Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

SIMEST per l’INTERNAZIONALIZZAZIONE delle IMPRESE

Simest dal 1991 sostiene la crescita delle imprese italiane attraverso l’internazionalizzazione della loro attività.

La società ha chiuso il 2021 con un utile di circa 4 milioni di euro, supportando 11.300 imprese in oltre 100 Paesi in tutto il mondo e ha gestito risorse pari a 9,3 miliardi di euro.

Un contributo fondamentale, dunque, come documenta la crescita registrata sia sul fronte degli strumenti per l’internazionalizzazione sia su quello del supporto all’export.

Anche per il 2022 la società mira a riconfermare e rafforzare il proprio sostegno al sistema produttivo italiano con l’introduzione di diverse novità riguardanti nuove misure a supporto delle imprese che esportano in Russia, Ucraina e Bielorussia.

Il Made in Italy, soprattutto per quanto riguarda settori di punta come moda e agroalimentare, ha risentito particolarmente della crisi essendo la Russia da sempre grande importatore.

Per questo motivo la legge di conversione del DL 14-2022 (L. 28-2022), pubblicata lo scorso 13 aprile in Gazzetta Ufficiale, ha previsto:

  • la riattivazione della linea patrimonializzazione del Fondo 394 di Simest per sostenere le imprese italiane particolarmente esposte sul mercato russo sospensione di un anno alla restituzione dei prestiti Simest. Potranno presentare domanda per operazioni di patrimonializzazione le imprese che negli ultimi tre bilanci depositati, hanno realizzato un fatturato medio pari ad almeno il 20% del fatturato aziendale totale con operazioni di esportazione diretta verso Ucraina, Russia e Bielorussia. La nuova formulazione della misura inoltre prevede un cofinanziamento a fondo perduto fino al 40% dell’intervento complessivo di sostegno. Novità importante in quanto ricordiamo che la misura Patrimonializzazione, uno degli strumenti più apprezzati di Simest, sulla base delle disposizioni del Dl Sostegni Bis lo scorso 2021 non ha potuto beneficiare del fondo perduto.
  • la sospensione della restituzione dei prestiti per le imprese che esportano in Russia, Ucraina e Bielorussia. Sospensione fino a 12 mesi del pagamento della quota capitale e degli interessi delle rate in scadenza nel corso dell’anno 2022, per i finanziamenti concessi dal Fondo 394. La sospensione riguarda sia le imprese che in questi anni hanno realizzato il 20% di export in Russia, Ucraina e Bielorussia ma anche le aziende che hanno filiali operative o partecipate dirette nei paesi interessati.

Entrambe le misure si applicheranno fino al 31 dicembre 2022, una volta ottenuto il via libera da Bruxelles.

Sticky
Maggio 12, 2022
Commenti disabilitati su SIMEST per l’INTERNAZIONALIZZAZIONE delle IMPRESE

SI al CSS nei CEMENTIFICI nel RISPETTO della SALUTE

Le imprese della Cna sono favorevoli all’ipotesi di bruciare il Css nei cementifici di Gubbio, a patto che i controlli sulla composizione del combustibile e sulle emissioni prodotte offrano le necessarie garanzie a tutela della salute degli abitanti.”

È stato questo il leit motive della riunione che ha visto oltre 70 imprese dell’area di Gubbio associate alla Cna riflettere sulla possibilità che i cementifici della città, che rappresentano uno degli assi trainanti dell’economia locale, sia direttamente che in termini di indotto, utilizzino il Css per la produzione dell’energia necessaria ad alimentare i forni in sostituzione di una parte dei combustibili attualmente in uso. Una riflessione che, pur nella diversità di opinioni tra gli artigiani presenti, si è svolta con toni assolutamente pacati e dando prova di consapevolezza della posta in gioco e conoscenza dei termini della questione.

Il fatto che i cementifici siano a ridosso dell’abitato, naturalmente rende l’esigenza di salvaguardare la salute dei cittadini ancor più pressante – afferma Roberto Giannangeli, direttore regionale della Cna -. Ma quello che è emerso è che non si può essere contrari a prescindere. L’economia locale non può permettersi di perdere terreno nell’industria del cemento, quindi bisogna trovare il modo di coniugare sviluppo e salute. Oggi, dopo due anni di pandemia e nel pieno di un’economia di guerra che ha visto schizzare in alto i costi energetici, con tutto quello che ne consegue per i cittadini ma anche per le imprese, soprattutto quelle energivore, non possiamo restare a guardare e continuare a non scegliere. Sono decisioni che vanno assunte subito, tenendo conto che occorre mantenere un equilibrio tra le esigenze di sostenibilità ambientale e sociale, ma anche economica. Le imprese chiedono che si metta a punto un valido sistema di controlli sia sulle caratteristiche del Css che verrebbe utilizzato, sia sulle emissioni a fine ciclo, per offrire le garanzie che questo processo non avrà impatti negativi sulla salute e il benessere della popolazione.

L’altra richiesta degli artigiani alla Regione, infatti, è di aggiornare, e mantenere aggiornato, il registro sui tumori, fermo ormai al 2016.

“Partendo dall’utilizzo del Css come combustibile e approfittando dell’occasione storica rappresentata dalle risorse del Pnrr, si potrebbe sviluppare un progetto complessivo sulla produzione di energia che coinvolga la città di Gubbio e comprenda anche l’utilizzo dell’eolico, del fotovoltaico, dell’agrisolare e punti alla costruzione delle comunità energetiche. Come Cna diamo la piena disponibilità a collaborare in tal senso con l’amministrazione comunale e con tutti gli attori locali. Con un’avvertenza venuta dalle imprese presenti all’incontro – conclude Giannangeli -: che la combustione del Css non sia il primo passo per convertire i cementifici di Gubbio negli inceneritori dell’Umbria.”

Scarica qui la rassegna Stampa.

Sticky
Maggio 11, 2022
Commenti disabilitati su SI al CSS nei CEMENTIFICI nel RISPETTO della SALUTE

“CARO BOLLETTE”, arriva l’ACCORDO tra UNICO e UNICREDIT

Contro il caro bollette delle piccole e medie imprese arriva, su input della CNA, l’accordo sottoscritto da UniCredit e Uni.Co, il confidi interregionale del centro Italia espressione della stessa CNA e di altre associazioni di categoria.

Nell’incontro tenutosi nei giorni scorsi a Perugia, tra il direttore regionale della CNA, Roberto Giannangeli, il direttore generale di Uni.Co., Paolo Mariani, e Luigi Giganti, Area Manager Small Business Umbria UniCredit, è stata confermata la volontà di supportare le piccole e medie imprese in questa fase così difficile.

In base all’accordo sottoscritto, infatti, UniCredit metterà a disposizione delle imprese associate a Uni.Co. e CNA la possibilità di accedere a finanziamenti con tassi agevolati e rimborsabili nell’arco di tredici mesi. In questo modo, le aziende potranno distribuire i maggiori costi dovuti ai rincari dell’energia e delle materie prime su un orizzonte temporale più vasto.

Per accedere al finanziamento ciascuna impresa dovrà rivolgersi ai servizi finanziari di Uni.Co., disponibili in Umbria presso tutte le sedi territoriali della CNA, dove gli esperti del confidi effettueranno una valutazione dell’effettivo fabbisogno aziendale basandosi sulle bollette e sulle spese fin qui sostenute.

“Ringraziamo Unicredit per l’iniziativa riservata alle PMI colpite dal rincaro dell’energia in un contesto economico già duramente afflitto dalla crisi pandemica – ha affermato Paolo Mariani di Uni.Co.”, sottolineandone l’importanza e l’opportunità al fine di soddisfare le esigenze delle imprese del territorio.

“L’intesa raggiunta a livello nazionale tra CNA e UniCredit – ha aggiunto Roberto Giannangeli – ci ha portati a sottoscrivere un ulteriore accordo territoriale per cercare di porre un argine a quello che è diventato il problema maggiore delle imprese: la sostenibilità dei costi energetici che, oggi, rischia di fermare le attività produttive.”

Per Andrea Burchi, regional manager Centro Nord UniCredit, “con questo accordo intendiamo rispondere alle necessità delle PMI rispetto a un problema non differibile, in una logica di attenzione e presenza attiva rivolta al territorio. Le imprese associate a Uni.Co. e alla CNA potranno infatti beneficiare di linee di credito dedicate per limitare l’effetto negativo del caro-energia. Ciò si inserisce nel quadro delle misure eccezionali che UniCredit mette a disposizione per le Pmi italiane, come il plafond da 3miliardi e attività di consulenza specifica, per aiutarle a fronteggiare i rincari energetici e delle materie prime; e per supportare le aziende più esposte alle criticità emerse sul fronte degli scambi commerciali internazionali.”

Scarica qui la rassegna stampa dei quotidiani e qui quella dei siti online.


Per maggiori informazioni contatta i nostri uffici territoriali (qui trovi l’elenco delle sedi).

Sticky
Maggio 10, 2022
Commenti disabilitati su “CARO BOLLETTE”, arriva l’ACCORDO tra UNICO e UNICREDIT

CNA INFORMA TV: SUPERBONUS e RIGENERAZIONE URBANA

Una nuova puntata di CNA INFORMA TV in onda martedì 10 maggio 2022 alle ore 20:30 su UMBRIA TV (canale 10 del digitale terrestre).

Questa settimana si parlerà di LE CITTÀ: TRA SUPERBONUS E RIGENERAZIONE URBANA”. 

La giornalista Noemi Campanella ne parlerà con gli ospiti in studio:

  • PASQUALE TROTTOLINI  – Responsabile CNA Costruzioni Umbria
  • EMANUELE  BERTINI – Presidente CNA Costruzioni Umbria
  • MASSIMILIANO POLIMANTI – Responsabile Fiscale CNA Umbria
  • ENRICO MELASECCHE – Assessore regionale Opere pubbliche e politiche della casa
  • MARGHERITA SCOCCIA – Assessore all’Urbanistica Comune di Perugia
  • MORENO LANDRINI – Sindaco di Spello

Non perderti la puntata, sintonizzati alle 20.30 per guardare CNA INFORMA TV!

Sticky
Maggio 10, 2022
Commenti disabilitati su CNA INFORMA TV: SUPERBONUS e RIGENERAZIONE URBANA

ERASMUS + UMBRIA, 2 BORSE per il BELGIO

Uscito il bando relativo al progetto Erasmus +   “ACCREDITAMENTO ANCI UMBRIA” – di cui ANCI Umbria è capofila – per l’assegnazione di altre 2 borse di mobilità. destinazione BELGIO.

Il progetto è destinato a giovani umbri tra i 19 e 25 anni, neo-diplomati presso Istituti Tecnici formati negli ambiti:

  • Amministrazione, Finanza e Marketing
  • Turismo
  • Grafica e Comunicazione
  • Servizi commerciali

Le domande potranno essere presentate inviando dal 6 al 26/05/2022,  all’indirizzo anciumbria@erasmusaccreditation.com la seguente documentazione:

  • Allegato A – domanda di partecipazione compilata sul format predisposto dal Consorzio
  • ALLEGATO B – CV in italiano e in inglese
  • documento di identità del candidato
  •  autodichiarazione per i soggetti con fewer opportunities
  • eventuali certificazioni linguistiche.

La partenza per le diverse destinazioni è prevista per il 30 giugno 2022, mentre il rientro è fissato per il 29 ottobre 2022.


Per maggiori informazioni sul bando Erasmus + Umbria contatta l’Anci regionale 

Sticky
Maggio 06, 2022
Commenti disabilitati su ERASMUS + UMBRIA, 2 BORSE per il BELGIO

FORMAZIONE FINANZIARIA GRATUITA per gli ASSOCIATI CNA

Sei un imprenditore e vuoi sapere come applicare una corretta gestione finanziaria alla tua azienda? Oppure vuoi poter valutare meglio i tuoi investimenti finanziari, capirne di più di contratti bancari, sapere come funziona la centrale rischi e molto altro ancora?

Se sei associato a CNA puoi partecipare gratuitamente ai corsi di formazione finanziaria offerti dalla nostra associazione in collaborazione con la Banca d’Italia, che ha messo a punto quattro pacchetti che affrontano temi specifici:

  • La finanza della piccola impresa
  • Il rapporto con la banca
  • La gestione delle difficoltà finanziarie
  • Centrale dei rischi, pagamenti e strumenti di tutela

La formazione può essere svolta online in totale autonomia, mentre in un secondo tempo è previsto un incontro online o in presenza con un nostro esperto.

Vuoi saperne di più? Contatta:

Clicca qui per iscriverti ai corsi.

Sticky
Maggio 04, 2022
Commenti disabilitati su FORMAZIONE FINANZIARIA GRATUITA per gli ASSOCIATI CNA

“REGOLE CHIARE per le SAGRE”

“Dopo due anni difficilissimi dovuti alla pandemia, che hanno ridotto drasticamente i nostri fatturati, e di fronte alla nuova emergenza rappresentata dai rincari di energia e materie prime, ci manca solo la ripresa delle sagre di paese in assenza di regole chiare e stringenti per dare il colpo di grazie alle imprese della ristorazione che, ricordiamolo, rappresentano anche un presidio fondamentale di uno dei fattori di maggiore attrattività della regione: l’enogastronomia umbra di qualità.”

A lanciare un appello alla Regione affinché la ripresa delle sagre non si traduca nell’ennesimo fattore di difficoltà per le imprese della ristorazione è Paolo Ercolani, ristoratore di Spello, alla guida della categoria all’interno di Cna Turismo Umbria.

“Pensiamo che palazzo Donini debba fare una valutazione molto attenta e concertata delle scelte sul fronte della disciplina delle sagre e delle feste popolari – dichiara Ercolani -, che in alcuni territori diventano un competitor ulteriore senza però concorrere in condizioni di parità, sia per quanto riguarda i costi generali di esercizio, sia in termini di qualità. E se questo ha sempre costituito un problema, a maggior ragione lo rappresenta oggi, dopo lo tsunami sanitario ed economico che ha investito il nostro come altri settori. Aggiungiamoci i forti rincari energetici e delle materie prime, che aumentano le nostre spese e al tempo stesso contraggono i consumi e le capacità di spesa delle famiglie. Senza dimenticare la tassazione locale: innanzitutto la fine dell’esenzione relativa alla Tosap per coloro che hanno ampliato le superfici esterne per ospitare la clientela in condizioni di sicurezza; ma anche il passaggio alla Taric è un ulteriore elemento di complicazione e di impatto sui nostri bilanci. Non ultimo va tenuto presente quanto le imprese della ristorazione debbano investire per i propri lavoratori anche sul fronte della sicurezza e per conformarsi agli standard di igiene e di qualità richiesti dalla normativa di settore. Tenuto conto di tutti questi fattori, i rischi per il nostro settore legati anche alla ripresa indiscriminata delle sagre sono facilmente intuibili.”

Ma c’è un ultimo elemento sul quale Paolo Ercolani pone l’accento.

Il cibo e la sua filiera sono un fattore fortemente caratterizzante dell’identità dell’Umbria: non dimentichiamo che oltre il 50% dei turisti che scelgono la nostra regione come destinazione lo fanno per l’offerta enogastronomica diffusa su tutto il territorio regionale. La valorizzazione delle produzioni locali e di eccellenze umbre quali la norcineria, l’olio, il cioccolato, il tartufo, la birra, il miele è strategica e – è bene ricordarlo – passa innanzitutto per il sostegno agli operatori della ristorazione di qualità, anch’essi reali ambasciatori dell’immagine di una regione autentica, in cui le produzioni locali sono espressione del territorio, sono sinonimo di genuinità, qualità, sostenibilità e sono il risultato di una lunga e sapiente tradizione delle imprese della filiera agroalimentare. La Regione deve valutare bene chi debba presentare e rappresentare l’offerta enogastronomica umbra, che deve contraddistinguersi per il profilo professionale e per la qualità dei prodotti che offre. Perché il brand Umbria – conclude il portavoce regionale dei ristoratori di Cna Turismo – si costruisce anche ai tavoli dei nostri ristoranti.”

Sticky
Maggio 02, 2022
Commenti disabilitati su “REGOLE CHIARE per le SAGRE”

CNA INFORMA TV: il FUTURO dell’AUTORIPARAZIONE

Con l’avvento delle auto elettriche e della diffusione della pratica del noleggio dell’automobile in alternativa all’acquisto del mezzo, quale sarà il futuro dell’autoriparazione? Se ne discuterà nella nuova puntata di CNA INFORMA TV in onda martedì 3 maggio 2022 alle ore 20:30 su UMBRIA TV (canale 10 del digitale terrestre).

Ospiti della trasmissione, condotta da Noemi Campanella, ci saranno:

  • MARINA GASPARRI – Responsabile regionale CNA Autoriparazione
  • MAURO MESCOLINI – Imprenditore, presidente regionale CNA Autoriparazione
  • ANTONELLO BACCAILLE – Imprenditore settore automotive, membro dell’Assemblea regionale CNA
  • ELISA SALANI – Romeo Auto

In collegamento ci sarà anche:

  • MARC AGUETTAZ – Country Manager GIPA ITALIA

Non perderti la puntata, sintonizzati alle 20.30 per guardare CNA INFORMA TV!

Sticky
Maggio 02, 2022
Commenti disabilitati su CNA INFORMA TV: il FUTURO dell’AUTORIPARAZIONE

HEALTHY UMBRIA, percorsi di ALTA FORMAZIONE

La Regione Umbria ha approvato e finanziato tre percorsi di alta formazione nell’ambito del progetto HEALTHY UMBRIA (e ha concesso una proroga alla scadenza, ora fissata al 30 maggio 2022).

Ciascuno dei tre percorsi è rivolto a n.12 allievi al di sotto dei 30 anni e disoccupati.  

Ecco nel dettaglio i corsi finanziati:

“Analista di immagini biomedicali” (Esperto di Image processing) 

  • 4 mesi di formazione presso FUTURO Consorzio Formazione Artigianato e piccola impresa (sede Perugia)
  • 6 mesi di tirocinio con indennità mensile pari a 600€

 

“Tecnico per lo sviluppo dei sistemi di tracciabilità delle produzioni enogastronomiche umbre”

  • 4 mesi di formazione presso Università dei Sapori soc. cons. a r.l. (sede Perugia)
  • 6 mesi di tirocinio con indennità mensile pari a 600€

 

“HEALTH FOOD SPECIALIST: NUTRACEUTICAL, DIETARY AND NUTRITIONAL SUPPLEMENT SOLUTIONS – Tecnico dell’alimentazione funzionale personalizzata a supporto della qualità della vita” 

  • 4 mesi di formazione presso ASP GO Bufalini-Centro di Istruzione e Formazione Professionale (sede Città di castello)
  • 6 mesi di tirocinio con indennità mensile pari a 600€

 

Qui puoi scaricare il bando di reclutamento degli allievi per i percorsi di alta formazione Healthy Umbria .

 

Sticky
Maggio 02, 2022
Commenti disabilitati su HEALTHY UMBRIA, percorsi di ALTA FORMAZIONE

Dal 1° MAGGIO cambiano le REGOLE sulle MASCHERINE

Dal 1° maggio cambiano le regole sul contrasto alla diffusione del Covid, in particolare per quanto riguarda l’uso delle mascherine in tutti i luoghi chiusi, pubblici o aperti al pubblico.

Vediamo cosa prevede l’ordinanza del ministero della Salute.

L’utilizzo delle mascherine FFP2 continuerà a essere obbligatorio per accedere a:

  • aerei
  • navi/traghetti interregionali
  • autobus e treni interregionali, Intercity, Alta velocità
  • trasporto pubblico locale
  • scuolabus
  • scuole
  • autobus a noleggio con conducente
  • spettacoli ed eventi al chiuso (cinema, teatri, concerti, locali di intrattenimento, competizioni sportive)
  • strutture sanitarie e similari (l’obbligo vale per lavoratori, utenti e visitatori)

Tuttavia resta la RACCOMANDAZIONE di continuare a usare la MASCHERINA in tutti i luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico.

ATTENZIONE: il controllo sul rispetto delle prescrizioni è a carico dei vettori dei trasporti e dei gestori delle attività.

Ricordiamo anche che:

  • dal 1° maggio l‘obbligo di Green Pass resta SOLO per accedere alle strutture sanitarie
  • dal 15 giugno decade l’obbligo vaccinale per i lavoratori delle Forze armate e delle scuole/università, nonché per gli over 50. Il vaccino resta OBBLIGATORIO per tutti gli operatori della SANITÀ.

Per maggiori informazioni su come cambiano dal 1° maggio le regole sulle mascherine contatta i nostri uffici territoriali (consulta QUI l’elenco delle sedi CNA)

Sticky
Aprile 29, 2022
Commenti disabilitati su Dal 1° MAGGIO cambiano le REGOLE sulle MASCHERINE
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SERVIZIO ENERGIA
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
    WEBINAR
  • Seguici sui nostri canali social