Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

SPESE di SANIFICAZIONE: aumento della misura percentuale del credito d’imposta

É stata aumentata dal 9,3% al 28,3% la nuova percentuale del credito d’imposta per le spese di sanificazione e per l’acquisto dei dispositivi di protezione sostenute da imprese e professionisti che ne hanno fatto richiesta entro lo scorso 7 settembre 2020.

A titolo di esempio, a fronte di una spesa di sanificazione pari a 30 mila euro ora si può recuperare 8.500 euro contro i 2.800 euro risultanti dalla precedente misura del credito pari al 9,3%.



Per maggiori informazioni contatta i nostri esperti fiscali presenti in tutti i nostri uffici territoriali.

Sticky
Dicembre 22, 2020
Commenti disabilitati su SPESE di SANIFICAZIONE: aumento della misura percentuale del credito d’imposta

ISOLAMENTO e QUARANTENA da COVID: cosa c’è da sapere

isolamento quarantena covid

Il ministero della salute, a causa del peggioramento della situazione epidemiologica, ha modificato le indicazioni per la durata e il termine dell’isolamento e della quarantena.

Le imprese, nel caso in cui una persona presente in azienda sviluppi febbre e sintomi di infezione respiratoria quali la tosse, dovranno procedere secondo quanto previsto dal punto 11 del Protocollo Condiviso di regolamentazione e indicato nel protocollo di sicurezza anti-contagio aziendale:

  1. far indossare al soggetto una mascherina chirurgica, nel caso non la indossasse;
  2. procedere al suo isolamento, in in uno spazio identificato, segnalato ed indicato nel protocollo di sicurezza aziendale;
  3. avvertire subito le autorità sanitarie competenti e i numeri di emergenza per il COVID-19 forniti dalla Regione o dal Ministero della Salute;
  4. nel caso in cui un lavoratore risulti positivo al COVID-19, deve informare subito l’azienda in cui lavora, la quale collabora con le Autorità sanitarie per individuare gli eventuali “contatti stretti”, così da applicare le necessarie misure di quarantena. Nel periodo dell’indagine, l’azienda potrà chiedere agli eventuali possibili contatti stretti di lasciare cautelativamente lo stabilimento, secondo le indicazioni dell’Autorità sanitaria.

 

Ma cosa si intende esattamente per isolamento e quarantena?

 

Isolamento:  separazione delle persone infette dal resto della comunità per la durata del periodo di contagiosità, in ambiente e condizioni tali da prevenire la trasmissione dell’infezione.

Quarantena:  restrizione dei movimenti di persone sane per la durata del periodo di incubazione, ma che potrebbero essere state esposte ad un agente infettivo o ad una malattia contagiosa, con l’obiettivo di monitorare l’eventuale comparsa di sintomi e identificare tempestivamente nuovi casi.

I vari casi:

  • positivi asintomatici: sono le persone risultate positive al Covid-19 ma che non hanno alcun sintomo della malattia
  • positivi sintomatici: sono le persone positive al Covid-19 e cn sintomi della malattia
  • positivi a lungo termine: sono le persone che, pur non presentando più sintomi, continuano a risultare positive al test molecolare per Covid-19.
  • Contatti stretti asintomatici: sono i contatti stretti di persone positive al Covid-19 confermati e identificati dalle autorità sanitari.

 

Chi è il contatto stretto? (esposizione ad alto rischio) di un caso probabile o confermato:

  • una persona che vive nella stessa casa di un caso COVID-19;
  • una persona che ha avuto un contatto fisico diretto con un caso COVID-19 (per esempio la stretta di mano);
  • una persona che ha avuto un contatto diretto non protetto con le secrezioni di un caso COVID- 19 (ad esempio toccare a mani nude fazzoletti di carta usati);
  • una persona che ha avuto un contatto diretto (faccia a faccia) con un caso COVID-19, a distanza minore di 2 metri e di almeno 15 minuti;
  • una persona che si è trovata in un ambiente chiuso (ad esempio aula, sala riunioni, sala d’attesa dell’ospedale) con un caso COVID-19 in assenza di DPI idonei;
  • un operatore sanitario o altra persona che fornisce assistenza diretta ad un caso COVID-19 oppure personale di laboratorio addetto alla manipolazione di campioni di un caso COVID-19 senza l’impiego dei DPI raccomandati o mediante l’utilizzo di DPI non idonei;
  • una persona che ha viaggiato seduta in treno, aereo o qualsiasi altro mezzo di trasporto entro due posti in qualsiasi direzione rispetto a un caso COVID-19;
  • sono contatti stretti anche i compagni di viaggio e il personale addetto alla sezione dell’aereo/treno dove il caso indice era seduto.

È obbligo dei lavoratori dell’azienda, al fine di prevenire la diffusione del Coronavirus, comunicare tempestivamente al Datore di Lavoro eventuali situazioni di rischio contagio inerenti al COVID-19, sia in ambito lavorativo che extra lavorativo.

Il Datore di Lavoro provvederà a tenere contatti con il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica della USL e con il medico competente.


Hai bisogno di chiarimenti?
Noi ti consigliamo di mettere a punto la procedura per la gestione dei contagi da Covid-19 nella tua azienda

Contatta i nostri esperti nella gestione dell’emergenza Coronavirus presenti in tutti i nostri uffici territoriali.

Sticky
Ottobre 30, 2020
Commenti disabilitati su ISOLAMENTO e QUARANTENA da COVID: cosa c’è da sapere

TRASPORTO MERCI, bando per le SPESE ANTI COVID

trasporto merci spese covid

Dal 28 settembre e fino al 15 ottobre per le imprese di trasporto merci sarà possibile richiedere un contributo a copertura delle spese sostenute per fronteggiare il Covid-19.

Si tratta, nello specifico, delle spese fatte a partire dal 18 marzo 2020 per l’acquisto di:

  • dispositivi di protezione individuale (es. mascherine, guanti);
  • barriere protettive e divisori per scrivanie
  • detergenti e soluzioni sanificanti
  • ecc..

Le risorse messe a disposizione dal Comitato Centrale per l’Albo Nazionale degli autotrasportatori ammontano a 3 milioni di Euro.

Il contributo potrà essere richiesto solo se le spese ammontano ad almeno 500 Euro e ne coprirà il 70%, fino a un massimo di 5.000 Euro a impresa.

Il contributo NON è cumulabile con altre forme di incentivi o detrazioni (credito d’imposta).

Per richiederlo bisogna accedere a un’apposita piattaforma con lo SPID del titolare dell’impresa o di persona specificamente delegata e si terrà conto dell’ordine cronologico di arrivo delle domande.

Ricordiamo inoltre che è aperto il bando del MIT per sostenere l’acquisito di nuovi veicoli e dispositivi (autocarri, rimorchi, dispositivi vari). Segnaliamo che non ci sono notizie in merito a eventuali slittamenti dei termini fissati dalle Legge di Bilancio per l’esclusione dei mezzi Euro 3 e Euro 4 dal recupero delle accise. In mancanza di novità da parte del Governo, le accise sul carburante per l’Euro 3 non potranno più essere recuperate a partire dal 1° ottobre 2020 e quelle per l’Euro 4 non potranno più essere recuperate dal 1° gennaio 2021.


Per maggiori informazioni su entrambi i bandi:

Sticky
Settembre 16, 2020
Commenti disabilitati su TRASPORTO MERCI, bando per le SPESE ANTI COVID

“IMPRESA SICURA”, il BANDO di INVITALIA: al via dall’ 11 maggio

impresa sicura invitalia

Hai un’impresa e vuoi ricevere un rimborso per le spese sostenute per acquistare mascherine o altri dispositivi di sicurezza?

A partire dall’11 maggio alle 9 sarà possibile partecipando a “Impresa sicura”, il bando emanato da Invitalia per sostenere le imprese in questa fase di emergenza da Coronavirus.

PAGINA DEDICATA ALLA PRENOTAZIONE DEL RIMBORSO

Guida utente fase prenotazione Impresa SIcura

Il bando consente  di ottenere il rimborso delle spese per acquistare i DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) sostenute tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda di rimborso.

Il bando copre fino al 100% delle spese ammissibili fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile, che ammonta a 50 milioni di euro a livello nazionale.

Il rimborso è pari a 500 euro per ciascun addetto dell’impresa – a cui sono destinati i DPI – e fino a un massimo di 150 mila euro a impresa.

Impresa Sicura rimborsa l’acquisto di:

  • mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3
  • guanti in lattice, in vinile e in nitrile
  • dispositivi per protezione oculare
  • indumenti di protezione quali tute e/o camici
  • calzari e/o sovra-scarpe
  • cuffie e/o copricapi
  • dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea
  • detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici

Possono partecipare tutte le imprese in regola alla data di presentazione della richiesta di rimborso, indipendentemente da dimensione, forma giuridica e  settore economico.

Il procedimento di Impresa sicura di Invitalia prevede tre fasi:

1 – Prenotazione del rimborso dall’11 al 18 maggio 2020, attraverso uno sportello informatico dedicato.

2- Pubblicazione in ordine cronologico dell’elenco delle prenotazioni, con specifica di quelle ammesse, o non ammesse,  a presentare domanda di rimborso

3 – Presentazione della domanda di rimborso, a partire dal 26 maggio fino all’11 giugno 2020, attraverso la procedura informatica che sarà attivata sul sito dell’Agenzia.

I rimborsi avverranno tutti entro il mese di giugno 2020.

Ecco il video per la procedura guidata


Per maggiori informazioni o assistenza contatta il ns ufficio Bandi e Incentivi:

 

Sticky
Maggio 06, 2020
Commenti disabilitati su “IMPRESA SICURA”, il BANDO di INVITALIA: al via dall’ 11 maggio

PRODOTTI SANITARI, ecco le procedure di ACQUISTO

procedure acquisto prodotti sanitari

 

Il Dipartimento della Protezione Civile  ha affidato a CONSIP il compito di gestire l’acquisto di servizi e prodotti sanitari necessari per fronteggiare l’emergenza del Covid-19; questo contesto straordinario, a tutela della salute e dell’ambiente, consente quindi, al fine di accelerare la scelta del contraente, anche il ricorso a procedure negoziate in via di urgenza.

Le imprese interessate, anche quelle che hanno riconvertito la loro produzione di beni per fronteggiare l’emergenza sanitaria, possono presentare domanda di abilitazione al MePa.

Le  categorie merceologiche coinvolte sono:

  • Forniture Specifiche per la Sanità (es. Camici, Ventilatori polmonari, Letti terapia intensiva e rianimazione, Circuiti respiratori per anestesia e rianimazione)
  • Ricerca, rilevazione scientifica e diagnostica (es. Alcool Etilico)
  • Tessuti, Indumenti (DPI e non), equipaggiamenti e attrezzature di Sicurezza Difesa (es. Protettori oculari, Guanti e Apparecchi di protezione delle vie respiratorie -ivi comprese mascherine ffp2 e ffp3)
  • Prodotti monouso, per le pulizie e per la raccolta rifiuti (es. Detergenti – Disinfettanti e Sanificanti)

Tutte queste categorie e i relativi prodotti si trovano all’interno del Bando BENI del MePA.


Se hai bisogno di aiuto per abilitare la tua impresa e per partecipare alla gara contatta:

Sticky
Aprile 03, 2020
Commenti disabilitati su PRODOTTI SANITARI, ecco le procedure di ACQUISTO

La nostra RACCOLTA FONDI per aiutare il SISTEMA SANITARIO regionale

Parte la nostra raccolta fondi per i DPI

raccolta fondi DPI

 

Abbiamo deciso di lanciare una vera e propria colletta tra tutte le imprese associate (leggi qui), mettendo a disposizione un conto corrente bancario dedicato, per raccogliere fondi da destinare all’acquisto di mascherine, guanti, tute, calzari e tutti gli altri dispositivi di sicurezza di cui il personale sanitario ha un estremo bisogno in questo momento di emergenza da Coronavirus.


Vuoi contribuire alla colletta per aiutare il sistema sanitario regionale?
QUI trovi le credenziali bancarie per la tua offerta.

GRAZIE!

Sticky
Marzo 30, 2020
Commenti disabilitati su La nostra RACCOLTA FONDI per aiutare il SISTEMA SANITARIO regionale
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social