Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

Contributi a fondo perduto per il DANNO INDIRETTO: stanziati 8,74 milioni di euro per l’Umbria

Si aprirà il 16 aprile p.v. e rimarrà aperta fino al 31 maggio p.v. la possibilità di richiedere un contributo a fondo perduto per le imprese umbre operanti nel settore turistico e agrituristico, dei servizi connessi, dei pubblici esercizi, commercio e artigianato al fine di sostenerne e favorirne la prosecuzione dell’attività e la ripresa produttiva

Possono presentare domanda le imprese artigiane operanti in tutti i settori, purché dotate di unità produttive ubicate nelle province di Perugia e Terni.

Per le imprese non artigiane, vanno verificati i codici attività economiche (ATECO) ammessi a contributo.

Condizione per l’accesso alle agevolazioni è una riduzione dei ricavi o del fatturato del 30% nel periodo 19 gennaio 2017 – 19 luglio 2017 rispetto alla media dei tre anni precedenti.

Il contributo concedibile è al massimo il 30% della riduzione di fatturato o di ricavi subita e deve essere giustificato dai  costi di produzione sostenuti dall’impresa negli esercizi 2017 e 2018.

L’importo del contributo non può, in ogni caso, essere superiore a 50.000 euro per singola impresa, limite elevato a 75.000 euro per le imprese in possesso del “rating di legalità”.

La domanda in bollo per la concessione del contributo dovrà essere inoltrata esclusivamente tramite PEC.

Per le imprese di Arrone, Cascia, Cerreto di Spoleto, Ferentillo, Montefranco, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Polino, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Spoleto, Vallo di Nera, Arrone ci sarà una riserva del 50% delle risorse disponibili.

Per valutare la possibilità di usufruire del contributo ed ogni eventuale delucidazione, contattate i vostri consulenti fiscali e le sedi territoriali della CNA Umbria.

Sticky
Marzo 28, 2018
Commenti disabilitati su Contributi a fondo perduto per il DANNO INDIRETTO: stanziati 8,74 milioni di euro per l’Umbria

TURISMO, in SCADENZA il bando “CAMMINI E PERCORSI”: ecco i BENI DA RIQUALIFICARE a fini turistici in UMBRIA

Il 16 aprile scadranno i termini per presentare progetti di valorizzazione di beni pubblici a fini turistici, con formule rivolte al “viaggiatore lento”: turista, camminatore, pellegrino, ciclista, ecc.. Per l’Umbria, gli immobili da riqualificare sono il Fortilizio dei Mulini e l’Ex Colonia del Popolo, entrambi a Spoleto.

Gli interventi, oltre al recupero degli edifici, potranno riguardare l’insediamento di attività di ristorazione, vendita di prodotti a km zero, servizi per ciclisti, uffici di promozione, attività culturali e ricreative, centri benessere, spazi dedicati alla formazione sul turismo, ecc.

Per maggiori informazioni contattare:

Marina Gasparri – 075/5059160 – marina.gasparri@cnaumbria.it

Sticky
Marzo 21, 2018
Commenti disabilitati su TURISMO, in SCADENZA il bando “CAMMINI E PERCORSI”: ecco i BENI DA RIQUALIFICARE a fini turistici in UMBRIA

“CULTURABILITY 2018”: ecco il BANDO per RIGENERARE SPAZI DISMESSI per progetti in ambito CULTURALE e CREATIVO

Sono disponibili 450 mila euro per la realizzazione di progetti innovativi nel settore culturale e creativo, partendo dalla rigenerazione di spazi e beni immobili.

I progetti potranno essere presentati da organizzazioni non profitcooperative e imprese culturaliteam informali, purché composti prevalentemente da giovani under 35.

La scadenza del bando è il 20 aprile 2018.

Per maggiori informazioni contattare:

Marina Gasparri – 075/5059160 – marina.gasparri@cnaumbria.it

Sticky
Marzo 21, 2018
Commenti disabilitati su “CULTURABILITY 2018”: ecco il BANDO per RIGENERARE SPAZI DISMESSI per progetti in ambito CULTURALE e CREATIVO

#stopdumping, basta a forme di concorrenza sleale nell’Autotrasporto

“Bloccare il tentativo di apertura indiscriminata ai trasportatori esteri sul territorio nazionale che praticano forme di concorrenza sleale nei confronti delle imprese italiane”. È l’allarme lanciato da al Governo e alla politica da Cna Fita, che lancia la campagna #stopdumping.

I dati forniti da Cna Fita sono allarmanti. Negli ultimi anni l’autotrasporto Italiano ha perso importanti quote di mercato per colpa di una concorrenza con la quale è impossibile poter competere. A farne le spese sono state soprattutto le piccole e medie imprese artigiane dell’autotrasporto, che in Umbria dal 2008 sono diminuite di 600 unità (25mila a livello nazionale).

“Le imprese di autotrasporto italiane – afferma Fabiano Coletti, responsabile Cna Fita Umbria -, che fino al 2008 avevano un ruolo in Europa, in quasi dieci anni hanno visto perdere competitività e capacità di aggredire il mercato del trasporto, sia nazionale che internazionale, assistendo anno dopo anno ad una vera e propria invasione di operatori che stanno occupando importanti spazi nel mercato italiano attraverso forme di cabotaggio non regolare, spesso effettuato da imprese italiane che hanno delocalizzato la propria attività nei Paesi comunitari dell’est. In questi giorni, a Bruxelles, con il dibattito sulle norme contenute nel pacchetto mobilità, si stanno determinando le sorti ed il futuro delle imprese di autotrasporto. Per la sopravvivenza delle imprese di un comparto strategico come quello del trasporto e della logistica, è necessario che si adottino urgentemente misure in grado di arginare fenomeni distorsivi della concorrenza: non possiamo competere con chi, in nome della libera circolazione delle merci, esegue trasporti con un costo del lavoro a 8 euro all’ora (in Italia è di almeno 28 euro), con costi di gestione e una tassazione nettamente più bassi che in Italia. Non intervenire – conclude Coletti – vuol dire mettere l’autotrasporto Italiano nelle mani di altri”.

Sticky
Febbraio 26, 2018
Commenti disabilitati su #stopdumping, basta a forme di concorrenza sleale nell’Autotrasporto

Microcredito, siglato accordo tra CNA Umbria e Unicredit Banca

Concessione di prestiti fino a 25mila euro per microimprese e imprese socialidel territorio che hanno difficoltà ad accedere al credito tradizionale, spesso per mancanza di garanzie reali, ma che risultano meritevoli in termini di innovazione, replicabilità e creazione di nuove opportunità di occupazione.

È questo l’aspetto più corposo dell’accordo sottoscritto a Perugia tra Cna Umbria e Unicredit Banca SpA.

In base a quanto previsto dall’intesa, Cna si occuperà della valutazione del progetto imprenditoriale e della sua sostenibilità di massima. Le imprese i cui progetti saranno ritenuti ammissibili riceveranno il supporto gratuito di Cna nella definizione della strategia imprenditoriale, nella compilazione del business case e il materiale necessario alla presentazione della pratica presso Unicredit. La banca, abilitata a svolgere attività di microcredito, di recente ha lanciato Social Impact Banking, nuovo programma che promuove attività con un “impatto sociale positivo” e che prevede, tra l’altro, la concessione di prestiti fino a 25mila euro (coperti all’80% dalla garanzia del Medio Credito Centrale), finalizzati all’acquisto di beni e servizi, al pagamento delle retribuzioni per i dipendenti e al sostegno dei costi di formazione.

«Unicredit ha individuato Cna quale partner umbro – ha affermato Roberto Giannangeli, direttore regionale dell’associazione -. Sarà nostra cura fornire alle imprese un supporto tecnico ed operativo, mettendo a disposizione il nostro personale ed il nostro network per supportare la crescita dell’economia regionale, anche integrando gli interventi di Unicredit con strumenti propri. Grazie a questa intesa si rafforza in Umbria una partnership finanziaria importante, efficace e strategica per l’intero tessuto imprenditoriale della regione. L’accordo si inserisce all’interno di una strategia più ampia che stiamo portando avanti per sostenere le neo imprese e la creazione di nuovi posti di lavoro. D’altronde – ha concluso Giannangeli – la disoccupazione giovanile è uno dei principali mali della società contemporanea e il lavoro autonomo può rappresentare una valida risposta per chi è in cerca di opportunità ed è disposto a fare sacrifici, scommettendo su se stesso

Sticky
Febbraio 21, 2018
Commenti disabilitati su Microcredito, siglato accordo tra CNA Umbria e Unicredit Banca

E-COMMERCE – Strumenti e Incentivi – Seminario GRATUITO

Nell’era della trasformazione digitale, l’E-commerce rappresenta un’opportunità di crescita.

Ma aprire uno Shop online non basta. Come si fa a farlo funzionare?

Quali sono gli strumenti per attrarre, convincere e fidelizzare i clienti?

CNA Umbria organizza un seminario gratuito in cui verranno affrontati i temi che l’imprenditore digitale deve conoscere per lanciare il suo E-commerce.

  • Progettazione, funzionalità, promozione, vendita e riacquisto
  • Aspetti normativi e fiscali
  • Incentivi per l’e-commerce – Impresa 4.0

L’iniziativa si terrà:

  • PERUGIA: mercoledì 28 febbraio ore 17 c/o CNA sede di Perugia, via Morettini 7
  • ORVIETO: mercoledì 7 marzo ore 17 c/o CNA sede di Orvieto,  Via Angelo Costanzi 61
  • TERNI: martedì 13 marzo ore 17 c/o CNA sede di Terni, via Lungonera Savoia 126
  • FOLIGNO: giovedì 22 marzo ore 17 c/o CNA sede di Foligno, Via Daniele Manin, 22
  • CITTÀ DI CASTELLO: martedì 27 ore 17 c/o CNA sede di C. Castello, Via Moncenisio, 28

Clicca qui per iscriverti gratuitamente

Sticky
Febbraio 19, 2018
Commenti disabilitati su E-COMMERCE – Strumenti e Incentivi – Seminario GRATUITO

Rivalutazione di TERRENI e PARTECIPAZIONI, termini PROROGATI

Per i terreni e le partecipazioni societarie posseduti al 1° gennaio 2018, la legge di Bilancio ha stabilito la proroga dei termini per la rivalutazione da parte delle persone fisiche e società di persone.

La perizia di stima dovrà essere redatta ed asseverata entro il 30 giugno 2018. Entro la stessa data deve essere effettuato il versamento in un’unica rata, per il quale viene confermata l’aliquota all’8% dell’imposta sostitutiva da applicare all’intero valore di perizia. Qualora si optasse per il pagamento in tre rate, deve essere applicata una maggiorazione del 3% sugli importi dovuti, che vanno saldati entro

  • 30 giugno 2018
  • 1° luglio 2019
  • 30 giugno 2020

Qualora il contribuente avesse già rivalutato il costo della partecipazione, può usufruire della riapertura dell’agevolazione scomputando l’imposta sostitutiva già versata e non versando le eventuali rate ancora pendenti.

Per maggiori informazioni rivolgiti ai nostri esperti presso le sedi territoriali della Cna

Sticky
Febbraio 07, 2018
Commenti disabilitati su Rivalutazione di TERRENI e PARTECIPAZIONI, termini PROROGATI

BALANCED SCORE CARD per aumentare l’utile e le risorse finanziarie

Balanced score card (BSC) è un metodo di gestione d’impresa semplice e innovativo che, attraverso l’individuazione di parametri corrispondenti agli obiettivi strategici dell’azienda, consente di aumentare l’utile e le risorse finanziarie.

Infatti, gli indici rappresentativi della situazione economica-patrimoniale e finanziaria di un’impresa, per quanto importanti ed esplicativi, non sono sufficienti a spiegarne la realtà.

La BSC, in sintesi, è un sistema di misurazione delle performance, assegnando un punteggio da 0 a 100, valutate secondo quattro diverse prospettive:

  • prospettiva finanziaria: ossia come l’azienda dovrebbe apparire nei confronti dei soci e dei potenziali investitori (e/o banche) e come avere successo finanziariamente parlando
  • prospettiva del cliente: come l’impresa appare ai suoi clienti e cosa fare per cercare di migliorare l’offerta e i servizi per la clientela
  • prospettiva interna dell’impresa: in cosa bisogna eccellere per soddisfare al meglio i bisogni dei clienti, con l’obiettivo di migliorare i processi core
  • prospettiva di innovazione e apprendimento: l’azienda deve cercare di mantenere e migliorare i processi di apprendimento, crescita e sviluppo

Per ognuna delle 4 prospettive devono essere individuati: obiettivi, misure, bersagli e iniziative. Ciò che rende veramente efficace la Balanced score card è l’individuazione delle interrelazioni fra le prospettive e gli obiettivi, portando dei miglioramenti a catena su tutti i fronti.

Vuoi introdurre questo strumento innovativo di analisi e pianificazione nella tua impresa? Rivolgiti ai nostri consulenti per gestire in maniera efficace tutte le fasi di costruzione di una Balanced score card. Ciò ti consentirà di creare un percorso virtuoso per cogliere al meglio le esigenze informative e aziendali nella costruzione della mappa strategica e nella sua rappresentazione grafica, fino alla creazione di un vero e proprio cruscotto con il quale consultare risultati e azioni.

Per maggiori informazioni:

Marco Boschetto – 075 505911 – marco.boschetto@cnaumbria.it

 

Sticky
Febbraio 07, 2018
Commenti disabilitati su BALANCED SCORE CARD per aumentare l’utile e le risorse finanziarie

Umbria, nasce “Cna TURISMO e CULTURA”

Nasce in Umbria CNA Turismo e Cultura. Si è costituito nei giorni scorsi, infatti, il raggruppamento degli operatori della filiera turismo – cultura, della quale fanno parte anche le imprese dell’artigianato artistico, dell’agroalimentare e del trasporto persone.

Cna, che già rappresenta storicamente i mestieri creatori di quei prodotti che contribuiscono alla definizione del Made in Italy e dell’Italian life style, si apre anche agli operatori diretti del settore per rilanciare l’immagine di un turismo locale fatto di esperienze autentiche e di un territorio identitario, che si esprime in primo luogo attraverso i suoi prodotti e i sui sapori e che, grazie agli strumenti digitali disponibili, può trovare nuova linfa.

A fare da portavoce e presidente di CNA Turismo e Cultura è Michele Benemio, titolare del villaggio albergo Le Tre Isole di San Feliciano. “Ringrazio Cna per questo incarico – ha detto il neo presidente -. L’impegno che porteremo avanti con determinazione è quello di promuovere al meglio le eccellenze umbre, che rivestono un ruolo fondamentale anche all’interno del turismo. Un settore sul quale l’Umbria può e deve puntare. Abbiamo le carte in regola per aprirci al mondo e far conoscere questa regione ben oltre i confini nazionali, valorizzando le sue peculiarità. Azioni unitarie, prive di campanilismi, per l’Umbria intera”. E per la quali sarà indispensabile il contributo delle istituzioni locali, Regione Umbria in capo a tutte, per la promozione del brand Umbria e per il rafforzamento delle infrastrutture e dei trasporti, aerei, ferroviari e di ultimo miglio.

Fanno parte del Direttivo di Cna Turismo e Cultura Sara Goretti, Valentina Gianfranceschi, Francesca Tulli, Linda Di Pietro, Paolo Ercolani, Manuele Gentili, Paolo Angelini Paroli, Giuseppe Saladini, Daniele Morroni, Fabio Frenguelli e Luca Cuccarini.

“Serve una nuova narrazione del territorio – afferma Marina Gasparri, responsabile del raggruppamento per Cna Umbria – da affidare all’esperienza diretta che in esso si può vivere: un filo unico che lega arte, borghi, eventi culturali, artigianato artistico e manifattura di qualità, agroalimentare e enogastronomia, sport, benessere, ricettività e servizi al turismo. In questo modo si costruisce un pacchetto turistico Umbria e si crea valore per tutta l’economia locale”.

Una visione che fa leva sui principali fattori attrattivi della “destinazione Umbria”: ambiente e paesaggio; storia, cultura, eventi, esperienze; armonia, spiritualità, autenticità.

Rassegna Stampa

Sticky
Febbraio 02, 2018
Commenti disabilitati su Umbria, nasce “Cna TURISMO e CULTURA”
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SERVIZIO ENERGIA
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
    WEBINAR
  • Seguici sui nostri canali social