Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

RIDUZIONE TARI per COVID, SCADENZA PROROGATA

Se hai un’impresa con sede a Perugia hai tempo fino al 30 settembre per presentare la domanda di riduzione della Tari in seguito all’emergenza Covid.

Lo ha stabilito il Comune con la Determinazione Dirigenziale n. 1949 del 10/09/2021.

Per chiedere la riduzione occorre scaricare e compilare il modello predisposto (scaricalo qui) e inviarlo e/o presentarlo al Comune di Perugia, Ufficio TARI:

  • Via Settevalli 11, 06129 PERUGIA
  • tel. 075 0440899 – fax 075 5056333
  • e-mail tia@gesenu.it

Per maggiori informazioni contatta il nostro Ufficio Ambiente e Sicurezza della sede CNA di Perugia:

  • 075 5059177 –  180
Sticky
Settembre 15, 2021
Commenti disabilitati su RIDUZIONE TARI per COVID, SCADENZA PROROGATA

EMISSIONI PERICOLOSE, obblighi per le IMPRESE

Le imprese umbre che producono emissioni autorizzate provenienti da sostanze e miscele classificate come:

  • cancerogene o tossiche per la riproduzione o mutagene , con classi di pericolo :H340, H350, H360,
  • sostanze di tossicità e cumulabilità particolarmente elevata (es. Policlorodibenzodiossine, Policlorobifenili, Policlorotrifenili, ecc)
  • sostanze estremamente preoccupanti, che potrebbero avere effetti gravi e irreversibili sulla salute umana e sull’ambiente, inserite nella “candidate list” (es. acido borico, 2-metilimidazolo, 2-metossietilacetato, ecc)

sono OBBLIGATE a presentare ENTRO IL 28 AGOSTO 2021 una relazione tecnica specifica.

Le imprese devono CONTROLLARE LE SCHEDE DI SICUREZZA AGGIORNATE al regolamento 1907/2006 per verificare la presenza di tali sostanze che producono emissioni cancerogene.

In caso di presenza, l’impresa ha l’OBBLIGO di:

  • sostituire queste sostanze non appena questo sia possibile da un punto di vista tecnico ed economico
  • limitare il più possibile le emissioni di queste sostanze
  • trasmettere alla Regione Umbria, entro il 28/08/2021 una relazione con la quale
    • analizzi la disponibilità di sostanze alternative
    • ne valuti i rischi
    • esamini la fattibilità tecnica ed economica della loro sostituzione.

I tecnici della CNA potranno supportare le imprese in termini di consulenza o per la redazione della relazione tecnica.


Contatta gli uffici territoriali della CNA (qui trovi l’elenco).  

Sticky
Agosto 14, 2021
Commenti disabilitati su EMISSIONI PERICOLOSE, obblighi per le IMPRESE

CHIUSURA degli UFFICI CNA

Informiamo i nostri associati e i nostri clienti che i Servizi all’interno di tutti gli uffici territoriali della CNA (clicca qui per consultare l’elenco) saranno chiusi dal 23 al 27 agosto.

Saranno invece regolarmente operativi i servizi in materia di CREDITO offerti da UNI.CO.

Buone vacanze a tutti!

 

Sticky
Agosto 12, 2021
Commenti disabilitati su CHIUSURA degli UFFICI CNA

Tre nuovi BANDI MISE presto in USCITA

Tra i mesi di settembre e ottobre usciranno tre nuovi bandi del MISE per valorizzare la proprietà industriale delle micro, piccole e medie imprese.

Il primo ad uscire sarà il Bando Brevetti +2021, che avrà una dotazione di 23 milioni di euro (cui potranno aggiungersi le risorse del PNRR) e sostiene l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione economica di un brevetto in termini di redditività, produttività e sviluppo di mercato.
Le domande potranno essere presentate a Invitalia partire dal 28 settembre 2021 e fino ad esaurimento delle risorse.

A seguire uscirà il  Bando Disegni + 2021, che potrà contare su 12 milioni di euro di risorse per acquistare servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione di disegni e modelli industriali.
Le domande dovranno essere presentate ad Unioncamere dal 12 ottobre 2021 e fino a esaurimento delle risorse.

L’ultimo ad uscire sarà il Bando Marchi+2021.  I 3 milioni di euro disponibili prevedono il sostegno alla registrazione di marchi europei e marchi internazionali
Le domande andranno presentate ad Unioncamere dal 19 ottobre 2021 e fino a esaurimento delle risorse.


Se vuoi maggiori informazioni contatta il nostro ufficio Bandi e Incentivi:

 

Sticky
Agosto 11, 2021
Commenti disabilitati su Tre nuovi BANDI MISE presto in USCITA

Un BANDO per TESSILE, MODA e ACCESSORI

Le piccole imprese italiane del tessile, della moda e degli accessori (verifica qui i codici Ateco) che hanno progetti di investimento possono contare su un bando con un plafond di 5milioni di euro.

Per accedere alle risorse le imprese devono essere in regola, risultare attive da non più di 5 anni, in condizioni di salute finanziaria e con un progetto di investimento rientrante tra questi:

  • progetti per realizzare di nuovi elementi di design
  • progetti per introdurre innovazioni di processo produttivo nell’impresa
  • progetti per realizzare e utilizzare tessuti innovativi
  • progetti finalizzati al riciclo di materiali usati o all’utilizzo di tessuti derivanti da fonti rinnovabili
  • progetti per introdurre in azienda innovazioni digitali.

Inoltre, i progetti devono:

  • riguardare la sede operativa ubicata in Italia
  • prevedere spese ammissibili di almeno 50mila euro e fino a 200mila euro
  • essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda di agevolazione
  • essere ultimati entro 18 mesi dalla concessione delle agevolazioni.

Possono essere ammesse a finanziamento le spese per:

  • acquisto e installazione di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica
  • brevetti, programmi informatici e licenze software
  • formazione del personale funzionale al progetto (fino al 10% del totale)
  • capitale circolante (fino al 20% delle spese di cui ai precedenti punti e finalizzato al pagamento di:
    • materie prime, ivi compresi i beni acquistati soggetti ad ulteriori processi di trasformazione, sussidiarie, materiali di consumo e merci;
    • servizi necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa;
    • godimento di beni di terzi;
    • personale direttamente impiegato nella realizzazione dei progetti di investimento.

Il contributo è previsto nella misura del 50% delle spese sostenute e ammissibili e può essere erogato in massimo due tranches uguali, di cui la prima dopo aver sostenuto almeno la metà delle spese, l’altra entro 60 giorni dal completamento del progetto.

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente attraverso la piattaforma informatica dedicata di Invitalia dalle ore 12,00 alle 18,00 del 22 settembre 2021. Qualora le risorse non dovessero andare esaurite lo sportello verrà riaperto nei giorni successivi.

Le domande verranno ammesse in ordine cronologico di arrivo.


Se vuoi maggiori informazioni e assistenza nella predisposizione del progetto e della domanda contatta:

Sticky
Agosto 11, 2021
Commenti disabilitati su Un BANDO per TESSILE, MODA e ACCESSORI

Formazione, POTENZIARE gli ITS

Istruzione tecnica superiore e riforma del sistema della formazione professionale: è da qui che passano le maggiori chances di crescita delle imprese e la creazione di nuovi posti di lavoro. E questo è il momento giusto per agire.”

Ad affermarlo sono 9 associazioni d’impresa (CNA, Confartigianato, Confapi, Confcommercio, Confesercenti, Confcooperative, Legacoop, Coldiretti e CIA), che al riguardo hanno inviato un’istanza specifica alla Regione dell’Umbria. A cominciare dalla richiesta di istituire almeno altri due ITS (istituti tecnici superiori) che vadano ad aggiungersi all’unico al momento esistente in Umbria.

“Solo un aumento delle competenze professionali di imprenditori, lavoratori ma anche di giovani disoccupati sarebbe in grado di farci superare anche le più ottimistiche previsioni di crescita per il 2022/2023. Che quello della formazione tecnica superiore sia un asset fondamentale per la crescita lo ha già intuito il governo nazionale che, non a caso, su questo capitolo ha appostato sul PNRR circa 1,5 miliardi di euro, cinque volte le risorse attuali, prevedendo di arrivare a 20mila diplomati annuali contro i 5mila di oggi.”

Numeri, peraltro, ancora largamente inferiori a quelli di altri paesi europei anche per quanto riguarda i ragazzi che frequentano queste scuole post-diploma, che sono 750mila in Germania, 530mila in Francia, 400mila in Spagna, 270mila nel Regno Unito contro i circa 16mila dell’Italia.

“Da un lato una nuova amministrazione regionale, dall’altro la necessità di individuare i percorsi migliori per facilitare la ripresa. In mezzo ci sono le risorse del PNRR e quelle della programmazione del fondo sociale europeo (FSE) per il periodo 2021/2027. In teoria siamo di fronte alle condizioni ideali per rafforzare l’offerta di formazione tecnica superiore, andando ad aumentare il numero degli ITS con una forte diversificazione degli indirizzi esistenti. Pensiamo a due nuove fondazioni, ma il loro numero potrebbe tranquillamente aumentare per riuscire a garantire risposte certe alle domande di maggiori competenze professionali provenienti dal mondo delle imprese, anche delle più piccole. Sulla base delle stime e delle risorse governative, l’Umbria potrebbe passare dagli attuali 150 attuali ad almeno 600 diplomati ogni anno. Ma per spingere ancora di più sulla crescita si potrebbe pensare anche a risorse aggiuntive provenienti dal FSE eventualmente rese disponibili dalla Regione, per arrivare a diplomare un migliaio di ragazzi all’anno. Il rafforzamento degli ITS potrebbe rappresentare il primo passo di un’evoluzione della filiera della formazione professionale che coinvolga anche gli altri strumenti esistenti e ne aggiunga di nuovi. Il nostro obiettivo non è solo dare risposte alle esigenze di competenze medio-alte provenienti dalle imprese. Vogliamo anche riavvicinare al mondo del lavoro i giovani, cioè coloro che stanno pagando il prezzo maggiore, anche in termini occupazionali, degli effetti della pandemia. Infine, dobbiamo riuscire a intercettare anche i cosiddetti NEET, una categoria di persone, soprattutto ragazzi, che non lavorano, non cercano un impiego, né studiano. Un’autentica piaga sociale, senza la cui soluzione una società non può evolversi.”

Sticky
Agosto 04, 2021
Commenti disabilitati su Formazione, POTENZIARE gli ITS

GREEN PASS OBBLIGATORIO

Green Pass obbligatorio dal 6 agosto per accedere in numerosi luoghi e spazi aperti al pubblico.

Lo ha stabilito il Governo nel decreto che ha prorogato lo stato di emergenza a tutto il 2021 e ha fissato i nuovi parametri per definire il colore delle Regioni e delle varie restrizioni che ne derivano.

In particolare, il Green Pass sarà obbligatorio per:

  • consumare al tavolo in bar e ristoranti al chiuso (nessun obbligo per chi consuma al banco o all’aperto);
  • spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive;
  • musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;
  • frequentare piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, per le attività che si svolgono al chiuso;
  • sagre, fiere, convegni e congressi;
  • centri termali, parchi tematici e di divertimento;
  • centri culturali, centri sociali e ricreativi (sempre al chiuso) ed esclusi i centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative mense;
  • attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
  • partecipare a concorsi pubblici.

Il controllo dei requisiti dovrà essere fatto dai proprietari/gestori delle attività attraverso l’utilizzo dell’app di verifica nazionale VerificaC19, installata su un dispositivo mobile, che garantisce  l’autenticità e la validità delle certificazioni. Sarà necessario verificare anche il documento d’identità del possessore del Green Pass.

Le sanzioni per gli esercenti e i clienti inadempienti prevedono il pagamento di una multa che va dai 400 ai 1.000 euro. In caso di violazione ripetuta si rischia la chiusura dell’attività fino a 10 giorni.

Il possesso della certificazione può essere verificato anche da:

  • forze dell’ordine e pubblici ufficiali
  • personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi iscritto nell’elenco di cui all’articolo 3, comma 8, della legge 15 luglio 2009, n. 94
  • i titolari delle strutture ricettive e dei pubblici esercizi o i loro delegati
  • proprietari o gestori di locali presso i quali si svolgono eventi e attività che richiedono il green pass, o i loro delegati
  • i gestori delle strutture che erogano prestazioni sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali per l’accesso alle quali in qualità di visitatori sia prescritto il possesso di certificazione verde, nonché i loro delegati.

Cambiano anche i parametri per determinare il colore delle Regioni, che dal 1° agosto non saranno più stabiliti in base al numero di contagi, bensì in base a:

  • tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19
  • tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19

Per maggiori informazioni contatta gli uffici della CNA (consulta qui l’elenco)

Sticky
Luglio 28, 2021
Commenti disabilitati su GREEN PASS OBBLIGATORIO

RIPARTE “IN AGE”, il progetto con INAIL: scadenza 30 settembre

Dopo lo stop causato dalla pandemia riparte il progetto IN-AGE, ovvero: come migliorare la sostenibilità delle condizioni di lavoro all’interno delle imprese per garantire anche un maggiore livello di sicurezza, valorizzare i lavoratori over 50, avere attenzione alle loro esigenze, facilitare il trasferimento delle competenze acquisite ai lavoratori più giovani.

Questi gli obiettivi di “In-Age: ogni età ha la sua forza!”, il progetto per affrontare il tema del progressivo aumento dell’età media dei lavoratori delle imprese, promuovendone l’invecchiamento attivo e valorizzandone l’apporto.

Il progetto sottoscritto dalla Cna e l’Inail regionali si rivolge alle piccole e medie imprese con lavoratori over 50 e lo fa con un approccio multidisciplinare all’invecchiamento, andando a valutare gli stili di vita, l’attività lavorativa con i rischi connessi e gli aspetti sociali.

Verranno prese in considerazione le abitudini alimentari, l’attività fisica, l’uso di tabacco e alcol, ed anche la gestione dei rischi aziendali, l’efficienza organizzativa del lavoro, l’attenzione alle diverse esigenze dei vari lavoratori, la sorveglianza sanitaria.

Come aderire?
Le imprese interessate a partecipare al progetto dovranno compilare la scheda di adesione e inviarla tramite mail pec all’indirizzo regionale@pec.cnaperugia.it a partire dal 24 Maggio 2021 fino alle  ore 24.00 del 30 Settembre 2021.

 

Scarica il Bando e la Manifestazione di interesse

Sticky
Luglio 15, 2021
Commenti disabilitati su RIPARTE “IN AGE”, il progetto con INAIL: scadenza 30 settembre

Ecco il BANDO ENERGIA dell’UMBRIA!

Pubblicato dalla Regione Umbria l’atteso bando per sostenere le imprese nella riduzione dei consumi di energia favorendo l’uso di fonti rinnovabili con un plafond di 1 milione di euro.

A poterne beneficiare sono le piccole, medie imprese e grandi imprese extra-agricole:

  • operanti in determinati settori (clicca qui per scoprire quali sono)
  • regolarmente iscritte al registro imprese presso la CCIAA (o, se non iscritte, che esercitino l’attività in Umbria)
  • con almeno 1 unità produttiva in Umbria
  • i cui interventi siano realizzati nel territorio regionale

Ma quali sono gli interventi ammissibili a contributo?

  • interventi che abbiano l’obiettivo di utilizzare razionalmente l’energia
  • interventi per autoprodurre energia da fonte rinnovabile (secondo le tipologie e con le modalità previste dagli allegati 1 e 2 del bando)

Gli investimenti per gli interventi ammissibili devono essere di almeno 50mila euro.

Le spese ammissibili a contributo sono quelle relative a:

  1. progettazione e direzione lavori (max 10mila euro e per un importo non superiore al 7% del costo dell’ investimento);
  2. materiali inventariabili: acquisto di macchinari, impianti, attrezzature, sistemi, componenti nonché le relative spese di montaggio e allacciamento, compresi eventuali programmi informatici di gestione degli impianti;
  3. opere edili necessarie agli interventi ammessi a contributo

Il contributo regionale, che non potrà superare i 500mila euro, potrà essere richiesto (a scelta dell’impresa), sia in regime ordinario che in de minimis, in entrambi i casi con le seguenti soglie:

  • 30% per le Grandi Imprese;
  • 40% per le Medie Imprese;
  • 50% per le Piccole Imprese.

La compilazione delle domande di ammissione  a contributo potrà essere effettuata dalle ore 10.00  del 27/07/2021 fino alle ore 12.00 del 28/09/2021.

SCARICA LA SINTESI


Se vuoi maggiori informazioni contatta:

Sticky
Luglio 06, 2021
Commenti disabilitati su Ecco il BANDO ENERGIA dell’UMBRIA!

COSTRUZIONI, convenzione tra CNA e DEI

Si aggiunge un altro tassello alla serie di convenzioni sottoscritte dalla CNA Nazionale con i principali marchi dei vari settori per offrire vantaggi esclusivi ai propri associati (scopri qui l’intera gamma disponibile a livello nazionale e qui quelle valide sul territorio regionale).

Nei giorni scorsi, infatti, è arrivato anche l’accordo siglato con la DEI, tipografia del Genio civile, leader nazionale nel mercato dei servizi agli operatori del mondo delle costruzioni attraverso la produzione e diffusione di pubblicazioni tecniche e prezzari.

Ricordiamo che il prezziario della DEI è tra quelli indicati dal Ministero per lo Sviluppo economico come riferimento per l’applicazione del Superbonus 110%.

Per illustrare tutte le sinergie attivabili e le modalità di funzionamento della convenzione, CNA ha organizzato un webinar gratuito

mercoledì 7 luglio 2021

dalle ore 16.00 alle ore 18.00

Clicca qui per informazioni sul webinar e per iscriverti all’evento.

Associarsi a CNA conviene! 


Per maggiori informazioni contatta:

Sticky
Giugno 30, 2021
Commenti disabilitati su COSTRUZIONI, convenzione tra CNA e DEI
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social