Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

SIAE SCF 2023, SCONTI per gli ASSOCIATI CNA

Si avvicina la scadenza del pagamento dell’abbonamento SIAE/SCF, fissata al 28 febbraio 2023 e anche quest’anno gli Associati CNA avranno sconti che vanno dal 10 al 40%:

In questi giorni la SIAE sta recapitando alle imprese i bollettini per i pagamenti. Gli Associati a CNA devono controllare che lo sconto sia stato effettivamente applicato.

Far valere la riduzione è molto semplice:

  • basta dimostrare ogni anno l’iscrizione alla CNA inviando per posta elettronica all’ufficio SIAE competente il modulo apposito (richiedilo presso i nostri uffici)
  • pagare entro la scadenza del 28/02

Per quanto riguarda le licenze SCF (diritti connessi a quelli d’autore), l’associazione a CNA permette di ottenere uno sconto del 15% (scarica qui la tabella).

  • I possessori di licenza SCF dovranno attendere l’arrivo della fattura e pagare entro la scadenza indicata sul documento
  • Chi non ha mai sottoscritto la licenza, invece, dovrà compilare un modulo apposito che sta arrivando via PEC. SCF provvederà successivamente a emettere la fattura di pagamento con relativa scadenza. Al momento questa modalità è valida solo per gli esercizi commerciali.

Per quanto riguarda invece

  • Pubblici Esercizi
  • Parrucchieri/Estetisti
  • Strutture Ricettive ed Agriturismi

il pagamento dei diritti SCF avverrà attraverso la stessa SIAE, e in questo caso la scadenza sarà il 31 maggio 2023.


Per maggiori informazioni contatta:

Sticky
Febbraio 02, 2023
Commenti disabilitati su SIAE SCF 2023, SCONTI per gli ASSOCIATI CNA

CENTRI di REVISIONE a RISCHIO STOP

I ritardi accumulati dalle Motorizzazioni civili nel calendarizzare gli esami per la qualifica da Ispettore espongono i Centri di revisione privati al rischio di uno stop dell’attività per mancanza di personale rispondente ai requisiti di legge o impossibilità a coprirne le assenze. In Italia poco più di 9.150 imprese danno lavoro a oltre 25.000 addetti, producendo un fatturato annuo di circa 1 miliardo di euro. Uno stop dell’attività, quindi, metterebbe a rischio migliaia di posti di lavoro e investimenti.

A denunciarlo è il Presidente nazionale di CNA Meccatronici, Francesco Circosta.

Per diventare Ispettore occorrono circa sette mesi, per un totale di 296 ore fra teoria e pratica.

“Occorre reintrodurre, come accadeva per il vecchio responsabile tecnico, la sostituzione temporanea dell’ispettore per il tempo necessario a formare un altro addetto; inoltre bisogna ripensare e rendere più elastica la parte della norma legata all’esperienza e i quiz d’esame devono essere resi meno criptici e più attinenti alle attività previste.”

Al momento meno del 10% degli ammessi agli esami riesce a qualificarsi e in alcune realtà, l’ammissione all’esame deliberata dalla Regione, viene messa in discussione, per cavilli burocratici, dalla Commissione d’esame.

“La correttezza delle operazioni di revisione, e la conseguente sicurezza stradale, non si ottengono rendendo impossibile ai centri di revisione di operare,  bensì incrementando i controlli e sanzionando chi opera in modo scorretto.

Sticky
Ottobre 07, 2022
Commenti disabilitati su CENTRI di REVISIONE a RISCHIO STOP

AUTORIPARAZIONE: le NOVITÀ per GOMMISTI, CARROZZIERI e MECCANICI

Ecco le principali novità per le imprese che operano nel settore auto: gommisti, carrozzieri e meccanici.

  • GOMMISTI

Pubblicati finalmente i decreti attuativi che danno il via alle modifiche in materia di sostituzione delle ruote. La norma, voluta fortemente dalla CNA, consente di saltare il collaudo della Motorizzazione che prima era necessario quando il gommista sostituiva le ruote delle auto con modelli diversi rispetto alle misure delle case di produzione, purché omologati.

Quindi, da adesso in poi, non dovranno più passare il collaudo della Motorizzazione le seguenti modifiche costruttive e funzionali:

  • sostituzione delle ruote con modelli omologati
  • rimozione del gancio traino
  • sostituzione del serbatoio GPL per i sistemi con alimentazione bifuel o monofuel
  • adattamenti per la guida di veicoli da parte di conducenti disabili

Vi ricordiamo che per poter operare queste modifiche è necessario chiedere un accreditamento all’ufficio della Motorizzazione civile competente territorialmente (scarica l’allegato C)

Sono anche stati aggiornati i fac-simile delle dichiarazioni che le officine devono rilasciare a seguito delle modifiche effettuate (scarica qui i decreti attuativi che le contengono).

Infine, con una circolare dell’11 luglio il MIMS è stata aggiornata la tabella che sintetizza le modifiche possibili e le relative abilitazioni (disponibile qui).


  • CARROZZIERI E MECCANICI

Cna Umbria, insieme a Confartigianato Imprese Umbria, ha depositato presso la Camera di Commercio dell’Umbria e i tribunali territoriali le tariffe indicative degli interventi di carrozzeria e meccatronica per il 2022.

Lo scopo è quello di rendere trasparenti le tariffe e, pur non rappresentando un vincolo per gli operatori in virtù della liberalizzazione, diventa un elemento oggettivo di riferimento in caso di:

  • controversie in ambito assicurativo
  • predisposizione di gare pubbliche per l’affidamento di servizi (es. appalto per la riparazione dei mezzi di proprietà di enti locali, forze dell’ordine, e altro ancora).

Vuoi ricevere le tariffe depositate? Invia una mail a  marina.gasparri@cnaumbria.it


Sticky
Luglio 20, 2022
Commenti disabilitati su AUTORIPARAZIONE: le NOVITÀ per GOMMISTI, CARROZZIERI e MECCANICI

DIGITALIZZAZIONE delle IMPRESE, in arrivo INGENTI RISORSE

In arrivo dal Mise 45 milioni di euro per le imprese che vogliano attuare progetti di Intelligenza artificiale, blockchain e IoT.

L’obiettivo del ministero per lo Sviluppo Economico è quello di favorire la digitalizzazione delle imprese per renderle maggiormente innovative e competitive, attraverso la presentazione di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione (dell’organizzazione e di processo) finalizzate al sostegno e allo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di:

  • intelligenza artificiale (25 milioni di euro)
  • blockchain (10 milioni di euro)
  • internet of things (10 milioni di euro). 

I  settori interessati sono:

  • industria e manifatturiero;
  • sistema educativo;
  • agroalimentare;
  • salute;
  • ambiente ed infrastrutture;
  • cultura e turismo;
  • logistica e mobilità;
  • sicurezza e tecnologie dell’informazione;
  • aerospazio.

L’incentivo è concesso sotto forma di contributo a fondo perduto variabile con aliquota tra il 25% e il 70% delle spese ammissibili.

I progetti devono prevedere spese e costi ammissibili compresi tra 500.000 e 2.000.000 euro.

A partire dal 21 settembre 2022 le imprese e i centri di ricerca pubblici o privati, anche in forma congiunta tra loro, potranno richiedere agevolazioni per realizzare progetti di ricerca e innovazione tecnologica legati al programma Transizione 4.0.

Per facilitare la predisposizione della domanda è stata inoltre prevista, dal 14 settembre, una fase di precompilazione che consentirà di avviare l’inserimento della documentazione sulla piattaforma online.


Vuoi maggiori informazioni? Contatta il nostro ufficio Bandi e Incentivi!

  • 075 505911
Sticky
Luglio 07, 2022
Commenti disabilitati su DIGITALIZZAZIONE delle IMPRESE, in arrivo INGENTI RISORSE

CNA INFORMA TV: il FUTURO dell’AUTORIPARAZIONE

Con l’avvento delle auto elettriche e della diffusione della pratica del noleggio dell’automobile in alternativa all’acquisto del mezzo, quale sarà il futuro dell’autoriparazione? Se ne discuterà nella nuova puntata di CNA INFORMA TV in onda martedì 3 maggio 2022 alle ore 20:30 su UMBRIA TV (canale 10 del digitale terrestre).

Ospiti della trasmissione, condotta da Noemi Campanella, ci saranno:

  • MARINA GASPARRI – Responsabile regionale CNA Autoriparazione
  • MAURO MESCOLINI – Imprenditore, presidente regionale CNA Autoriparazione
  • ANTONELLO BACCAILLE – Imprenditore settore automotive, membro dell’Assemblea regionale CNA
  • ELISA SALANI – Romeo Auto

In collegamento ci sarà anche:

  • MARC AGUETTAZ – Country Manager GIPA ITALIA

Non perderti la puntata, sintonizzati alle 20.30 per guardare CNA INFORMA TV!

Sticky
Maggio 02, 2022
Commenti disabilitati su CNA INFORMA TV: il FUTURO dell’AUTORIPARAZIONE

REVISIONE dei MEZZI PESANTI ai PRIVATI, rischio FLOP

L’ estensione ai centri privati della possibilità di svolgere la revisione dei mezzi pesanti rischia di tradursi in un flop.

Questa estensione, arrivata per decreto nel novembre scorso, era stata la diretta conseguenza delle numerose sollecitazioni della CNA,  che da anni invitava il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile a muoversi in questa direzione, anche per cercare di ovviare alle lunghissime liste di attesa della Motorizzazione civile.

Ma alcuni dei requisiti richiesti ai centri di revisione per poter svolgere questa attività, a cominciare da quelli relativi agli spazi minimi, rischiano di ridurre molto la quantità dei soggetti abilitati.

In particolare il decreto richiede ai centri privati:

  1. una superfice non inferiore ai 250 metri quadri per ogni linea di revisione;
  2. uno spazio esterno di manovra e/o parcheggio non inferiore ai 1.000 metri quadri;
  3. una superfice totale dei locali dove è situata la linea di revisione non inferiore ai 600 metri quadri.

I requisiti riguardanti gli spazi impattano moltissimo sulla struttura dei centri di revisione e rischiano di mettere fuori mercato le imprese che non avranno la possibilità di adeguare gli spazi.

Sul tema abbiamo svolto un’indagine su 400 centri di revisione associati a CNA. Dai dati raccolti emerge che il decreto, anziché ampliare il mercato della revisione dei mezzi pesanti, potrebbe:

  • creare difficoltà operative significative a chi già svolgeva l’attività di revisione dei mezzi pesanti
  • mettere barriere all’ingresso per i nuovi soggetti interessati a operare in questo settore.

Secondo la maggior delle imprese intervistate risulterà infatti difficile, se non impossibile, adeguare le superfici aziendali ai requisiti stabiliti dalla nuova disciplina.

Se vuoi puoi scaricare qui la nostra indagine.

Sticky
Aprile 15, 2022
Commenti disabilitati su REVISIONE dei MEZZI PESANTI ai PRIVATI, rischio FLOP

BANDO RISTORI, ci sono 2,6 MILIONI di EURO

Con il BANDO RISTORI sono in arrivo 2 milioni e 600 mila euro a favore delle imprese umbre più colpite dagli effetti della pandemia.

Possono richiedere i contributi le imprese dei settori (clicca qui per scoprire i codici Ateco specifici):

  • trasporto turistico di persone con autobus
  • attività nel settore fiere, matrimoni ed eventi privati (incluso Acconciatura, Estetica e Lavanderie)
  • commercio all’ingrosso alimentare
  • informazione locale (cartacea e online), edizione di libri
  • parchi tematici, acquari, parchi geologici e giardini zoologici

Le domande potranno essere compilate a partire dal 28 febbraio e inviate a partire dal 3 marzo e fino al 28 marzo 2022 . Per la compilazione bisognerà possedere un indirizzo Pec e identità e firma digitali. Chi ne fosse sprovvisto può rivolgersi per il rilascio agli uffici CNA (consulta qui l’elenco delle sedi).

I contributi saranno proporzionali alle perdite subite sul fatturato 2020, che dovranno essere almeno del 15% rispetto al fatturato 2019. Per le imprese ubicate nell’area del “cratere” del sisma, si potrà far riferimento al fatturato 2015. Solo per le imprese del trasporto turistico il contributo sarà determinato sulla base del numero dei bus posseduti.

Il contributo concesso non potrà essere superiore all’ammontare della perdita di fatturato dichiarata.


Per maggiori informazioni contatta i nostri uffici, scopri le sedi

Sticky
Febbraio 23, 2022
Commenti disabilitati su BANDO RISTORI, ci sono 2,6 MILIONI di EURO

REVISIONI, OBBLIGO di ESPOSIZIONE degli ONERI

I centri di revisione hanno l’obbligo di esporre al pubblico la tariffa finale, compresa la parte di competenza del centro stesso, comprensiva di tutti gli oneri, come stabilito da una comunicazione ministeriale (consulta qui il testo).

Ricordiamo che gli oneri di incasso a mercato, che potranno essere diversi a seconda del proprio fornitore, dovranno quindi essere messi in chiaro ed esposti insieme alla tariffa.

In sostanza, la parte obbligatoria per tutti è quella che comprende:

  • tariffa
  • IVA
  • diritti di Motorizzazione

per un totale di 77,24 euro. A questa cifra il centro di revisione deve aggiungere le spese sostenute per l’acquisto degli IUV

Scarica qui un fac-simile del cartello da poter personalizzare a affiggere nel tuo centro di revisione.


Per maggiori informazioni sull’obbligo di esposizione delle tariffe di revisione contatta

Sticky
Febbraio 07, 2022
Commenti disabilitati su REVISIONI, OBBLIGO di ESPOSIZIONE degli ONERI

REVISIONI AUTO, le NUOVE TARIFFE

Dal 1° novembre 2021 i centri di revisione autorizzati potranno finalmente adeguare la tariffa delle revisioni (ferma dal 2017!), che passa dagli attuali 45,00 a 54,95 Euro, portando il costo complessivo del servizio a 79,02 Euro, così composti:

Tariffa obbligatoria revisione € 54,95
Iva 22% sulla tariffa della prestazione € 12,09
Diritti motorizzazione (esente Iva ex art. 15 DPR 633/1972) € 10,20
Costo del servizio di versamento postale € 1,78
TOTALE € 79,02

Eventuali servizi aggiuntivi realizzati dal centro di revisione potranno essere indicati a parte sul documento fiscale.

Per compensare l’aumento della tariffa il Governo ha stanziato 12 milioni di euro spalmati su tre anni (4 milioni l’anno) che verranno messi a disposizione dei clienti sotto forma di un BONUS VEICOLI SICURI (pari a 9,95 euro). Il bonus può essere richiesto una sola volta, per un solo veicolo, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Dopo aver effettuato la revisione, il cliente può richiedere il bonus tramite una piattaforma digitale che entrerà in funzione dal 21 dicembre 2021. Nell’erogazione vale l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

CNA Umbria ha predisposto un cartello (puoi scaricarlo qui) che i centri di revisione  potranno esporre con le istruzioni per i clienti che intendono richiedere il bonus.

ATTENZIONE

Con decisione comunicata il 29 ottobre, la tariffa relativa al versamento postale scende a Euro 1,51 

La nuova tariffa potrà essere applicata una volta esaurite le giacenze dei crediti e/o bollettini acquistati entro il 31 ottobre.

La nuova tabella dei costi delle revisioni diventa quindi:

Tariffa obbligatoria revisione € 54,95
Iva 22% sulla tariffa della prestazione € 12,09
Diritti motorizzazione (esente Iva ex art. 15 DPR 633/1972) € 10,20
Costo del servizio di versamento postale € 1,51
TOTALE € 78,75

 


Per maggiori informazioni sulle nuove tariffe delle revisioni:

Sticky
Ottobre 28, 2021
Commenti disabilitati su REVISIONI AUTO, le NUOVE TARIFFE

TARGA PROVA, il DECRETO

Le imprese di autoriparazione potranno usare la targa prova nelle verifiche su strada effettuate nell’ambito dei lavori di manutenzione di veicoli già immatricolati.

Lo stabilisce il Decreto legge Infrastrutture e Trasporti che il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi e che, per diventare legge, dovrà essere convertito in legge dai due rami del Parlamento.

Il provvedimento era stato fortemente richiesto dalla CNA e dalle altre Associazioni di categoria, raccogliendo le esigenze di migliaia di imprese che, per svolgere il proprio lavoro, spesso hanno bisogno di effettuare delle prove tecniche su strada.

La conversione in legge metterebbe la parola fine alle controversie nate dalla mancanza di una normativa chiara sull’utilizzo della targa prova per i veicoli provvisti di immatricolazione.


Per maggiori informazioni contatta:

 

Sticky
Settembre 06, 2021
Commenti disabilitati su TARGA PROVA, il DECRETO
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SERVIZIO ENERGIA
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SosCNA
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
    WEBINAR
  • Seguici sui nostri canali social