Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

MOCA, RIAPERTURA dei TERMINI di ISCRIZIONE alle LISTE

Grazie alla battaglia portata avanti dalla Cna e dalle altre Associazioni di categoria, il Governo ha approvato la riapertura dei termini per l’iscrizione delle imprese produttrici di MOCA (materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti e le bevande) alle liste istituite presso le Asl territoriali.

Infatti, con l’entrata in vigore, nel marzo scorso, del Decreto L.vo n° 29, oltre alle sanzioni per le aziende produttrici di MOCA che non rispettano le normative vigenti, è stato introdotto anche l’obbligo di comunicazione alle ASL territorialmente competenti delle attività e degli stabilimenti in cui le attività d’impresa vengono svolte, fissando il termine ultimo per l’iscrizione alle liste al 31/07/2017.

Visti i tanti dubbi che la nuova normativa ha generato tra le imprese interessate, vi anticipiamo che nel mese di settembre organizzeremo degli incontri tematici per approfondire le specifiche del nuovo decreto, ad oggi non ancora formalmente pubblicato, e le modalità operative che l’azienda può seguire per implementare un corretto sistema di assicurazione e controllo della qualità dei prodotti MOCA. Sarà nostra cura comunicarvi il calendario non appena definito.

Vi aspettiamo numerosi!

Per maggiori informazioni contatta:

Erika Minni – 075 5059184 – erika.minni@cnaumbria.it

Sticky
Agosto 08, 2018
Commenti disabilitati su MOCA, RIAPERTURA dei TERMINI di ISCRIZIONE alle LISTE

Una SCUOLA DEI MESTIERI altamente DIGITALIZZATA nel CUORE di FONTIVEGGE

Aule e laboratori moderni, cloud computing, fibra ultra veloce, utilizzo del digitale e azzeramento della carta, smartphone, tablet, pc, flip screen, lim: il tutto connesso ed interconnesso per consentire di fruire dei contenuti didattici dentro e fuori dal centro di formazione. Questo, e altro, è quanto promette di offrire la nuova sede di Ecipa Umbria e Consorzio Futuro, gli enti di formazione professionale di CNA Umbria, che da ottobre si trasferiranno nel quartiere di Fontivegge, diventando soggetto attivo nel grande progetto di riqualificazione dell’area della stazione.

“Lo stiamo dicendo da tempo – ha dichiarato Fabrizio Salvanti, presidente di Ecipa – ciò che fa e farà sempre più la differenza tra un’impresa o l’altra, a prescindere da quanto sia grande o dal settore di attività, sono le competenze: quelle dei lavoratori, dei titolari e dei manager. Naturalmente parliamo di competenze ibride, perché le trasformazioni tecnologiche impongono che, accanto ai saperi manuali, ci siano anche le indispensabili conoscenze digitali. Ecco perché la scuola dei mestieri che aprirà i battenti nella nuova sede di Ecipa/Consorzio Futuro avrà a disposizione le più moderne tecnologie disponibili, non solo per le attività didattiche, ma anche come spazi messi a disposizione di un pubblico più vasto: vi troveranno spazio, infatti, un laboratorio digitale a disposizione delle scuole e uno spazio co-working per i giovani imprenditori”.

“La scelta di Fontivegge – ha proseguito il presidente di Consorzio Futuro, Piero Montanucci – anche grazie al Fondo Pensioni della BNL che ha messo a disposizione un edificio completamente rinnovato al suo interno e dotato dei più moderni impianti, nasce anche dalla volontà di essere parte attiva del progetto di riqualificazione dell’area previsto dal Comune di Perugia e oggetto di sostanziosi finanziamenti nazionali, regionali e comunali, al quale pensiamo di dare un contributo fondamentale portando i nostri giovani studenti, oltre 200 ragazzi tra i 13 e i 18 anni di età che ogni anno frequentano i nostri corsi, a cui si aggiungono coloro che scommettono sulla formazione post-diploma per entrare nel mondo del lavoro. L’uso delle migliori tecnologie oggi disponibili renderà l’apprendimento moderno e funzionale anche alle esigenze del piano nazionale Impresa 4.0”.

Alla conferenza stampa, oltre ad Andrea Paris in rappresentanza della BNL, erano presenti anche il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, e l’assessore regionale alla Formazione professionale, Antonio Bartolini, che hanno reso merito a Ecipa e Consorzio Futuro per il lavoro svolto e per la scelta di trasferire la propria sede a Fontivegge, che grazie ai circa 30 milioni di euro di contributi comunali, regionali e nazionali destinati a quest’area, diventerà uno dei quartieri a più forte innovazione tecnologica della città.

La Scuola dei Mestieri a novembre accoglierà circa 70 ragazzi provenienti da diversi paesi europei, all’interno di un progetto denominato Atelier of Crafts, fortemente voluto da ECIPA Umbria. Questo esperimento consentirà di definire un modello europeo condiviso di insegnamento per i ragazzi che, dopo la terza media, scelgono di imparare una professione in un percorso di durata triennale che abbina insegnamento d’aula, attività di laboratorio, stage e apprendistato in azienda.

La sede, che avrà una superficie di circa 2mila metri quadrati (il doppio di quella attuale) è in via di ultimazione. L’appuntamento con l’avvio delle attività formative è fissato per il mese di ottobre 2018.

Roberto Giannangeli, insieme a Romizi e Bartolini

Fabio Matera, direttore Ecipa/Consorzio Futuro

Fabrizio Salvanti, presidente Ecipa

Andrea Romizi, sindaco Perugia

Andrea Paris, BNL

Antonio Bartolini, assessore reg.le Formazione

Piero Montanucci, presidente Consorzio Futuro

Sticky
Luglio 24, 2018
Commenti disabilitati su Una SCUOLA DEI MESTIERI altamente DIGITALIZZATA nel CUORE di FONTIVEGGE

ECIPA e CONSORZIO FUTURO, ecco la NUOVA SEDE SUPER TECNOLOGICA

Verrà presentata nel corso di una conferenza stampa (martedì 24 luglio 2018, ore 11:00, c/o CNA Umbria) la nuova sede supertecnologica di Ecipa e Consorzio Futuro, enti di formazione professionale di CNA Umbria, che sorgerà a Fontivegge, diventando soggetto attivo nel progetto di recupero e riqualificazione del quartiere della stazione.

Saranno presenti, tra gli altri:

FABRIZIO SALVANTI – Presidente Ecipa Umbria

PIERO MONTANUCCI – Presidente Consorzio Futuro

FABIO MATERA – Direttore di Ecipa Umbria e Consorzio Futuro

RENATO CESCA – Presidente CNA Umbria

ANDREA ROMIZI – Sindaco di Perugia

ANTONIO BARTOLINI – Assessore Regionale alla Formazione professionale

Sticky
Luglio 22, 2018
Commenti disabilitati su ECIPA e CONSORZIO FUTURO, ecco la NUOVA SEDE SUPER TECNOLOGICA

COSTRUZIONI, NESSUNA TRACCIA dell’annunciata RIPRESA

Ricostruzione post sisma ferma al palo, crollo degli investimenti pubblici, imprese che continuano a chiudere. Altro che ripresa dell’edilizia, qui se non si fa qualcosa il tracollo sarà totale.”

Sono preoccupate e deluse le associazioni umbre delle costruzioni che raggruppano le imprese dell’industria, dell’artigianato e delle cooperative (Ance, Cna Costruzioni, Confartigianato Anaepa e Lega Coop), riunite in conferenza stampa per informare sui dati reali del settore e per lanciare un appello accorato a tutte le istituzioni.

“Nonostante gli annunci e le previsioni, anche autorevoli, il 2018 non si sta rivelando affatto come l’anno della ripresa del settore delle costruzioni. Anzi, si rischia di destrutturare ulteriormente un settore decisivo per lo sviluppo economico del Paese, fondamentale per aumentare sia l’occupazione che la sicurezza e la qualità della vita nelle nostre città e nei nostri territori. E in Umbria i dati sono anche più sconfortanti.”

Infatti, dopo una crisi decennale che nella regione ha provocato il dimezzamento sia dei lavoratori occupati nelle costruzioni (passati da 25 mila a 12 mila) che della massa salari (ridotta da 220 milioni di euro agli attuali 100 milioni), i dati delle Casse edili di Perugia e Terni continuano a fornire dati preoccupanti e registrano uno stallo su entrambi i fronti anche per i primi mesi del 2018. Non va meglio per gli investimenti pubblici, che secondo le previsioni avrebbero dovuto trainare la ripresa delle costruzioni. Nel periodo compreso tra il 2005 e il 2016 in Italia si sono contratti del 55%, mentre la spesa corrente è cresciuta mediamente del 6%.

Quale futuro prepariamo e come potremo mai competere, avere territori e luoghi sicuri dove vivere, lavorare, studiare, curarsi se lo Stato, su una spesa annua di 830miliardi di euro, ne destina poco meno di 18 agli investimenti? E che dire delle nostre città, dove tra il 2008 e il 2016, la spesa corrente è salita del 9% mentre quella per infrastrutture e manutenzioni straordinarie è crollata di quasi il 60%?”.

Un trend purtroppo confermato anche in Umbria dal rapporto sull’economia 2017 della Banca d’Italia, che ha registrato una brusca riduzione degli investimenti dei Comuni, che si è tradotta in un crollo degli appalti pubblici e quindi dei cantieri, complice anche il nuovo codice degli appalti, che ha reso più incerte e difficili le procedure sia di aggiudicazione che di spesa.

In Umbria, secondo i dati dell’Osservatorio regionale sulle opere pubbliche, tra il 2003 e il 2017 gli importi dei bandi di gara per lavori pubblici sono calati di quasi il 40%. Negli ultimi anni, a partire dal 2011, ammontano a meno di 200milioni di euro all’anno e rappresentano molto meno dell’1% del PIL regionale.

La mancata entrata a regime delle opere di ricostruzione, a quasi due anni dal sisma 2016, ha contribuito a complicare ulteriormente il quadro. In questo periodo sono state prodotte 58 ordinanze commissariali e un numero altrettanto grande di ordinanze della Protezione Civile, ma con un quadro normativo così grande e complesso, che ha ingenerato incertezze e un allungamento dei tempi di istruttoria delle pratiche, la ricostruzione stenta a partire. Ad oggi, infatti, a fronte di oltre 9mila edifici danneggiati, sono circa 700 le pratiche presentate per la ricostruzione e 200 quelle autorizzate, di cui solo pochissime riguardanti la ricostruzione pesante e delle attività produttive. E non va meglio sul fronte della ricostruzione pubblica, dove deve ancora trovare attuazione il piano riguardante scuole, chiese, edilizia residenziale pubblica e altri edifici pubblici, a fronte di risorse stanziate per oltre 300milioni di euro.

“Non vorremmo fare polemiche, anzi, saremmo contenti di essere smentiti su questi dati. Però, forse, anziché discutere di annunci, come fanno alcune stazioni appaltanti, sarebbe preferibile che si pubblicassero periodicamente i dati della spesa per i lavori effettivamente realizzati. Occorre creare le condizioni per un rilancio degli investimenti e dei lavori pubblici, predisponendo l’attuazione e il monitoraggio di un programma di piccole opere pubbliche immediatamente cantierabili, a partire da quelle che riguardano la prevenzione del rischio idrogeologico, le infrastrutture, la viabilità, la manutenzione del territorio, la messa in sicurezza degli edifici e l’edilizia scolastica, tutti interventi per i quali c’è una grande necessità anche in Umbria. Il sisma che ha colpito i nostri territori deve diventare assolutamente l’occasione per affermare la cultura della prevenzione e della messa in sicurezza del patrimonio immobiliare, ancor più di quanto avvenne dopo il 1997, quando pure venne fatto un ottimo lavoro con una ricostruzione in qualità ed in sicurezza. Noi crediamo che le imprese umbre delle costruzioni possano giocare un ruolo di primaria importanza nel riassetto generale del territorio, ma se la situazione non si sblocca al più presto allora sarà il de profundis definitivo per un settore che tanto ha contribuito, in passato, a creare ricchezza per l’intera regione.

Rassegna Stampa

Mirko Papa, Presidente CNA Costruzioni Umbria

Walter Ceccarini, Direttore ANCE Umbria

Moreno Spaccia, Presidente ANCE Perugia

Pasquale Trottolini, Responsabile CNA Costruzioni Umbria e Moreno Spaccia

Tavolo Associazioni

Fiorello Fioretti – Presidente ANAEPA Confartigianato

 

 

 

 

 

Sticky
Luglio 20, 2018
Commenti disabilitati su COSTRUZIONI, NESSUNA TRACCIA dell’annunciata RIPRESA

Partecipa a MAKER FAIRE con CNA

L’innovazione digitale rappresenta un fattore competitivo determinante per lo sviluppo delle imprese. Per sostenere le aziende che innovano e mettono in campo progetti e azioni concrete CNA Umbria ha sottoscritto una convenzione con MAKER FAIRE EU 2018 con tariffe speciali riservate agli associati che parteciperanno come espositori alla più grande fiera in Europa dedicata all’innovazione nei settori:

  • Produzioni Digitali
  • Meccanica
  • Robotica
  • Droni
  • Elettronica
  • Legno
  • Agroalimentare
  • Salute e qualità della vita
  • Arte e Gioco
  • Energia, Sostenibilità
  • Riciclo
  • Beni Culturali
  • Artigianato Artistico
  • Tessile e Moda
  • Design

L’edizione 2018 si svolgerà a Roma, dal 12 al 14 ottobre, in uno spazio di 60mila mq espositivi all’interno e 50mila mq all’esterno, dove lo scorso anno si sono avute oltre 100mila presenze: un palcoscenico enorme, quindi, per far conoscere i prodotti e i servizi delle imprese a un pubblico qualificato.

Per conoscere le condizioni riservate alle imprese di CNA UMBRIA contatta:

Marina Gasparri, 075 5059160 – marina.gasparri@cnaumbria.it

 

Sticky
Luglio 20, 2018
Commenti disabilitati su Partecipa a MAKER FAIRE con CNA

MOVE Fisioterapia e Riabilitazione – PERUGIA

Lo Studio Move è una struttura privata che opera a Perugia nel campo della medicina fsica e della riabilitazione funzionale. Lo Studio è costituito da una moderna struttura dotata delle più recenti apparecchiature e offre tutti i servizi per una riabilitazione completa, in un ambiente elegante e confortevole.

Attività

  • Terapia Manuale
  • Rieducazione Posturale Globale (R.P.G.) Metodo Souchard
  • Riabilitazione Sportiva
  • T.E.Ca.R.
  • Laser (Nd Yag)
  • Pilates Clinico

Convenzione CNA Umbria

  • visita preventiva specialistica
  • sconto sul prezzo delle prestazioni dal 15 al 30%

Per usufruire della convenzione e è necessario fissare un appuntamento da concordare chiamando dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.30 al numero 3270836676

Contatti

Via G. Pennetti Pennella, 38 – 06128 Perugia

Cel: 327 0836676

Tel: 075 5052856

Per sapere di più leggi il pdf

Sticky
Luglio 13, 2018
Commenti disabilitati su MOVE Fisioterapia e Riabilitazione – PERUGIA

CNA CIttadini

Devi fare la dichiarazione dei redditi o calcolare gli importi di Imu e Tasi? Hai bisogno di compilare il modello Isee per iscrivere un figlio al nido o all’università? Devi assumere una badante o una colf che ti aiuti a gestire le esigenze familiari, oppure stipulare un contratto di affitto, fare una successione ereditaria, usufruire dei bonus fiscali per la ristrutturazione e il risparmio energetico dell’abitazione?

Per questo e per molto altro c’è CNA Cittadini, sempre al tuo fianco nell’aiutarti a risolvere le pratiche burocratiche di tutti i giorni.

Vieni a trovarci e richiedi la CNA Cittadini Card per accedere ai benefici riservati agli associati.

SEDI CNA

Sticky
Luglio 12, 2018
Commenti disabilitati su CNA CIttadini

Scopri l’offerta Hyundai per i Soci CNA: scade il 31 luglio

Impresa o Professionista associato CNA?  Se rottami o permuti la tua vecchia auto, oltre € 5.000* di sconto con Hyundai. 
Per te, fino al 31 luglio 2018, Tucson XPLUS 1.7 CRDi 2WD a € 15.123*  invece di € 20.491 (Iva e messa su strada escluse). 

Ulteriori vantaggi in caso di finanziamento.   

*Offerta valida solo per vetture immatricolate entro il 31/07/2018. Annuncio pubblicitario con finalità promozionale. Offerta riservata ai possessori di Partita Iva Associati CNA valida fino al 31/07/2018 in caso di permuta o rottamazione di veicolo usato con il contributo delle Concessionarie aderenti. Gamma Tucson: consumi l/100km (ciclo medio combinato) da 4,6 a 7,6. Emissioni CO2 g/km da 119 a 177.

Sticky
Luglio 12, 2018
Commenti disabilitati su Scopri l’offerta Hyundai per i Soci CNA: scade il 31 luglio

Premio CAMBIAMENTI 2018, al via le iscrizioni

Dal 1° luglio sono aperte le iscrizioni a Cambiamenti, premio al pensiero innovativo delle neo imprese italiane indetto dalla CNA, che verrà assegnato il 30 novembre a Roma.

Attività che è oramai rientrata tra gli eventi di spicco dell’universo delle startup e che ha registrato, nelle prime due edizioni, oltre 1300 imprese candidate, con più di 40 eventi territoriali di premiazione.

Tante le opportunità per le imprese che, candidandosi al Premio, entreranno a far parte di una rete che offrirà loro, anche alla chiusura del contest nazionale, possibilità di confronto e workshop di approfondimento.

Ventimila euro e una settimana di vacanza presso una delle strutture Bluserena, sono i più ambiti premi in palio, oltre a un insieme di servizi e opportunità messi a disposizione dagli importanti partner dell’iniziativa, con il consueto supporto di Artigiancassa.

Tutte le informazioni, il regolamento, i partner e i premi, sono visibili sul sito dedicato al Premio: www.premiocambiamenti.it

Per l’Umbria contatta: Marina Gasparri – 075/5059160 – marina.gasparri@cnaumbria.it

Sticky
Luglio 06, 2018
Commenti disabilitati su Premio CAMBIAMENTI 2018, al via le iscrizioni
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social