Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

Più RISORSE per l’ECONOMIA in AFFANNO

risorse per economia

Renato Cesca, presidente CNA Umbria

“Sicurezza sanitaria, ristori regionali, nuovi investimenti e digitalizzazione delle imprese e della pubblica amministrazione per superare le difficoltà attuali.

A chiederle è Renato Cesca, presidente di Cna Umbria, che interviene all’indomani della presentazione del drammatico rapporto di Bankitalia sulla situazione economica della regione, per la quale si prevede nel 2020 un calo del Pil di 11 punti, superiore di un punto e mezzo a quanto si attende per l’Italia.

“È un momento di grande incertezza – afferma Renato Cesca – tranne casi particolari le attività imprenditoriali nel loro insieme si stanno bloccando, in parte per effetto dei decreti governativi e delle ordinanze regionali, ma anche per mancanza di domanda. Infatti le esportazioni sono in calo, i timori per la propria salute e per la tenuta economica del Paese portano le persone a non uscire e a consumare meno. Non possiamo fare altro che lavorare insieme per superare l’impasse. Il tema dei ristori per le categorie danneggiate dal blocco delle loro attività deve essere la priorità. Sappiamo che si tratta di un tema soprattutto nazionale, ma l’esperienza ci sta dimostrando che in tema di ristori nelle norme ci sono molte lacune e settori che, pur penalizzati, restano esclusi dai sostegni economici. Crediamo che, in una fase così delicata, anche la Regione Umbria si debba dotare di un fondo proprio attraverso il quale garantire risposte a tutti quei piccoli imprenditori, tra i quali tanti artigiani, che potrebbero trovarsi in serie difficoltà economiche nei prossimi mesi. Ma la Regione può fare molto anche per far tornare la fiducia, innanzitutto sostenendo la realizzazione di nuovi investimenti. Il modo più veloce per farlo, e da imprenditore posso garantire che la velocità non è una variabile di poco conto, è quello di rifinanziare i bandi pubblicati nei mesi scorsi, andando ad esaurire tutte le graduatorie, a partire dal bando Bridge to digital e dai Pia (progetti integrati aziendali). Questo significherebbe permettere la partenza di almeno 400 progetti imprenditoriali, contribuendo a creare nuove certezze.”

Anche in tema di digitalizzazione l’emergenza pandemica ha portato a un’accelerazione dei processi.

Tutte le imprese, anche le più piccole – prosegue Cesca -, a loro modo stanno cercando nuove vie per continuare a lavorare, soprattutto attraverso una digitalizzazione forzata finalizzata ad aumentare le vendite o a ridurre i costi aziendali. Digitalizzare per le imprese significa agire contemporaneamente sul fronte strategico, su quello organizzativo ma anche sull’ingegnerizzazione dei processi. Però non tutti hanno le risorse per farlo. Ecco perché auspichiamo che la Regione, anche rivedendo le proprie priorità in tema di sostegni all’economia, avvii subito un bando per sostenere la digitalizzazione di tutte le imprese con misure più corpose rispetto ai bandi precedenti. Per le imprese più piccole, ad esempio, servirebbero incentivi all’acquisizione di consulenze specialistiche, che rappresentano anche il modo più semplice per dare vita a una collaborazione interessata, l’unica che funzioni davvero, tra imprese manifatturiere, commerciali e digitali.”

Digitalizzare significa anche formare nuove competenze. “Su questo versante la Regione ha già stanziato risorse importanti, che però andrebbero incrementate con una formazione destinata soprattutto a imprenditori e lavoratori. Infine, last but not least, c’è la questione della sicurezza sanitaria – aggiunge il presidente di Cna Umbria -. In Umbria e nel Paese siamo arrivati ad affrontare la seconda ondata non adeguatamente preparati all’urto dell’incremento esponenziale dei contagi, per cui oggi più che mai è necessario lavorare insieme, istituzioni, enti locali, maggioranza, opposizioni e parti sociali, per evitare il corto circuito del sistema sanitario e per garantire le cure più adeguate sia ai contagiati dal Covid-19 che a tutti gli altri. Come CNA – conclude Cesca – proveremo a dare un ulteriore piccolo contributo anche su questo versante nel corso delle prossime settimane.”

Scarica la rassegna

Sticky
Novembre 14, 2020
Commenti disabilitati su Più RISORSE per l’ECONOMIA in AFFANNO

RISORSE per L’AUTOTRASPORTO conto terzi

autotrasporti conto terzi

Stanziate nuove risorse dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per sostenere gli investimenti delle imprese di autotrasporto per conto terzi per l’acquisto, anche tramite leasing, di:

  • veicoli commerciali nuovi di fabbrica di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 t a trazione alternativa a metano (CNG), gas naturale liquefatto (LNG), ibrida (diesel/elettrico) ed elettrica (full electric)
  • veicoli nuovi euro VI diesel e Euro 6 D Temp, con contestuale radiazione per rottamazione di veicoli fino a Euro IV e di massa pari o superiore a 3,5 t.

I contributi vanno da un minimo di 2mila a un massimo di 20mila Euro.

Ogni impresa può inoltrare una sola domanda, con i diversi investimenti che intende fare, e richiedere complessivamente fino a 550mila Euro.

Saranno ammessi investimenti avviati dal 26/12/2019 e fino al 30/09/2020.

Le prenotazioni dell’incentivo vanno fatte in via telematica dall’11 al 30 novembre 2020, e saranno accettate in base all’ordine cronologico e fino quando vi saranno risorse disponibili.

Il bando prevede poi una seconda finestra temporale nel 2021 (1° giugno – 30 giugno 2021) in cui si potranno nuovamente presentare le domande di contributo.


Vuoi maggiori informazioni? Contatta il nostro Ufficio Incentivi:

Sticky
Novembre 13, 2020
Commenti disabilitati su RISORSE per L’AUTOTRASPORTO conto terzi

BANDO per l’ECONOMIA CIRCOLARE

bando economia circolare

Disponibile un bando a sostegno dell’economia circolare che finanzia progetti per riconvertire la produzione delle imprese.

Possono partecipare imprese di qualunque dimensione e settore e centri di ricerca, sia in forma singola che associata. Nelle forme associate è consentita anche la presenza di centri di ricerca come co-proponenti.

In particolare i progetti devono riguardare:

  • l’utilizzo efficiente delle risorse e il trattamento/trasformazione dei rifiuti, che devono essere ridotti al minimo
  • la progettazione e sperimentazione di prototipi per rafforzare percorsi di simbiosi industriale
  • processi per l’uso razionale e la sanificazione dell’acqua
  • strumenti innovativi per aumentare la durata dei prodotti e rendere il ciclo produttivo più efficiente
  • nuovi modelli di packaging che prevedano l’utilizzo di materiali recuperati
  • sistemi di selezione di  materiali piccoli e leggeri per aumentarne il recupero e riciclo

I progetti devono:

  • avere un alto contenuto di sostenibilità e innovazione tecnologica
  • essere realizzati sul territorio nazionale
  • prevedere spese e costi ammissibili di almeno 500mila e massimo di 2milioni di euro
  • avere una durata tra i 12 e i 36 mesi

Sono ammesse spese relative a:

  1. personale
  2. strumenti e attrezzature
  3. servizi di consulenza e beni immateriali
  4. spese generali
  5. materiali

I progetti ammessi vengono sostenuti in parte con un finanziamento agevolato, in parte con un contributo alle spese (20% per micro-piccole imprese, 15% per le medie, 10% per le grandi).

La dotazione finanziaria complessiva è di 279 milioni di euro.

Le domande potranno essere inserite a partire dal 30 novembre 2020, mentre l’invio vero e proprio sarà possibile dal 10 dicembre 2020.


Hai bisogno di maggiori informazioni e di assistenza nella preparazione del progetto? Contatta l’ufficio dei Servizi Innovativi ai seguenti recapiti:

Sticky
Novembre 11, 2020
Commenti disabilitati su BANDO per l’ECONOMIA CIRCOLARE

Bando INTERNAZIONALIZZAZIONE 2019, PROROGA

proroga bando internazionalizzazione

Decisa dalla Regione dell’Umbria la proroga d’ufficio dei termini per la realizzazione delle iniziative da parte delle imprese ammesse al bando pubblico “Progetti d’Internazionalizzazione imprese singole o in Rete e Professionisti anno 2019”.

La nuova scadenza è fissata al 31.12.2021.

Rimangono invariati i modi ed i tempi della rendicontazione a saldo dei progetti.


Per maggiori informazioni contatta:

Sticky
Ottobre 29, 2020
Commenti disabilitati su Bando INTERNAZIONALIZZAZIONE 2019, PROROGA

INTERNAZIONALIZZAZIONE, un WEBINAR CNA SIMEST

internazionalizzazione webinar simest

Tutte le novità e le risorse aggiuntive per l’internazionalizzazione delle imprese all’interno del decreto Rilancio saranno oggetto di un webinar organizzato da CNA e SIMEST.

L’appuntamento è per

venerdì 17 luglio alle ore 10

La dotazione dei finanziamenti agevolati concessi da Simest alle imprese è di oltre 600 milioni di euro per l’anno in corso. A questi si aggiungono altri 300 milioni di euro delle quote di cofinanziamento a fondo perduto.

Cosa aspetti? Tieniti informato partecipando al webinar: a questo link puoi consultare il programma dei lavori e iscriverti all’evento.

 

Sticky
Luglio 13, 2020
Commenti disabilitati su INTERNAZIONALIZZAZIONE, un WEBINAR CNA SIMEST

CNA INFORMA TV: gli ECO e SISMA BONUS (le repliche)

 

cna informa tv eco sisma bonus

Torna l’appuntamento settimanale  con CNA UMBRIA INFORMA TV sul canale 10 del digitale terrestre.

Stasera parleremo di “ECO e SISMA BONUS, quali OPPORTUNITÀ per le IMPRESE?” insieme a Pasquale Trottolini, responsabile regionale CNA Costruzioni ed Elisa CinfrigniniServizio ENERGIA di CNA Umbria, presenti in studio. In collegamento Skype parteciperanno anche Sauro Sportoletti, ingegnere, e Alessio Piazzi, area manager di ENEL X.

Non perderti l’appuntamento, sintonizzati alle 21 su UMBRIA TV

Repliche: venerdì 19.30 e domenica 14.00 sul canale 110

Vuoi rivedere le vecchie puntate di CNA Informa TV? Le trovi qui 123–4– 5 – 6 7 

 

Sticky
Giugno 17, 2020
Commenti disabilitati su CNA INFORMA TV: gli ECO e SISMA BONUS (le repliche)

Approvata RIDUZIONE BOLLETTE per ARTIGIANI e PMI

riduzione bollette artigiani PMI

 

ARERA rende operativa la misura prevista dal Decreto Rilancio.
Risparmi tra il 20% e il 70% per le utenze non domestiche.

 

A pochi giorni dalla pubblicazione del Decreto Rilancio, ARERA rende operativa la riduzione della spesa sostenuta dalle utenze elettriche connesse in bassa tensione diverse dagli usi domestici.

La delibera stabilisce in riferimento alle voci della bolletta identificate come “trasporto e gestione del contatore” e “oneri generali di sistemal’azzeramento dei corrispettivi in quota potenza e l’applicazione di una quota fissa di importo ridotto per tutti i clienti in bassa tensione con potenza superiore a 3 kW, per il trimestre maggio-giugno-luglio 2020.

Tale rimodulazione verrà effettuata senza ridurre in alcun modo il servizio effettivo in termini di potenza disponibile.

La misura interesserà 3,7 milioni di clienti non domestici, identificati in particolare in artigiani, laboratori, piccoli commercianti, ristoratori e PMI e sarà particolarmente incisiva sulla spesa totale della bolletta per gli esercizi commerciali ancora costretti alla chiusura, riducendola fino al 70%.

Per gli esercizi che hanno riaperto, il risparmio si attesterà comunque tra il 20% e il 30% della spesa totale della bolletta.

La riduzione sarà direttamente applicata in bolletta a tutti gli aventi diritto e, nel caso in cui fossero già state emesse fatture relative al mese di maggio alla data di entrata in vigore del provvedimento, i conguagli spettanti saranno effettuati entro la seconda fatturazione successiva.

 


 

Per verificare la correttezza della riduzione applicata a partire dai consumi del mese di maggio, potete contattare il nostro servizio energia

  • Elisa Cinfrignini – elisa.cinfrignini@cnaumbria.it – 075 5059169

 

Sticky
Maggio 28, 2020
Commenti disabilitati su Approvata RIDUZIONE BOLLETTE per ARTIGIANI e PMI

Evoluzione digitale: la nuova puntata su Umbria Tv

 

Torna puntuale mercoledì sera alle 21 su canale 10 del digitale terrestre, l’appuntamento con CNA INFORMA TV il nostro format dedicato all’informazione degli artigiani e delle piccole medie imprese.

Il titolo della nuova puntata è “Evoluzione del DIGITALE“: piattaforme, social media, e-commerce, smart working: ecosistemi digitali a confronto.

Si parlerà di

  • Digitalizzazione delle imprese
  • Comunicazione al tempo del Coronavirus
  • E-commerce e vendita online
  • Bandi attivi e misure di sostegno alle imprese nella digitalizzazione
  • Infrastrutture digitali
  • Smart Working
  • Smart Cities

Ne parleranno in studio con Noemi Campanella giornalista di Umbria Tv, Barbara Ferrier – Digital Innovation Hub Cna Umbria e Francesca Tasselli – Responsabile Digitale Cna Umbria, collegati via skype saranno Gabriele Giottoli Assessore PERUGIA DIGITALE E SMART CITY” Comune di Perugia e Filippo Settimi Amministratore di Agri Euro azienda leader in Europa nella vendita online.

 

Non perderti l’appuntamento, sintonizzati alle 21 su UMBRIA TV

Vuoi rivedere le vecchie puntate? Qui le precendenti 123–

 

 

 

 

Sticky
Maggio 26, 2020
Commenti disabilitati su Evoluzione digitale: la nuova puntata su Umbria Tv

Un BANDO per l’INNOVAZIONE DIGITALE

bando innovazione digitale

Pubblicato dalla Regione Umbria un bando a sostegno dellinnovazione digitale nelle micro e piccole imprese. L’obiettivo è funzionale a migliorare l’interconnesione con clienti, fornitori e partner.

Possono beneficiarne le micro e piccole imprese con sede in Umbria, ma anche i liberi professionisti dei settori industria, artigianato, commercio, turismo e servizi secondo la classificazione delle attività economiche ATECO 2007 (scopri QUI quali sono).

 

Sono ammessi a finanziamento gli interventi relativi all’introduzione di UNO o PIÙ sistemi digitali, tra cui:

  • piattaforme B2C, e-commerce e delivery
  • piattaforme virtuali per l’export
  • sistemi di digital payment e digital finance
  • piattaforme B2B e di gestione della rete di vendita e relativi strumenti di business intelligence/analytics
  • archiviazione dei dati nel cloud
  • interventi a favore dello smart working
  • smart place
  • show room digitali e vetrine virtuali
  • cyber security 

Le spese ammissibili sono quelle per:

  • investimenti: acquisizione di beni strumentali materiali ed immateriali di natura ICT, ad eccezione di hardware tipo router, switch, pc, stampanti, licenze et…
  • cloud: spese per canoni periodici e/o a consumo funzionali all’intervento ammesso al bando
  • servizi ICT: acquisizione, configurazione, personalizzazione di beni e servizi ICT compresa la consulenza organizzativa (escluse, invece, consulenze di altro tipo)

Per ogni intervento proposto vanno presentati 3 diversi preventivi.

Il bando prevede l’assegnazione di un contributo a fondo perduto (in regime de minimis) su spese di almeno:

  • 7mila euro  per le micro imprese (con un contributo del 75% e fino a un massimo di 10mila euro)
  • 13mila euro  per le piccole imprese (con un contributo del 60% e fino a un massimo di 15mila euro)

Le domande saranno valutate a sportello in base all’ordine cronologico di arrivo, con un punteggio minimo complessivo di 60/100.

La  compilazione delle domande sarà disponibile a partire dalle ore 10.00 del 15 giugno 2020 e fino alle ore 12:00 del 29 giugno 2020.

L’invio invece si potrà fare dalle ore 10:00 del 22 giugno 2020 e fino alle ore 12:00 del 29 giugno 2020


Se vuoi maggiori informazioni sul bando per l’innovazione digitale o assistenza nella predisposizione della domanda contatta il nostro ufficio Incentivi:

Sticky
Maggio 25, 2020
Commenti disabilitati su Un BANDO per l’INNOVAZIONE DIGITALE

INTERESSI BANCARI, un BANDO per TAGLIARLI

BANDO INTERESSI BANCARI

La Camera di Commercio di Perugia ha stanziato 1 milione di euro per un bando finalizzato all’abbattimento degli interessi bancari sui finanziamenti delle micro, piccole e medie imprese (MPMI).

Il bando, che concede contributi a fondo perduto, è destinato alle MPMI con la sede o l’unita locale nella provincia di Perugia alle prese con difficoltà finanziarie a causa dell’emergenza Coronavirus.

Il contributo, in regime “de minimis”, copre il 100% della quota interessi su finanziamenti chiesti dopo il 23 febbraio 2020 che abbiano

  • una durata massima di 6 anni
  • fino a un importo massimo di 25mila euro (per importi superiori il contributo interverrà comunque fino al tetto fissato dal bando)
  • con piani di ammortamento a rate mensili, trimestrali o semestrali
  • una delle seguenti causali
    • consolidamento a medio termine delle passività a breve
    • reintegro del capitale circolante
    • sostituzione di finanziamenti a breve e medio termine
    • esigenze di liquidità determinate all’emergenza Coronavirus

Il contributo massimo concedibile ammonta comunque a 1.500 euro.

Le domande potranno essere presentate dalle ore 09:00 del 22 maggio 2020 alle ore 18:00 del 30 giugno 2020 e dovranno essere in regola con il pagamento del’imposta di bollo

La graduatoria verrà formata in base al valore percentuale della perdita di fatturato, rapportata agli anni precedenti,  dovuta all’emergenza. In caso di parità, l’assegnazione terrà conto anche dell’ordine cronologico di arrivo della richiesta.

I contributi saranno ammessi fino ad esaurimento del plafond.


Se vuoi maggiori informazioni sul bando per l’abbattimento degli interessi bancari o assistenza nella predisposizione della domanda contatta il nostro ufficio Incentivi:

Sticky
Maggio 21, 2020
Commenti disabilitati su INTERESSI BANCARI, un BANDO per TAGLIARLI
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART WORKING
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social