero, si avranno 120 giorni di tempo per la presentazione dei progetti, che avviene in 2 fasi:

  1. a partire dal 40° giorno successivo alla data di pubblicazione dell’Avviso, in cui saranno pubblicati i fac-simile della proposta;
  2. a partire dal 60° e non oltre il 120° giorno dalla data di pubblicazione dell’Avviso, in cui sarà presentata la proposta

Non appena la modulistica sarà disponibile sul sito del MISE torneremo a darvi informazioni più dettagliate. Se sei interessato a riceverle clicca qui per essere ricontattato.

Sticky
Ottobre 26, 2021
Commenti disabilitati su RICICLO e TRATTAMENTO dei RIFIUTI, i BANDI

AF 2021, stand TURISMO UMBRIA

L’edizione 2021 dell’Artigiano in Fiera, la manifestazione aperta al grande pubblico che si terrà a Milano dal 4 al 12 dicembre, ospiterà uno stand dedicato al TURISMO all’interno dell’area Umbria.

AssoGAL intende individuare consorzi/imprese/associazioni del settore turistico disposte a partecipare all’evento al fine di promuovere e vendere i propri servizi turistici all’interno dello stand condiviso TURISMO UMBRIA.

Per aderire all’iniziativa bisogna presentare domanda al proprio GAL di riferimento.

Chi rientrerà in graduatoria dovrà coprire i costi di iscrizione e di personalizzazione, mentre quelli dell’area espositiva saranno coperti da AssoGAL.

Scarica i documenti per partecipare ad AF 2021 stand Turismo:


Per maggiori informazioni contatta:

Barbara Ferrier – 075 5059103 – barbara.ferrier@cnaumbria.it

Sticky
Ottobre 20, 2021
Commenti disabilitati su AF 2021, stand TURISMO UMBRIA

BANDI GAL per Artigiano in Fiera 21: uscito anche il TERNANO

Online 4 dei 5  bandi dei Gal umbri (nei prossimi giorni usciranno anche gli altri) per sostenere la partecipazione delle imprese della regione ad Artigiano in Fiera 2021.

La manifestazione, che si svolgerà

dal 4 al 12 dicembre alla Fiera di Milano Rho

da anni valorizza l’artigiano e i prodotti del suo lavoro, offrendo opportunità di marketing e promozione, sia dei prodotti che dei territori di provenienza.

Quest’anno la manifestazione si svolgerà in presenza, rispettando tutte le misure di sicurezza anti-contagio legate all’emergenza coronavirus.

 


Per maggiori informazioni contatta:

Barbara Ferrier – 075 5059103 – barbara.ferrier@cnaumbria.it

Sticky
Ottobre 20, 2021
Commenti disabilitati su BANDI GAL per Artigiano in Fiera 21: uscito anche il TERNANO
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social