Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

BUONO PATENTE per GIOVANI AUTISTI

A giorni sarà finalmente operativa la piattaforma per richiedere il “buono patente”, consistente in un contributo fino a 2.500 euro a copertura parziale delle spese per ottenere le patenti superiori e la Carta di Qualificazione del Conducente.

Le risorse disponibili ammontano a oltre 25 milioni di euro nell’arco temporale 2022 – 2026 e potranno servire a incentivare i giovani ad avvicinarsi alla professione di autista, combattendo così la cronica carenza di personale di cui soffre questo settore.

A chi spetta il “Buono Patente” e come spenderlo?

Lo possono richiedere i cittadini italiani ed europei che, nel periodo compreso tra il 1° marzo 2022 e il 31 dicembre 2026, abbiano un’età tra i 18 e i 35 anni. Il buono copre le spese di formazione per conseguire le patenti professionali e le abilitazioni per la guida dei mezzi destinati al trasporto merci e trasporto persone:

  • C1, C1E, C, CE
  • D1, D1E, D, DE
  • CQC (merci e persone).

La spesa deve o dovrà essere sostenuta nel periodo compreso tra il 1° luglio 2022 e il 31 dicembre 2026, presso le autoscuole e soggetti accreditati per i corsi CQC registrati sulla piattaforma (a partire dal 6 febbraio) e attivato entro 60 giorni dall’ottenimento.

Il contributo è pari all’80% delle spese sostenute per la formazione (max 2.500 euro).

Come ottenerlo?

Bisogna registrarsi a partire dal 13 febbraio sulla piattaforma (clicca qui), alla quale si accede tramite SPID – CNS – CIE e compilare il modulo disponibile.

Il Ministero assegna il buono secondo l’ordine cronologico delle richieste e fino ad esaurimento dei fondi.


Per richiedere SPID e CNS rivolgiti ai nostri uffici (qui trovi il link alle sedi territoriali).

Per maggiori informazioni sul buono patente scarica il decreto (qui) oppure contatta:

Sticky
Febbraio 03, 2023
Commenti disabilitati su BUONO PATENTE per GIOVANI AUTISTI

ERASMUS + UMBRIA, 2 BORSE per la FRANCIA

Disponibili 2 borse di mobilità per la Francia nell’ambito del progetto Erasmus +   “ACCREDITAMENTO ANCI UMBRIA”, di cui ANCI Umbria è capofila.

Il progetto è destinato a giovani residenti in Umbria tra i 19 e 25 anni di età, neo-diplomati presso Istituti Tecnici formati negli ambiti:

  • Amministrazione, Finanza e Marketing
  • Turismo
  • Grafica e Comunicazione
  • Servizi commerciali

Le domande di accesso al bando potranno essere presentate entro il 24/01/2023,  inviando all’indirizzo anciumbria@erasmusaccreditation.com la seguente documentazione:

  • Domanda di partecipazione compilata
  • CV e lettera motivazionale in italiano e francese 
  • documento di identità del candidato

La selezione delle domande è fissata per il 27/01/2023. Per i ragazzi selezionati la partenza è fissata per il 27/02/2023.


Per maggiori informazioni sul bando Erasmus + Umbria contatta l’Anci regionale 

Sticky
Dicembre 20, 2022
Commenti disabilitati su ERASMUS + UMBRIA, 2 BORSE per la FRANCIA

Progetto LEI: Lavoro, Empowerment e Inclusione

Grazie al finanziamento del Fondo beneficienza di Intesa San Paolo, parte in Umbria il progetto LEI (Lavoro – Empowerment – Inclusione), rivolto alle donne che si trovano in una condizione di vulnerabilità, per favorirne l’emancipazione economica attraverso l’orientamento, la formazione e i tirocini lavorativi.

Le donne vengono selezionate e segnalate da centri antiviolenza, associazioni e servizi sociali.

La tua azienda è interessata a ospitare una tirocinante e farsi promotrice di un percorso di cambiamento? 

Potrai progettare il percorso di tirocinio insieme alle associazioni coinvolte.  Sarà possibile attivare esperienze di tirocinio con la compartecipazione economica del progetto e con il supporto costante dei Tutor delle associazioni, sia in fase di selezione del profilo più competente e corrispondente alle esigenze dell’azienda, sia per tutta la durata del percorso e per l’eventuale inserimento in organico. Sarà ovviamente l’azienda a decidere se inserire la persona al termine del periodo di tirocinio.

Aderisci al progetto compilando il modulo (link).


Per maggiori informazioni contatta il Comitato per l’Imprenditoria femminile della Camera di Commercio dell’Umbria:

Sticky
Novembre 18, 2022
Commenti disabilitati su Progetto LEI: Lavoro, Empowerment e Inclusione

CENTRI di REVISIONE a RISCHIO STOP

I ritardi accumulati dalle Motorizzazioni civili nel calendarizzare gli esami per la qualifica da Ispettore espongono i Centri di revisione privati al rischio di uno stop dell’attività per mancanza di personale rispondente ai requisiti di legge o impossibilità a coprirne le assenze. In Italia poco più di 9.150 imprese danno lavoro a oltre 25.000 addetti, producendo un fatturato annuo di circa 1 miliardo di euro. Uno stop dell’attività, quindi, metterebbe a rischio migliaia di posti di lavoro e investimenti.

A denunciarlo è il Presidente nazionale di CNA Meccatronici, Francesco Circosta.

Per diventare Ispettore occorrono circa sette mesi, per un totale di 296 ore fra teoria e pratica.

“Occorre reintrodurre, come accadeva per il vecchio responsabile tecnico, la sostituzione temporanea dell’ispettore per il tempo necessario a formare un altro addetto; inoltre bisogna ripensare e rendere più elastica la parte della norma legata all’esperienza e i quiz d’esame devono essere resi meno criptici e più attinenti alle attività previste.”

Al momento meno del 10% degli ammessi agli esami riesce a qualificarsi e in alcune realtà, l’ammissione all’esame deliberata dalla Regione, viene messa in discussione, per cavilli burocratici, dalla Commissione d’esame.

“La correttezza delle operazioni di revisione, e la conseguente sicurezza stradale, non si ottengono rendendo impossibile ai centri di revisione di operare,  bensì incrementando i controlli e sanzionando chi opera in modo scorretto.

Sticky
Ottobre 07, 2022
Commenti disabilitati su CENTRI di REVISIONE a RISCHIO STOP

ERASMUS + UMBRIA, 11 BORSE in 4 Paesi

Ancora 11 borse di mobilità disponibili nell’ambito del progetto Erasmus +   “ACCREDITAMENTO ANCI UMBRIA”, di cui ANCI Umbria è capofila.

Le destinazioni riguardano:

  • ALBANIA – 2 borse
  • FRANCIA – 3 borse
  • BELGIO – 3 borsa
  • SPAGNA – 3 borse

Il progetto è destinato a giovani residenti in Umbria tra i 19 e 25 anni di età, neo-diplomati presso Istituti Tecnici formati negli ambiti:

  • Amministrazione, Finanza e Marketing
  • Turismo
  • Grafica e Comunicazione
  • Servizi commerciali

Le domande di accesso al bando potranno essere presentate entro il 28/09/2022,  inviando all’indirizzo anciumbria@erasmusaccreditation.com la seguente documentazione:

La selezione delle domande è fissata per il 4 ottobre, mentre la partenza il 30 ottobre 2022.


Per maggiori informazioni sul bando Erasmus + Umbria contatta l’Anci regionale 

Sticky
Settembre 13, 2022
Commenti disabilitati su ERASMUS + UMBRIA, 11 BORSE in 4 Paesi

ERASMUS + UMBRIA, altre 10 BORSE

Stavolta sono 10 le borse disponibili nell’ambito del progetto Erasmus +   “ACCREDITAMENTO ANCI UMBRIA”, di cui ANCI Umbria è capofila.

Le destinazioni riguardano:

  • ALBANIA – 2 borse
  • FRANCIA – 4 borse
  • BELGIO – 1 borsa
  • SPAGNA – 3 borse

Il progetto è destinato a giovani residenti in Umbria tra i 19 e 25 anni di età, neo-diplomati presso Istituti Tecnici formati negli ambiti:

  • Amministrazione, Finanza e Marketing
  • Turismo
  • Grafica e Comunicazione
  • Servizi commerciali

Le domande di accesso al bando potranno essere presentate inviando dal 6 al 28/06/2022,  all’indirizzo anciumbria@erasmusaccreditation.com la seguente documentazione:

La selezione delle domande è fissata per il 30 giugno, mentre la partenza il 31 luglio 2022.


Per maggiori informazioni sul bando Erasmus + Umbria contatta l’Anci regionale 

Sticky
Giugno 16, 2022
Commenti disabilitati su ERASMUS + UMBRIA, altre 10 BORSE

SOSTENIBILITÀ E PREVENZIONE a CNA INFORMA TV

Aiutare le imprese a diventare più sostenibili dal punto di vista ambientale e sociale e a prevenire i rischi per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro con il nuovo progetto “SOStenibilità e prevenzione con CNA“.

Sono questi i temi di cui si discuterà nella nuova puntata di CNA INFORMA TV, in onda martedì 7 giugno 2022 alle ore 20:30 su UMBRIA TV (canale 10 del digitale terrestre).

Gli ospiti, coordinati da Noemi Campanella, sono:

  • ROBERTO GIANNANGELI – Direttore CNA Umbria
  • ANNA LISA AGNELETTI – Responsabile regionale CNA Ambiente e Sicurezza
  • FEDERICO SISTI – Segretario generale CCIAA Umbria
  • MICHELE ZAPPIA – Direttore Dipartimento Territoriale ARPA Perugia
  • ALESSANDRA LIGI – Direttore INAIL Umbria
  • CIRO SCHIAROLI – Imprenditore, membro Presidenza CNA Umbria

Non perderti la puntata, sintonizzati alle 20.30 per guardare CNA INFORMA TV!

Sticky
Giugno 07, 2022
Commenti disabilitati su SOSTENIBILITÀ E PREVENZIONE a CNA INFORMA TV

SOSTENIBILITÀ e PREVENZIONE con CNA, il PROGETTO

Promuovere la sostenibilità delle imprese attraverso un ruolo attivo nella riduzione dell’impatto ambientale delle proprie attività, nel miglioramento della qualità della vita dei lavoratori, nonché degli standard di sicurezza e tutela della salute in ambito lavorativo.

Nasce per rispondere a questi obiettivi il progetto “SOStenibilità e Prevenzione” che CNA Umbria ha presentato alla stampa il 06/06/2022 (visita qui il sito dedicato).

“Siamo convinti che un maggior rispetto per l’ambiente, la valorizzazione delle persone e la crescita di lungo periodo siano obiettivi largamente condivisi dal sistema imprenditoriale umbro” – ha dichiarato il presidente regionale della CNA, Michele Carloni -. La spinta a questo progetto è venuta sicuramente dalla necessità di contrastare l’aumento degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali registrato dopo la ripresa dell’attività post pandemia, con dati che per l’Umbria sono stati anche peggiori rispetto alla media nazionale. Ma anche dalla volontà di aiutare le imprese nel loro processo verso la sostenibilità, un obiettivo diventato una priorità per la grande maggioranza dei Paesi del mondo, che hanno assunto impegni comuni e sottoscritto protocolli internazionali per la salvaguardia dell’ambiente, ma anche per migliorare la qualità della vita delle persone, dando al termine un’accezione molto ampia. Non dimentichiamo, inoltre, che nel prossimo futuro il rispetto dell’ambiente e delle norme sulla sicurezza da parte delle imprese costituiranno requisiti importanti anche per accedere a benefici e incentivi pubblici.”

Il progetto messo a punto dalla CNA spazia su ambiti diversi.

“Innanzitutto – ha affermato la responsabile regionale per l’ambiente e la sicurezza, Anna Lisa Agneletti – vogliamo essere al fianco delle imprese con un’assistenza gratuita volta a verificare il rispetto della normativa in materia di ambiente e di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, con l’obiettivo di tutelare l’ambiente e la salute delle persone ed essere quindi sostenibili dal punto di vista ambientale, sociale ed economico, evitando sanzioni che oggi sono molto più severe rispetto a pochi mesi fa. Ma anche accompagnare le aziende nel percorso di riduzione dell’impatto ambientale delle proprie attività, con un’attenzione particolare alla prevenzione nella produzione dei rifiuti, al recupero, riuso e riciclo dei rifiuti e materiali, alla diminuzione delle emissioni inquinanti, alla tutela delle risorse idriche e al risparmio energetico degli immobili e dei cicli produttivi. La tutela della salute e sicurezza dei lavoratori si traduce in benessere e motivazione delle persone e competitività per le imprese. Accanto a questo c’è tutto l’ambito della sostenibilità sociale e del miglioramento della qualità della vita delle persone, grazie al San.Arti., il fondo di assistenza sanitaria integrativa dell’artigianato a cui hanno gratuitamente diritto i dipendenti delle imprese artigiane, che possono avvalersi di prestazioni sanitarie che vanno dalla prevenzione delle malattie oncologiche e cardiovascolari, al sostegno alla spese per prestazioni varie come l’acquisto di occhiali da vista, fisioterapia, ricoveri, assistenza alla maternità, ticket per visite ed esami specialistici e tanto altro ancora. Infine, un altro aspetto importante del progetto è quello della stipula di una serie di protocolli di intesa con enti e istituzioni locali, a cominciare da quello sull’economia circolare e sull’individuazione di best practice tra le imprese, sottoscritto nel marzo scorso con la CCIAA dell’Umbria, la Regione, l’ARPA regionale e alcune associazioni di categoria. Altri ne seguiranno a breve, con il coinvolgimento degli organi preposti al controllo, sia in materia di ambiente che di salute e sicurezza sul lavoro.”

Non a caso, quindi, alla presentazione del progetto era presente anche Gennaro Cancellaro di Inail, Umbria, il segretario generale della CCIAA dell’Umbria, Federico Sisti, e alcuni dei partner territoriali qualificati che hanno aderito al progetto di CNA Umbria per supportare le imprese in attività specifiche in materia di ambiente e di sicurezza.

“Quello che ci auguriamo – ha aggiunto Michele Carloni – è che i temi delle energie rinnovabili, dell’autoproduzione di energia, della riqualificazione energetica degli immobili, del riuso e riciclo dei rifiuti, diventino centrali all’interno dell’unico strumento a sostegno dello sviluppo su cui la Regione possa contare, vale a dire la programmazione dei fondi strutturali e delle relative risorse, sulla cui destinazione – conclude il presidente regionale della CNA – si gioca il modello di sviluppo che si intenderà dare all’Umbria.”

Sticky
Giugno 07, 2022
Commenti disabilitati su SOSTENIBILITÀ e PREVENZIONE con CNA, il PROGETTO

Todi, CORSO SERALE per RAGIONIERE

Se da giovane non sei riuscito a conseguire un diploma, o se vuoi prenderne un altro, non è troppo tardi per farlo. A Todi, l’Istituto Tecnico Commerciale “L. Einaudi”, organizza da circa venti anni un corso serale per adulti che permette di ottenere un diploma da Ragioniere nell’indirizzo Sistemi Informativi Aziendali.

Si tratta di una specializzazione che permette di sviluppare molteplici competenze pratico/professionali con buone possibilità d’inserirsi subito nel mondo del lavoro, sia nel settore privato che pubblico: il titolo conseguito, infatti, consente di partecipare a tutti i concorsi pubblici per i quali è richiesto un diploma di Stato.

Il corso consente di raggiungere l’obiettivo in due anni, contro i cinque di quello diurno, e richiede soltanto il pagamento delle stesse tasse scolastiche previste per il corso diurno.

La formazione è prevista in modalità mista, in presenza e online.

Vuoi iscriverti? Hai tempo fino al 15 ottobre!

Visita il sito della scuola per maggiori informazioni sugli sbocchi professionali e altri dettagli.

Sticky
Giugno 01, 2022
Commenti disabilitati su Todi, CORSO SERALE per RAGIONIERE

“DAZIO ZERO”, le IMPRESE e l’EXPORT

Sono state più di 50 le imprese umbre che hanno partecipato al seminario “Dazio zero” organizzato da CNA Umbria in collaborazione con l’ufficio di Perugia dell’Agenzia delle accise, dogane e monopoli (ADM). Il momento formativo si è tenuto sia in presenza, presso la sala conferenze della CNA, sia da remoto, in un’ottica di interazione tra fisico e digitale.

Nonostante la difficile situazione internazionale, l’imprenditoria umbra ha risposto ancora una volta con grande interesse alle delicate questioni legate al commercio con l’estero. Dopo l’introduzione di Barbara Ferrier dell’ufficio Servizi innovativi di CNA Umbria, è stata la volta di Angela Bruno, coordinatore dogane e responsabile autorizzazioni e regimi doganali dell’ufficio ADM di Perugia. Dopo aver affrontato i temi relativi alla classificazione doganale e agli accordi di libero scambio, comprese le più recenti novità sugli scambi all’interno dell’Unione europea, Bruno ha risposto alle numerose domande delle aziende partecipanti.

Le imprese hanno mostrato particolare interesse nello scoprire quali sono i Paesi del mondo con cui sono attivi o in corso di finalizzazione accordi che consentono di esportare a Dazio Zero, dal Canada al Giappone, con benefici per le aziende umbre in termini di prezzo finale sul mercato di destinazione ma anche di gestione delle operazioni di export. Inoltre sono stati particolarmente apprezzati i chiarimenti sulla nuova normativa che richiede la dichiarazione di origine delle merci anche per gli scambi all’interno dell’Unione Europea, con l’applicazione di sanzioni per omissioni o errori.

Si conferma forte ed efficace la sinergia tra ADM e CNA Umbria, non solo sul piano formativo e informativo nei confronti delle aziende umbre, ma anche sui temi della anticontraffazione delle merci nell’ambito di uno specifico protocollo d’intesa.

Sticky
Giugno 01, 2022
Commenti disabilitati su “DAZIO ZERO”, le IMPRESE e l’EXPORT
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SERVIZIO ENERGIA
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SosCNA
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
    WEBINAR
  • Seguici sui nostri canali social