Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

LEGGE di BILANCIO 2021 e decreto MILLEPROROGHE

legge bilancio

Ecco le principali misure contenute nella LEGGE di BILANCIO 2021 e nel DECRETO MILLEPROROGHE, in vigore dal 1° gennaio 2021.

MISURE FISCALI

Proroga Superbonus 110% e Bonus edilizi

  • Il termine ultimo per l’esecuzione degli interventi destinatari del Superbonus 110% è stato spostato al 30 giugno 2022 (5 rate annuali per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2021 e 4 rate annuali per quelle sostenute nel 2022). Per i condomini la detrazione è concessa anche per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2022, purché entro il mese di giugno sia stato effettuato almeno il 60% dei lavori;
  • Prorogate al 2021 le detrazioni sulle spese sostenute per interventi di:
    • riqualificazione energetica
    • ristrutturazione edilizia
    • acquisto di mobili di arredo e di grandi elettrodomestici a basso consumo energetico finalizzati all’arredo dell’immobile ristrutturato;
  • Proroga per il 2021 del bonus facciate;
  • Proroga per il 2021 del bonus verde

 

Proroga e rafforzamento dei crediti di imposta del Piano Nazionale Transizione 4.0.

  • Esteso a tutto il 2022 il credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali. Tale termine viene spostato fino al 30 giugno 2023 se, entro la fine del 2022, l’ordine risulta accettato dal venditore e sono stati pagati acconti per almeno il 20% del costo di acquisizione. Vengono inoltre aumentate le aliquote agevolative, l’ammontare delle spese ammissibili e inclusi i beni immateriali generici. Le nuove regole si applicano agli investimenti effettuati a partire dal 16 novembre 2020;
  • Il credito d’imposta per gli investimenti in ricerca e sviluppo, in transizione ecologica, in innovazione tecnologica 4.0 e in altre attività innovative, viene confermato fino al 31 dicembre 2022.
  • Il credito d’imposta per la formazione 4.0, viene esteso fino al 2022 con ampliamento dei costi ammissibili.

 

Per le perdite emerse nell’esercizio in corso al 31/12/2020 non viene applicata la causa di scioglimento della società per riduzione o perdita del capitale sociale. Il termine entro il quale la perdita deve ridursi di oltre due terzi è posticipato al quinto esercizio successivo.

 

Vengono inoltre confermati per gli anni 2021 e 2022:

  • il bonus pubblicità pari al 50% degli investimenti pubblicitari effettuati sui giornali quotidiani e periodici, anche online (spesa massima: 50 milioni di euro annui);
  • il credito d’imposta per le edicole e altri rivenditori al dettaglio di quotidiani, riviste e periodici;
  • il credito d’imposta per i servizi digitali riconosciuto alle imprese editrici di quotidiani e di periodici che occupano almeno un dipendente a tempo indeterminato.

 

Il termine previsto per l’utilizzo del Credito d’imposta per l’adeguamento dell’ambiente di lavoro è fruibile dal 1° gennaio al 30 giugno 2021 e non più per tutto il 2021; è possibile esercitare l’opzione della cessione del credito d’imposta entro il 30 giugno 2021.

 

Proroga di un anno per il credito d’imposta per le spese di consulenza relative alla quotazione delle Pmi;

 

Prorogata la possibilità di rideterminare il valore d’acquisto dei terreni e delle partecipazioni non negoziate in mercati regolamentati, posseduti alla data del 1° gennaio 2021, mediante pagamento dell’imposta sostitutiva dell’11%. Il versamento può essere rateizzato fino ad un massimo di 3 rate annuali di pari importo a decorre dalla data del 30 giugno 2021. Entro tale data devono anche essere effettuati la redazione e il giuramento della perizia.

 

Prevista l’esenzione della prima rata IMU 2021 per le seguenti tipologie di immobili:

  • stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;
  • immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e relative pertinenze, immobili degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed and breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi soggetti passivi siano anche gestori delle attività in essi esercitate;
  • immobili della categoria catastale D utilizzati da imprese esercenti attività di allestimenti di strutture espositive nell’ambito di fiere o manifestazioni;
  • discoteche, sale da ballo, night club e simili, a condizione che i relativi soggetti passivi, siano anche gestori delle attività in essi esercitate.

 

Rinviata l’entrata in vigore della plastic tax al 1° luglio 2021 e della sugar tax al 1° gennaio 2022.

 

Modifica e proroga fino al 30 giugno 2021 di alcune delle agevolazioni per rafforzamento patrimoniale delle imprese di medie dimensioni. Le novità riguardano in particolare:

  • credito d’imposta sulle perdite risultanti dal bilancio relativo all’esercizio 2020: per gli aumenti di capitale deliberati nel primo semestre del 2021, viene aumentato dal 30 al 50% l’ammontare massimo del credito d’imposta a favore della società. Il credito può essere utilizzato in compensazione successivamente alla data di approvazione del bilancio 2020 ma entro il 30 novembre 2021, ferma restando la data d’inizio.
  • Fondo Patrimonio PMI: fissato a 1 miliardo di euro il limite specifico per le sottoscrizioni da effettuare nell’anno 2021.

 

Il tax credit locazioni relativo agli immobili destinati alle imprese turistico-ricettive viene esteso fino al 30 aprile 2021 e si applicherà anche ad agenzie di viaggio e tour operator.

 

Potenziamento del Fondo di garanzia per le Pmi.

 

Prevista l’erogazione in unica quota del contributo “Nuova Sabatini”, anche in caso di finanziamenti superiori a 200mila euro.

 

Istituzione di nuovi Fondi per sostenere investimenti produttivi ad alto contenuto tecnologico, per il sostegno alle Pmi creative, per il settore aeronautico, per le filiere della chimica verde, della componentistica per la mobilità elettrica e dell’energia da fonti rinnovabili.

 

Previsto esonero contributivo nel 2021 per i lavoratori autonomi e i professionisti più colpiti dalla pandemia Covid-19.

 

Istituita in via sperimentale per il triennio 2021-2023 un’indennità straordinaria di continuità reddituale e operativa (ISCRO), erogata dall’Inps previa domanda, in favore degli iscritti alla Gestione separata, che esercitano per professione abituale attività di lavoro autonomo in presenza di alcuni requisiti.

 

Incentivi per l’acquisto di veicoli elettrici e ibridi

 

MISURE PER IL LAVORO

Nuove Assunzioni a tempo indeterminato o trasformazioni di contratti a tempo indeterminato per il biennio 2021/2022

    • Riconosciuto il 100% dell’esonero contributivo (prima era il 50%)
    • Limite massimo annuale 6mila euro (prima era 3mila)
    • Età massima del lavoratore 36 anni non compiuti (prima era 35)
    • Il lavoratore non deve essere stato occupato a tempo indeterminato con lo stesso o altro datore di lavoro (ad eccezione dell’apprendistato, a determinate condizioni)

 

Contratti a termine

    • Fino al 31 marzo 2021 i contratti a termine possono essere prorogati / rinnovati per un periodo massimo di 12 mesi (24 mesi complessivi) e per una sola volta, anche in assenza delle causali previste dall’articolo 19, comma 1, D.Lgs. 81/Fino al 31 marzo 2021 i contratti a termine possono essere prorogati o rinnovati per un periodo massimo di 12 mesi (e nel limite complessivo di 24 mesi) e per una sola volta anche in assenza delle causali previste dall’articolo 19, comma 1, D.Lgs. 81/2015.

 

Cassa integrazione

    • I datori di lavoro che riducono o sospendono l’attività lavorativa per effetto del Covid possono richiedere trattamento ordinario di integrazione salariale, dell’assegno ordinario e del trattamento di integrazione salariale in deroga per un massimo di 12 settimane nel periodo compreso rispettivamente tra il 1° gennaio e il 31 marzo 2021 (Cigo), tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2021 (assegno ordinario e Cigd).

 

Licenziamenti

    • Il divieto di procedere ai licenziamenti è prorogato fino al 31 marzo 2021.

 

MISURE AMBIENTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

Slitta al 31 dicembre 2021 l’obbligo di etichettatura ambientale degli imballaggi.

 

Prorogato fino alla fine dello stato di emergenza, e comunque non oltre il 31 marzo 2021, l’obbligo per i datori di lavoro che non sono tenuti a nominare un medico competente, di assicurare la sorveglianza sanitaria eccezionale per lavoratori fragili


Per saperne di più sulle misure contenute nella Legge di Bilancio 2021 e nel decreto Milleproroghe contatta i nostri uffici territoriali (consulta qui l’elenco)

Sticky
Gennaio 08, 2021
Commenti disabilitati su LEGGE di BILANCIO 2021 e decreto MILLEPROROGHE

Bando ISI INAIL 2020

bando isi inail 2020

Pubblicato il bando ISI Inail 202o che, come ogni anno, vuole incentivare le imprese a migliorare sempre di più le condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori.

L’iniziativa è rivolta a tutte le imprese, anche individuali, che hanno sede in Italia e sono iscritte alla CCIAA, ad eccezione di quelle che operano nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli (che hanno un bando dedicato).

Per l’Umbria gli assi di finanziamento individuati sono quattro, con altrettante graduatorie, per un totale di oltre 4 milioni di euro disponibili.

  • ASSE 1:
    • 1.1. Progetti di investimento per ridurre/eliminare/prevenire rischi o cause di infortuni riscontrabili nel DVR o, per chi non è tenuto a prepararlo, in un documento analogo
    • 1.2 Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  • ASSE 2: Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC);
  • ASSE 3 : Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
  • ASSE 4Progetti per micro o piccole imprese operanti in specifici settori di attività. Quest’anno l’asse è dedicato ai settori Pesca (Ateco 2007 A03.1) e Fabbricazione di Mobili (Ateco 2007 C31).

Ne possono beneficiare tutte le imprese che:

  • sono attive in Umbria;
  • risultano regolarmente iscritte al registro delle Imprese o delle Imprese Artigiane;
  • sono in regola con il D.U.R.C. (sia per i dipendenti che per i soci lavoratori);
  • sono nel libero e pieno esercizio dei propri diritti;
  • non hanno già beneficiato di finanziamenti relativi ai bandi ISI INAIL 2016, 2017, 2018.

Il contributo previsto, in regime de minimis, è:

  • per gli assi 1,2,3:  in conto capitale pari al 65% delle spese ammissibili esclusa Iva (massimo  130mila euro, minimo 5mila euro);
  • per l’asse 4: in conto capitale pari al 65% delle spese ammissibili esclusa Iva (massimo 50mila euro, minimo 2mila euro);

Le imprese possono presentare una sola domanda di finanziamento relativa ad una sola tipologia di progetto e raggiungere almeno 120 punti.

I progetti finanziabili:

  • devono essere realizzati nei luoghi dove si svolge l’attività lavorativa al momento della presentazione della domanda;
  • non possono dare luogo a un ampliamento della sede produttiva;
  • non posso comportare l’acquisto dei beni usati;
  • devono riferirsi alle lavorazioni che l’impresa ha già attive alla data di pubblicazione del bando.

Le spese ammissibili devono riferirsi a progetti non realizzati o in fase di realizzazione al momento della compilazione della domanda. Pertanto le spese devono essere tutte successive a tale data e rendicontate entro un anno esatto dalla data di comunicazione di ammissione al finanziamento.

Le date di apertura e di chiusura della procedura informatica, in tutte le sue fasi, saranno pubblicate sul portale INAIL entro il 26 febbraio 2021.


Per informazioni e verifiche di ammissibilità del progetto a valere sul bando Isi Inail 2020 contatta gli uffici territoriali e/o l’Ufficio bandi e Incentivi di CNA Umbria:

 

Sticky
Dicembre 02, 2020
Commenti disabilitati su Bando ISI INAIL 2020

INAIL, CONTRIBUTI per contenere il COVID nelle aree del SISMA

Sono stati riaperti i termini per richiedere i contributi Inail necessari a mettere in sicurezza gli immobili produttivi ai fini del contenimento del Covid nelle aree del sisma 2016.

Possono accedervi solo le imprese impegnate nei cantieri della ricostruzione.

Le spese ammissibili, che devono essere state sostenute a partire tra il 19 marzo 2020 e 1° febbraio 2021, sono quelle relative a:

  • apparecchiature e dispositivi elettronici/sensori per l’isolamento o il distanziamento dei lavoratori, sia internamente al cantiere che nei confronti di persone esterne (utenti, ditte fornitrici etc…)
  • dispositivi per la sanificazione
  • strumenti per il controllo degli ingressi al cantiere e per la rilevazione di parametri compatibili con uno stato di contagio (temperatura etc..)
  • dispositivi di protezione individuale

Il contributo, erogato in regime “de minimis”, copre il 100% delle spese ammissibili, fino a un massimo di 10mila euro a beneficiario.

Le domande, in forma di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, vanno presentate entro il 1° febbraio 2021.

L’erogazione avverrà:

  • in un’unica soluzione per interventi già conclusi e documentati al momento della presentazione della domanda
  • in due soluzioni per interventi in corso
    • la prima al completamento di almeno il 35% dell’investimento interamente quietanziato
    • il saldo al momento della rendicontazione finale

Per maggiori informazioni sui contributi Inail per contenere il Covid nelle aree del sisma contatta il nostro ufficio Servizi innovativi:

 

Sticky
Novembre 26, 2020
Commenti disabilitati su INAIL, CONTRIBUTI per contenere il COVID nelle aree del SISMA

FER, i corsi si spostano online

corsi fer in presenza

Se sei il responsabile tecnico di un’impresa di impiantistica elettrica o termoelettrica, come sai, chi si occupa di installazione o manutenzione di tecnologie energetiche alimentate da fonti rinnovabili deve assolvere all’obbligo di aggiornamento FER.

Insieme a Ecipa Umbria organizziamo corsi specifici per assolvere agli obblighi di legge.

Prossimo appuntamento ONLINE in arrivo:


Per maggiori informazioni sui corsi FER in presenza contatta:

 

Sticky
Novembre 10, 2020
Commenti disabilitati su FER, i corsi si spostano online

COVID-19, l’UMBRIA é nella zona GIALLA

umbria zona gialla

L’Umbria è stata qualificata come zona gialla nella nuova classificazione delle Regioni italiane fondata sull’indice di rischio Covid-19.

Ecco la suddivisione in tre diversi colori delle Regioni:

  • Area gialla:
    • Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Province di Trento e Bolzano, Sardegna, Toscana, Umbria, Veneto.
  • Area arancione:
    • Puglia, Sicilia.
  • Area rossa:
    • Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta

Dopo il nuovo DPCM del 3 novembre 2020, dunque, per l’Umbria non cambia niente rispetto al precedente decreto e all’ordinanza della Regione, tranne il coprifuoco previsto su tutto il territorio nazionale dalle ore 22:00 alle ore 05:00, l‘asporto permesso fino alle 22 e l’invito a spostarsi solo se necessario.

Per gli spostamenti durante la durata del coprifuoco, consentiti esclusivamente per motivi di lavoro e salute, è necessario compilare una autocertificazione (scaricala qui).

 

 


Se hai bisogno di maggiori informazioni sull’Umbria zona gialla, contatta i nostri uffici territoriali (l’elenco lo trovi qui).

 

Sticky
Novembre 05, 2020
Commenti disabilitati su COVID-19, l’UMBRIA é nella zona GIALLA

ISOLAMENTO e QUARANTENA da COVID: cosa c’è da sapere

isolamento quarantena covid

Il ministero della salute, a causa del peggioramento della situazione epidemiologica, ha modificato le indicazioni per la durata e il termine dell’isolamento e della quarantena.

Le imprese, nel caso in cui una persona presente in azienda sviluppi febbre e sintomi di infezione respiratoria quali la tosse, dovranno procedere secondo quanto previsto dal punto 11 del Protocollo Condiviso di regolamentazione e indicato nel protocollo di sicurezza anti-contagio aziendale:

  1. far indossare al soggetto una mascherina chirurgica, nel caso non la indossasse;
  2. procedere al suo isolamento, in in uno spazio identificato, segnalato ed indicato nel protocollo di sicurezza aziendale;
  3. avvertire subito le autorità sanitarie competenti e i numeri di emergenza per il COVID-19 forniti dalla Regione o dal Ministero della Salute;
  4. nel caso in cui un lavoratore risulti positivo al COVID-19, deve informare subito l’azienda in cui lavora, la quale collabora con le Autorità sanitarie per individuare gli eventuali “contatti stretti”, così da applicare le necessarie misure di quarantena. Nel periodo dell’indagine, l’azienda potrà chiedere agli eventuali possibili contatti stretti di lasciare cautelativamente lo stabilimento, secondo le indicazioni dell’Autorità sanitaria.

 

Ma cosa si intende esattamente per isolamento e quarantena?

 

Isolamento:  separazione delle persone infette dal resto della comunità per la durata del periodo di contagiosità, in ambiente e condizioni tali da prevenire la trasmissione dell’infezione.

Quarantena:  restrizione dei movimenti di persone sane per la durata del periodo di incubazione, ma che potrebbero essere state esposte ad un agente infettivo o ad una malattia contagiosa, con l’obiettivo di monitorare l’eventuale comparsa di sintomi e identificare tempestivamente nuovi casi.

I vari casi:

  • positivi asintomatici: sono le persone risultate positive al Covid-19 ma che non hanno alcun sintomo della malattia
  • positivi sintomatici: sono le persone positive al Covid-19 e cn sintomi della malattia
  • positivi a lungo termine: sono le persone che, pur non presentando più sintomi, continuano a risultare positive al test molecolare per Covid-19.
  • Contatti stretti asintomatici: sono i contatti stretti di persone positive al Covid-19 confermati e identificati dalle autorità sanitari.

 

Chi è il contatto stretto? (esposizione ad alto rischio) di un caso probabile o confermato:

  • una persona che vive nella stessa casa di un caso COVID-19;
  • una persona che ha avuto un contatto fisico diretto con un caso COVID-19 (per esempio la stretta di mano);
  • una persona che ha avuto un contatto diretto non protetto con le secrezioni di un caso COVID- 19 (ad esempio toccare a mani nude fazzoletti di carta usati);
  • una persona che ha avuto un contatto diretto (faccia a faccia) con un caso COVID-19, a distanza minore di 2 metri e di almeno 15 minuti;
  • una persona che si è trovata in un ambiente chiuso (ad esempio aula, sala riunioni, sala d’attesa dell’ospedale) con un caso COVID-19 in assenza di DPI idonei;
  • un operatore sanitario o altra persona che fornisce assistenza diretta ad un caso COVID-19 oppure personale di laboratorio addetto alla manipolazione di campioni di un caso COVID-19 senza l’impiego dei DPI raccomandati o mediante l’utilizzo di DPI non idonei;
  • una persona che ha viaggiato seduta in treno, aereo o qualsiasi altro mezzo di trasporto entro due posti in qualsiasi direzione rispetto a un caso COVID-19;
  • sono contatti stretti anche i compagni di viaggio e il personale addetto alla sezione dell’aereo/treno dove il caso indice era seduto.

È obbligo dei lavoratori dell’azienda, al fine di prevenire la diffusione del Coronavirus, comunicare tempestivamente al Datore di Lavoro eventuali situazioni di rischio contagio inerenti al COVID-19, sia in ambito lavorativo che extra lavorativo.

Il Datore di Lavoro provvederà a tenere contatti con il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica della USL e con il medico competente.


Hai bisogno di chiarimenti?
Noi ti consigliamo di mettere a punto la procedura per la gestione dei contagi da Covid-19 nella tua azienda

Contatta i nostri esperti nella gestione dell’emergenza Coronavirus presenti in tutti i nostri uffici territoriali.

Sticky
Ottobre 30, 2020
Commenti disabilitati su ISOLAMENTO e QUARANTENA da COVID: cosa c’è da sapere

TAMPONI, ecco i LABORATORI ACCREDITATI

Hai la necessità di fare tamponi per la ricerca del virus SARS-CoV-2?

Pubblicato lo scorso 30 settembre l’elenco regionale dei laboratori privati in possesso di accreditamento istituzionale autorizzati con metodica rRT-PCR su tamponi orofaringei e rinofaringei (D.G.R. n. 571/2020)

1. Istituto Analisi Cliniche Minerva s.r.l. (DD n. 7184 del 12/08/2020, DD n. 7943 del 09/09/2020, DD n. 8390 del 23/09/2020)
Via F.lli Pellas n. 50/52, Perugia

2. Galeno Srl – Laboratorio Analisi Cliniche (DD n. 7375 del 24/08/2020)
Via Martiri dei Lager n.7, Perugia

3. Laboratorio di Analisi Alexander Fleming srl (DD n. 7502 del 26/08/2020)
Via San Michele Arcangelo n. 8P, Bastia Umbra (PG)

4. Laboratorio Crabion srl (DD n. 7582 del 28/08/2020)
Via Ponchielli n. 8, Comune di Corciano (PG)

5. Laboratorio Chirofisiogen Center srl (DD n. 7877 del 08/09/2020)
Via della Valtiera, 225 – Collestrada (PG)

6. Laboratorio Centro Diagnostico Trasimeno srl (DD n. 8627 del 30/09/2020)
Via F.lli Rosselli, 8 – Castiglione del Lago (PG)

7. Laboratorio Biochimico Tiferno srl (DD n. 8628 del 30/09/2020)
Via Morandi, 23 – Città di Castello (PG)

8. Laboratorio Salvati Diagnostica srl (DD n. 8895 del 07/10/2020)
Piazza del Mercato, 61 – Terni

9. Laboratorio CLINILAB srl (DD n. 8896 del 07/10/2020)
Via Manzoni, 418 – Ponte San Giovanni – Perugia

10. Laboratorio LAB 2000 snc (DD n. 9299 del 19/10/2020)
Via San Pio X, 62 – Santa Maria degli Angeli, Comune di Assisi (PG)

Elenco regionale dei Laboratori privati autorizzati al test molecolare per SARS-CoV-2 (DGR 571_2020)

ELENCO REGIONALE DEI LABORATORI CHE EFFETTUANO IL TEST ANTIGENE PER LA RICERCA DI SARS-CoV-2 (D.G.R. n. 915/2020 e D.D. n. 9530/2020) (26 NOVEMBRE 2020)

Vuoi fare i test sierologici? Scopri qui le convenzioni per associati CNA Umbria

Sticky
Ottobre 30, 2020
Commenti disabilitati su TAMPONI, ecco i LABORATORI ACCREDITATI

CNA INFORMA TV, SICUREZZA e LAVORO: il video

cna informa tv

Questa settimana l’appuntamento con CNA Umbria Informa TV  si è spostato a giovedì.

Stavolta si parlerà di vivere e lavorare in sicurezza ai tempi del Covid.

In studio saranno presenti Anna Lisa Agneletti e Giuliano Ceneri, Responsabili Regionali rispettivamente dei servizi Ambiente&Sicurezza e Legislazione del lavoro di CNA Umbria.

In collegamento Skype porteranno il loro contributo anche il Dott. Giorgio Miscetti, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Sicurezza nei luoghi di lavoro della ASL Umbria 1, e il Prof. Stefano Olivieri Pennesi, Direttore dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro Terni-Rieti.

Non perderti il nuovo appuntamento con CNA Informa TV giovedì 22 ottobre, alle ore 20,30, su Umbria TV – canale 10 del digitale terrestre.

GUARDA IL VIDEO

 

Sticky
Ottobre 21, 2020
Commenti disabilitati su CNA INFORMA TV, SICUREZZA e LAVORO: il video

COVID, l’ORDINANZA della REGIONE

ordinanza regione covid

Dopo il Dpcm del 18 ottobre, ieri la Regione Umbria ha emanato un’ordinanza che interviene in maniera più restrittiva per contenere il contagio da Covid-19.

Dal 20 ottobre al 14 novembre prossimo, sono in vigore le seguenti disposizioni:

  • dalle ore 18 alle ore 6 è vietata la vendita di alimenti e alcol da asporto da parte di attività di somministrazione di cibi e bevande in pubblici esercizi e in ogni altra attività comunque denominata ma riconducibile a quelle indicate
  • sempre dalle ore 18 alle 6 sono chiusi i distributori automatici di cibi e bevande confezionati, fatta eccezione per acqua e latte, che si trovano sulla via pubblica o all’interno delle attività di somministrazione di cibi e bevande
  • nei parchi e nelle aree pubbliche è vietata la consumazione di alcol e, dalle 18 alle 6, anche di cibi e bevande
  • nei centri commerciali, che hanno due giorni di tempo per organizzarsi, c’è l’obbligo di ingressi contingentati, calcolati nell’ordine di 1 persona ogni 8 metri quadri (strutture piccole) o ogni 10 metri quadri (strutture più grandi), e della misurazione della febbre
  • chiuse le sale da gioco/scommesse/bingo e le slot machines all’interno di esercizi pubblici, commerciali e di rivendita
  • le scuole secondarie di 2° grado, gli istituti professionali, le agenzie formative e gli ITS devono garantire didattica a distanza per almeno il 50% degli studenti.
  • le università (e strutture assimilate) devono adottare il più possibile la didattica a distanza, ad eccezione dei corsi per gli iscritti al 1° anno. Gli studenti e i dipendenti delle stesse strutture che provengano dall’estero devono sottoporsi a tampone
  • la capienza degli autobus adibiti a trasporto pubblico locale scende dall’80 al 60%

Vuoi maggiori delucidazioni sull’ordinanza della Regione per contenere il Covid-19?

Contatta i nostri uffici territoriali, qui trovi l’elenco delle sedi.

Sticky
Ottobre 20, 2020
Commenti disabilitati su COVID, l’ORDINANZA della REGIONE

COVID e PROTOCOLLI di SICUREZZA

covid protocolli sicurezza

Nei giorni scorsi il Governo ha prorogato lo stato di emergenza relativo alla pandemia da Covid-19 fino al 31 gennaio 2021 .

Tra le misure aggiuntive introdotte dal decreto c’è quella sulla obbligatorietà dell’uso della mascherina anche in contesti che in precedenza ne erano esenti, tranne poche eccezioni (leggi cosa prevede in proposito il decreto).

Per le imprese valgono le regole già in vigore.

Nella tua impresa hai messo a punto il protocollo di sicurezza anti-contagio e attuato le necessarie misure di contenimento?

Se hai bisogno di assistenza contatta i nostri esperti in materia di Ambiente&Sicurezza presso i nostri uffici territoriali (trovi qui l’elenco).

 

Sticky
Ottobre 12, 2020
Commenti disabilitati su COVID e PROTOCOLLI di SICUREZZA
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART WORKING
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social