Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

SEMINARIO per ODONTOTECNICI

Sei un odontotecnico? Partecipa al nostro seminario di gnatologia sui Dispositivi ortodontici e occlusali per il paziente disfunzionale.

L’appuntamento è per SABATO 2 APRILE 2022, dalle ORE 9.00 alle ore 17.00 e si svolgerà sia in presenza a Roma (iscrizioni inderogabilmente entro il 25 marzo!) che on line, registrandoti a qui

La registrazione consente di ricevere in automatico il promemoria con le modalità di accesso al seminario per odontotecnici tenuto da esperti di livello nazionale.

La PARTECIPAZIONE è GRATUITA PER GLI ASSOCIATI CNA SNO.


Per maggiori informazioni sul seminario per odontotecnici e sulle modalità di associazione in forma promozionale legate alla partecipazione a questo evento formativo, contatta:

Marina Gasparri –  marina.gasparri@cnaumbria.it

Sticky
Marzo 24, 2022
Commenti disabilitati su SEMINARIO per ODONTOTECNICI

SOSTITUZIONE dell’OLIO di GIRASOLE

La guerra in Ucraina, tra le altre cose, sta comportando molte difficoltà di approvvigionamento per alcuni prodotti alimentari che arrivano da quel Paese, come ad esempio l’olio di girasole.

Dopo le segnalazioni al Governo da parte di Cna e altre associazioni, i ministeri dello Sviluppo economico e della Salute hanno fornito le indicazioni per l’utilizzo e l’etichettatura di oli alimentari sostitutivi.

Considerati i costi e i tempi per procedere alla stampa di nuove etichette, se l’olio di girasole viene sostituito temporaneamente il produttore può sovrascrivere le vecchie etichette attraverso il getto d’inchiostro o altri sistemi, per es. gli sticker adesivi, indicando l’ingrediente sostitutivo e gli eventuali allergeni.

Se invece procede alla stampa di nuove etichette, in via transitoria il produttore può riportare nella lista degli ingredienti la dicitura generica “oli e grassi vegetali”, seguita dalle origini vegetali potenzialmente presenti. Per esempio: “Oli e grassi vegetali (girasole, palma, mais, soia, etc)

La sostituzione dell’olio di girasole deve essere indicata anche all’interno di slogan pubblicitari che ne riportavano la presenza o l’assenza. Anche in questo caso la segnalazione può essere fatta con un’etichetta aggiuntiva o una modalità analoga.


Per maggiori informazioni sulla sostituzione dell’olio di girasole e sull’etichettatura degli oli vegetali sostituitivi contatta gli uffici territoriali della CNA (qui trovi l’elenco delle sede).

Sticky
Marzo 24, 2022
Commenti disabilitati su SOSTITUZIONE dell’OLIO di GIRASOLE

ECONOMIA di GUERRA a UMBRIA TV

Dopo il confronto tra imprenditori, parlamentari e amministratori dello scorso 19 marzo al Quattrotorri, si torna a parlare di ECONOMIA DI GUERRA e delle strategie per affrontarla insieme alle imprese e alla politica.

L’appuntamento è per giovedì 24 marzo alle ore 21:00 su UMBRIA TV (canale 10 del digitale terrestre) con la trasmissione IN umbria condotta da Giacomo Marinelli Andreoli, che vedrà ospiti:

  • MICHELE CARLONI – Presidente CNA Umbria
  • ROBERTO GIANNANGELI– Direttore CNA Umbria
  • MIRKO PAPA – Imprenditore, vice Presidente CNA Umbria
  • MICHELE FIORONI– Assessore regionale allo Sviluppo economico
  • LUCA BRIZIARELLI – Senatore Lega Salvini Premier

In collegamento ci sarà anche

  • WALTER VERINI – Deputato PD
  • FIAMMETTA MODENA – Senatrice Forza Italia
  • CAMILLA LAURETI– Europarlamentare PD

Non perderti la puntata su “Economia di guerra”, sintonizzati alle 21.00 su UMBRIA Tv!

Sticky
Marzo 24, 2022
Commenti disabilitati su ECONOMIA di GUERRA a UMBRIA TV

Su ENERGIA e SOSTENIBILITÀ è ora di DECIDERE

Sono state principalmente l’energia e la sostenibilità a farla da padrone all’incontro organizzato dalla Cna dell’Umbria sabato scorso (19/03) al Quattrotorri di Perugia, durante il quale centinaia di imprese, molti parlamentari, la presidente della giunta regionale e l’assessore allo sviluppo economico si sono confrontati sulla situazione emergenziale legata al caro prezzi.

All’indomani dell’incontro, il presidente regionale della Cna, Michele Carloni, torna sui temi affrontati durante l’incontro e rilancia.

La riduzione dei costi energetici e delle emissioni inquinanti è diventata di primaria importanza per tutte le diverse tipologie d’imprese. D’altra parte la sostenibilità ambientale rappresenta uno degli obiettivi principali della nuova programmazione dei fondi europei. In particolare, nei prossimi mesi sarà possibile prevedere nuovi strumenti d’intervento rivolti alle imprese per il sostegno all’autoproduzione di energia, così come vi sarà la possibilità di facilitare anche in Umbria lo sviluppo dell’intermodalità nel trasporto merci attraverso una giusta programmazione di tali risorse. In base alle informazioni in nostro possesso, nella nuova programmazione 2021-2027, sulla quale in questi giorni la Regione sta avviando la concertazione con le parti sociali, alla sostenibilità ambientale dovrebbero essere destinati oltre 180milioni di euro in sette anni. Noi crediamo che almeno 80milioni dovrebbero essere destinati alla riqualificazione e all’efficientamento energetico dei capannoni industriali. Al riguardo – aggiunge Carloni – condividiamo la proposta fatta sabato scorso dall’assessore Fioroni per un Superbonus regionale dedicato alla riqualificazione dei capannoni delle imprese. Un altro obiettivo da perseguire, sempre attraverso la nuova programmazione, dovrebbe essere sicuramente la realizzazione in Umbria di scambi intermodali ferro-gomma che potrebbero favorire un’evoluzione del trasporto delle merci in partenza e in arrivo in Umbria.”

Inevitabile, a questo proposito, toccare il tema delle infrastrutture.

“La riqualificazione dell’FCU, già inserita nel piano nazionale di ripresa e resilienza, nel lungo periodo avrà un senso se verrà previsto anche lo sfondamento verso Arezzo garantendo la connessione con l’alta velocità, collegando anche le due basi logistiche dell’Umbria e facendole diventare luogo effettivo di interscambio. C’è poi tutta la partita della sostituzione dei mezzi dell’autotrasporto ormai obsoleti con altri di nuova generazione alimentati in modo sostenibile, dall’elettricità al metano liquido. All’intermodalità e alla sostituzione dei mezzi pensiamo dovrebbero essere destinati almeno 70 milioni di euro se vogliamo davvero costruire una nuova regione più sostenibile, rinnovando i contenuti del marchio Umbria cuore verde d’Italia.”

Michele Carloni ringrazia “i numerosi parlamentari che hanno accolto il nostro invito partecipando all’incontro di sabato e impegnandosi a lavorare al fianco delle imprese. In questa fase il loro supporto è quanto mai necessario per lavorare insieme affinché venga modificato il nuovo piano di Transizione 4.0, che rappresenta la misura più importante a favore delle imprese manifatturiere che vogliano investire. In particolare – afferma Carloni – sarebbe importante che i crediti di imposta nazionali diretti a sostenere gli investimenti digitali delle imprese siano confermati al 40% fino al 2026 anziché subire la riduzione progressiva prevista già da quest’anno. Magari comprendendo tra gli investimenti anche quelli diretti a sostenere l’autoproduzione di energia, coniugando cosi digitalizzazione e transizione ecologica. La guerra in corso, tra le altre cose, ha portato alla necessità di accelerare un percorso che sapevamo da tempo di dover fare. Le risorse per fortuna ci sono, adesso – conclude il presidente regionale della Cna – servono le giuste scelte sia a livello nazionale che regionale.”

Scarica qui la rassegna stampa.

Sticky
Marzo 21, 2022
Commenti disabilitati su Su ENERGIA e SOSTENIBILITÀ è ora di DECIDERE

ECONOMIA di GUERRA, INCONTRO pubblico il 19 MARZO

“Nel giro di due settimane siamo passati da una situazione di difficoltà per i rincari generalizzati e di preoccupazione crescente anche per le tensioni internazionali, a una che, di fatto, ci fa piombare in una vera e propria economia di guerra. Impensabile poterne uscire senza una collaborazione corale tra forze sociali, politiche, istituzionali. Per questo abbiamo indetto per il 19 marzo prossimo un incontro pubblico a Perugia tra imprenditori e parlamentari eletti in Umbria che stiamo cercando di allargare anche alle istituzioni regionali.

Michele Carloni, presidente di CNA Umbria, raccoglie le preoccupazioni delle migliaia di imprese che, ogni giorno che passa, si trovano di fronte al dilemma se continuare la propria attività o fermarsi.

“Il caro carburante sta costringendo tutte le imprese del trasporto merci e persone a morire lentamente – afferma Carloni -, strette tra due possibilità di scelta: fermare l’attività con il rischio di non riuscire più a ripartire, oppure continuare a lavorare in perdita. Gli aumenti vertiginosi delle bollette energetiche stanno creando difficoltà enormi a tutte le imprese di produzione che, per questo, sono di fronte allo stesso dilemma. La mancanza di materie prime, i cui prezzi peraltro sono aumentati pesantemente, sta mettendo in discussione la ripresa delle imprese edili e degli impiantisti innescata dal Superbonus e dagli altri crediti di imposta. Per non parlare del settore del turismo, colpito duramente dalla pandemia, che oggi vede di nuovo messa in discussione la propria attività e si trova nell’impossibilità di fare una qualsivoglia programmazione, anche a breve termine. Una situazione estremamente difficile per tutti, famiglie comprese, che va gestita con un grande sforzo di collaborazione che coinvolga le persone, gli imprenditori, le loro associazioni, le forze sindacali, le istituzioni e, naturalmente, tutti i Paesi, a cominciare da quelli europei. Per quello che riguarda l’Umbria abbiamo deciso di organizzare un incontro pubblico il 19 marzo prossimo, a partire dalle ore 10.30, che si svolgerà presso l’hotel Quattrotorri a Perugia, al quale abbiamo invitato i nostri associati e gli eletti al parlamento italiano ed europeo nel territorio regionale, molti dei quali ci hanno già confermato la propria partecipazione. Siamo convinti che solo attraverso un confronto costruttivo si possa far fronte alle difficoltà e porre le basi per poterne uscire il prima possibile e alle migliori condizioni. Servono misure anche straordinarie, sulle quali ci aspettiamo decisioni importanti dal vertice in corso oggi a Versailles tra i capi di Stato europei. Solo così, forse – conclude il presidente regionale della CNA -, riusciremo a evitare che questi rincari eccezionali e generalizzati rendano tutti molto più poveri, a cominciare da chi vive del proprio lavoro come le imprese, ma anche le famiglie e le categorie sociali più deboli.”

 

Per iscrizioni all’evento qui 

Sticky
Marzo 12, 2022
Commenti disabilitati su ECONOMIA di GUERRA, INCONTRO pubblico il 19 MARZO

Un WEBINAR per le IMPRESE GIOVANI ASSOCIATE a CNA

Prosegue il percorso formativo online “Tutto cambia. Comprendi il futuro per anticiparlo”, con i webinar dedicati alle imprese giovani.

Il secondo appuntamento di questo ciclo organizzato da CNA Giovani Imprenditori insieme alla Fondazione Ecipa, è previsto per lunedì 21 marzo, alle h 15, quando si parlerà di Innovazione per la sostenibilità: scenari futuri e strategie long term (scopri qui maggiori dettagli) insieme a Andrea Geremiccadirettore generale dell’Istituto europeo per l’Innovazione e la Sostenibilità.

La partecipazione al webinar è riservata agli associati CNA: contatta la  sede più vicina (qui trovi l’elenco dei nostri uffici in Umbria) per sottoscrivere la tessera annuale, dopodiché registrati entro il 19 marzo 2022 alla piattaforma Formerete.

Le credenziali generate alla prima registrazione potranno essere utilizzate per l’iscrizione ai successivi webinar. A iscrizione avvenuta si riceve una mail con le indicazioni per partecipare. Tutti gli aggiornamenti anche sulla pagina Facebook di CNA Giovani Imprenditori.


Per maggiori info:

Sticky
Marzo 11, 2022
Commenti disabilitati su Un WEBINAR per le IMPRESE GIOVANI ASSOCIATE a CNA

IMPRESE umbre e MERCATO POLACCO

Sono quasi 60 le aziende umbre interessate a cogliere le opportunità offerte dal mercato polacco e che, per conoscerlo meglio, nei giorni scorsi hanno partecipato al webinar organizzato da CNA Umbria in collaborazione con la Camera di commercio e industria italiana in Polonia e l’ufficio di Perugia dell’Agenzia delle accise, dogane e monopoli.

Nonostante la difficile situazione internazionale, l’imprenditoria umbra ha risposto con grande interesse all’appuntamento per cogliere le opportunità offerte da un Paese la cui economia nazionale è in forte ascesa.

Elisabetta Caprino e Stefano Zedde, rispettivamente direttore e vice direttore della CCIAA in Polonia, hanno illustrato le potenzialità esistenti in quel mercato e gli scenari offerti dalla cucina gourmet.

A Barbara Ferrier, dei servizi innovativi di CNA Umbria, il compito di presentare alle imprese partecipanti la World Food Poland, la fiera del food & beverage in programma a Varsavia dal 5 al 7 aprile prossimi.

Il webinar si è concluso con gli interventi di Maria Letizia Venditti, dell’ufficio delle Dogane di Perugia, circa le novità introdotte nel commercio intra Ue, e Silvia Vignaroli ( Servizi innovativi CNA Umbria) sulle opportunità derivanti da bandi attivabili per l’occasione.

Sticky
Marzo 09, 2022
Commenti disabilitati su IMPRESE umbre e MERCATO POLACCO

CORCIANO, la cura del PARCO ai PENSIONATI CNA

La manutenzione del verde? La fanno gli artigiani in pensione.

È quanto avviene da oltre due anni a Corciano, dove il Comune si avvale della preziosa collaborazione dei volontari di CNA Pensionati per la cura del parco di Ellera. Un’esperienza positiva che ha spinto il Comune a sottoscrivere con l’associazione una proroga triennale.

“CNA Pensionati è l’unica associazione in Umbria ad aver proposto nel 2019 al Comune di Corciano di occuparsi della cura ordinaria del verde, degli arredi e delle attrezzature ludiche del parco di via Gramsci, a Ellera, per dare un contributo importante alla gestione di questo spazio pubblico – afferma Fabiano Coletti, presidente di CNA Pensionati -. Proposta che il sindaco Betti, l’assessore Mangano e tutta la giunta hanno accolto favorevolmente affidandoci questo prezioso servizio per la comunità del quartiere.”

“Il rinnovo del protocollo – dichiara Gianfranco Alunni, coordinatore del gruppo di volontari – si è reso necessario per risolvere alcuni problemi burocratici, tra i quali il baratto amministrativo, e per riorganizzare il servizio a seguito dei problemi causati dal Covid.”

“CNA Pensionati – sostiene Giuliano Sorcio, tra i promotori del progetto – si fa carico dell’assicurazione contro gli infortuni dei propri volontari e la responsabilità civile verso terzi, oltre che dell’acquisto dei prodotti di consumo necessari a mantenere fruibile un parco che si estende per quasi 4mila metri quadrati”.

”Si tratta di un bel progetto, insomma, che funziona bene e viene portato avanti con serietà e professionalità dai volontari del verde in collaborazione con il Comune. Un’esperienza positiva che – conclude Coletti – ci auguriamo possa essere replicata con altre amministrazioni locali.”

Sticky
Marzo 09, 2022
Commenti disabilitati su CORCIANO, la cura del PARCO ai PENSIONATI CNA

TRASPORTO, dal GOVERNO una prima RISPOSTA

“Siamo abbastanza soddisfatti della prima risposta del Governo, che ha messo sul piatto risorse aggiuntive a favore delle imprese dell’auto trasporto per 80milioni di euro. Ad ogni modo la trattativa continua per arrivare alla definizione di nuove regole a tutela del settore.”

L’Unatras, il raggruppamento nazionale unitario in cui si riconoscono le principali sigle dell’autotrasporto, all’indomani dell’incontro con la vice ministra Teresa Bellanova chiarisce che i fronti ancora aperti sono numerosi: l’introduzione nei contratti di una clausola di adeguamento automatico al costo del gasolio, le soste e l’applicazione del nuovo regolamento europeo sono i provvedimenti più urgenti da definire.

Nuovamente ribadita, inoltre, la presa di distanza dalle azioni violente avvenute nei giorni scorsi in alcune parti d’Italia, “lontane anni luce dalla cultura della rappresentanza.

Sticky
Febbraio 25, 2022
Commenti disabilitati su TRASPORTO, dal GOVERNO una prima RISPOSTA

INFLAZIONE, grande PREOCCUPAZIONE tra i PENSIONATI

È allarme tra i quasi 8mila pensionati aderenti a CNA Umbria per la fiammata dell’inflazione che, secondo le ultime rilevazioni di autorevoli centri studi, per l’anno in corso è prevista molto vicina al 5%.

“Con questa progressione inflattiva che, nel giro di pochi mesi, ha triplicato il suo valore, si prospetta una grave perdita del potere di acquisto delle pensioni– afferma Fabiano Coletti, presidente di Cna Pensionati Umbria -. Basti ricordare che per un lungo periodo l’inflazione è stata ferma, anzi addirittura in negativo, a causa della recessione cui il Paese ha fatto fronte dal 2008. Ancora a marzo 2021 l’indice del costo della vita era pari a zero. Purtroppo i rincari dei prodotti petroliferi, gas in primis, hanno contagiato anche gran parte dei prodotti di largo consumo, con aumenti a due cifre su molti prodotti alimentari. Insomma, per i pensionati un vero e proprio salasso, che si traduce in un maggiore esborso di almeno 1.200 euro l’anno.”

“Siamo di fronte a uno scenario che non conoscevamo più da almeno 20 anni – dichiara Marina Gasparri, responsabile regionale dei Pensionati CNA – e appaiono sinceramente troppo ottimistiche le previsioni della Banca d’Italia, che reputa temporanea questa tendenza, prevedendone l’esaurimento entro la fine dell’anno corrente. Siamo anche molto preoccupati per la situazione tra Russia e Ucraina, due paesi strategici per l’economia italiana: il primo in quanto maggior fornitore di gas al nostro Paese, il secondo, da sempre granaio d’Europa, perché primario esportatore verso l’Italia di grano e mais. Un conflitto avrebbe gravi conseguenze, sia umanitarie per popolazioni già provate da anni di povertà, sia economiche per l’instabilità prodotta sui mercati e il conseguente rallentamento della ripresa in atto.”

La situazione di molte famiglie di pensionati e di cittadini a basso reddito, già pesante per il permanere di tutte le criticità collegate alla pandemia, rischia di esserlo ancora di più di fronte alla crescita generalizzata dei prezzi, che potrebbe aumentare la marginalizzazione e precarizzazione delle fasce più deboli e dei pensionati al minimo.

“CNA Pensionati Umbria – conclude Coletti – richiama il Governo ad attuare rapidamente provvedimenti mirati a mitigare il caro bollette e a garantire una maggiore vigilanza contro le speculazioni sui prezzi dei prodotti a largo consumo.”

Scarica qui la rassegna Stampa

Sticky
Febbraio 24, 2022
Commenti disabilitati su INFLAZIONE, grande PREOCCUPAZIONE tra i PENSIONATI
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SERVIZIO ENERGIA
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SosCNA
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
    WEBINAR
  • Seguici sui nostri canali social