Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

CISTERNETTE, in arrivo NOVITÀ

cisternette novità

Dal prossimo 1° gennaio 2021 entreranno in vigore alcune novità in materia di “cisternette“.

In particolare, scattano alcuni obblighi per:

  • i depositi di carburanti per uso privato, agricolo e industriale, con capacità superiore a 10 e fino a 25 metri cubi
  • gli esercenti apparecchi di distribuzione automatica di carburanti per uso privato, agricolo e industriale con capacità compresa superiore a 5 e fino a 10 metri cubi (ossia le strutture dotate di un serbatoio di stoccaggio collegato a un sistema di erogazione)

Vediamo quali sono i principali contenuti della circolare dell’Agenzia delle Entrate (puoi scaricarla qui):

  • va comunicata tempestivamente all’ufficio delle Dogane l’attività, anche ai fini della possibilità di gestire l’impianto e ottenere il rimborso delle accise
  • contestualmente va indicata anche la modalità di tenuta, cartacea o elettronica, del registro di carico e scarico
  • viene rilasciato un codice identificativo (anche in presenza di procedure amministrative avviate ma non concluse)
  • anche qualora il rilascio del codice sia in ritardo, viene garantita la continuità aziendale
  • vengono date indicazioni dettagliate sulle modalità di compilazione del registro di carico e scarico

Ricordiamo che le norme di prevenzione degli incendi impongono la presentazione di una SCIA e l’asseverazione dei vigili del fuoco e che i serbatoi di stoccaggio non interrati devono avere caratteristiche specifiche.


Per maggiori dettagli sulle novità in materia di cisternette e su come effettuare la comunicazione contatta::

 

Sticky
Dicembre 16, 2020
Commenti disabilitati su CISTERNETTE, in arrivo NOVITÀ

Decreto RISTORI, le misure FISCALI

decreto ristori fiscale

 

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il decreto Ristori  che contiene aiuti per le imprese costrette alla chiusura totale o parziale dall’ultimo D.P.C.M..

Ma vediamo quali sono le principali misure di carattere fiscale.

Contributo a fondo perduto:

Previsto un nuovo contributo a fondo perduto a favore dei soggetti appartenenti ai settori interessati dal mini lockdown (individuati attraverso i codici ATECO).

Il contributo spetta se il fatturato del mese di aprile 2020  è inferiore ai 2/3 del fatturato dell’aprile 2019. Il contributo spetta anche per coloro che hanno attivato la partita Iva dal 1° gennaio 2019.

I soggetti che hanno già beneficiato del contributo a fondo perduto previsto dal decreto Rilancio, riceveranno il ristoro dall’Agenzia delle Entrate direttamente sul conto corrente bancario o postale usato per l’altro contributo.

Coloro che, invece, non avevano chiesto contributo a fondo perduto previsto dal decreto Rilancio, riceveranno il ristoro presentando un’istanza all’Agenzia delle Entrate.

L’importo del contributo varierà dal 100 al 400% di quanto ricevuto in precedenza, in funzione del settore di attività, fino a un massimo di 150mila euro.

Tax credit vacanze

Il bonus vacanze è stato prorogato fino al 30 giugno 2021: ricordiamo che si può utilizzare per pagare servizi turistico ricettivi sul territorio nazionale. Saranno prese in considerazione le domande presentate entro il 31 dicembre 2020.

Credito d’imposta affitto

Per le imprese colpite dal mini lockdown il credito di imposta sugli affitti per gli immobili NON a uso abitativo è esteso ai mesi di ottobre, novembre e dicembre .

Seconda rata IMU

Per le attività interessate dalle restrizioni dall’ultimo DPCM viene cancellata la seconda rata dell’IMU 2020 relativa agli immobili e alle pertinenze in cui si svolgono le attività, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate

Proroga termine 770

Prevista anche la proroga al 10 dicembre 2020 del termine di presentazione del 770 relativo all’anno di imposta 2019.

Sospensione procedure esecutive prima casa

Viene sospesa fino al 31/12/2020 in tutto il territorio nazionale ogni procedura esecutiva per il pignoramento immobiliare avente ad oggetto l’abitazione principale del debitore.


Per maggiori informazioni contatta i nostri esperti fiscali presenti in tutti i nostri uffici territoriali.

 

Sticky
Ottobre 30, 2020
Commenti disabilitati su Decreto RISTORI, le misure FISCALI
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social