Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

In arrivo la proroga per il versamento del secondo acconto IRPEF, IRES e IRAP e per la presentazione della dichiarazione dei redditi e dell’IRAP

É stato emanato il comunicato stampa del Mef (vedi allegato) che anticipa alcuni contenuti del c.d. decreto ristori quater.

In particolare il termine per il versamento della seconda o unica rata d’acconto delle imposte sui redditi e dell’IRAP dovuta dagli operatori economici insieme al termine di presentazione della dichiarazione dei redditi e dell’IRAP, verrà prorogato dal 30 novembre al 10 dicembre 2020 con una norma nel decreto legge cosiddetto ‘Ristori Quater’, in corso di adozione.

Nel decreto ristori quater, “sarà prevista una più ampia proroga per le imprese non interessate dagli ISA, ovunque localizzate, che hanno conseguito nel periodo d’imposta precedente a quello in corso ricavi o compensi non superiori a 50 milioni di euro e che, nel primo semestre 2020, hanno subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33% rispetto al primo semestre 2019.
Per queste imprese il termine per il versamento della seconda o unica rata d’acconto delle imposte sui redditi e dell’IRAP sarà prorogato al 30 aprile 2021.”

Analoga proroga al 30 aprile 2021 sarà prevista, a prescindere dai requisiti relativi ai ricavi o compensi e alla diminuzione del fatturato o dei corrispettivi, per i soggetti non interessati dagli ISA che operano nei settori economici individuati nei due allegati al decreto-legge “Ristori bis” e che hanno domicilio fiscale o sede operativa nelle zone rosse, nonché per i soggetti che gestiscono ristoranti nelle zone arancioni.

Sticky
Novembre 27, 2020
Commenti disabilitati su In arrivo la proroga per il versamento del secondo acconto IRPEF, IRES e IRAP e per la presentazione della dichiarazione dei redditi e dell’IRAP

Ecco le SCADENZE FISCALI di NOVEMBRE

scadenze fiscali novembre

 

Vediamo quali sono le principali scadenze fiscali di novembre per le aziende

Lunedì 18 novembre 2019

  • Versamento Iva relativa al mese di ottobre;
  • Versamento Iva relativa al terzo trimestre 2019;
  • Versamento di ritenute Irpef e contributi operate nel mese precedente su redditi di lavoro dipendente e assimilati;
  • Versamento contributi fissi INPS dovuti da artigiani e commercianti relativi al terzo trimestre 2019;
  • Dichiarazione redditi – Versamento rate:
    • Pagamento da parte dei contribuenti titolari di Partita Iva non soggetti agli ISA, delle somme dovute per Irpef/Irap a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019:
      • della sesta rata per chi ha effettuato il versamento della prima rata entro il 1 luglio;
      • della quinta rata per chi ha effettuato il versamento della prima rata entro il 31 luglio con la maggiorazione dello 0,40%;
    • Pagamento da parte dei contribuenti titolari di Partita Iva soggetti agli ISA, delle somme dovute per Irpef/Irap a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019:
      • della terza rata senza alcuna maggiorazione;
      • della seconda rata con maggiorazione dello 0,40%;

Lunedì 25 novembre 2019

  • Presentazione degli elenchi riepilogativi (Intrastat) relativi al mese di ottobre 2019 per soggetti mensili; A partire dal 2018 ai fini fiscali;

Lunedì 2 dicembre 2019

  • Versamento secondo acconto 2019 IRPEF/IRES/IRAP/ contributi IVS artigiani e commercianti/ gestione separata INPS Professionisti da parte di persone fisiche e persone giuridiche.
  • Comunicazione dati liquidazioni periodiche IVA effettuate nel terzo trimestre solare del 2019.
  • Opzione (revoca) determinazione Irap con il metodo a valori di bilancio;
  • Versamento rata definizione agevolata dei ruoli (rottamazione ter)
  • Versamento rata definizione agevolata dei ruoli (saldo e stralcio)
  • Invio dei dati dei corrispettivi giornalieri relativi al mese di ottobre
  • Versamento dell’imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero (IVAFE), risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di secondo o unico acconto per l’anno 2019.
  • Comunicazione dei dati delle fatture transfrontaliere emesse e ricevute, delle note di variazione e delle bollette doganali, relative al mese di ottobre (Esterometro);
  • Presentazione telematica delle dichiarazioni annuali REDDITI/IRAP e del modello ISA relativi l’anno d’imposta 2018.
  • Esercizio opzione per il regime di “trasparenza fiscale” relativa al triennio 2019-2021 da esercitare nel quadro OP del modello Redditi SC 2019, senza necessità di alcun ulteriore adempimento. Entro il medesimo termine la società dovrà anche acquisire l’adesione dei soci.
  • Riapertura del termine di pagamento della “ROTTAMAZIONE TER” per coloro che non hanno versato la prima o unica rata scaduta lo scorso 31 luglio.

_________________________________________________________________

Per maggiori informazioni contatta i nostri uffici

Sticky
Novembre 04, 2019
Commenti disabilitati su Ecco le SCADENZE FISCALI di NOVEMBRE

Ecco le SCADENZE FISCALI di GIUGNO

scadenze fiscali maggio

 

Vediamo quali sono le principali scadenze fiscali di giugno per le aziende.

Lunedì 10 giugno 2019

  • Trasmissione per via telematica all’ENEA degli interventi di risparmio energetico con fine lavori nel periodo 1° gennaio 2019 – 11 marzo 2019

Lunedì 17 giugno 2019

  • Versamento IMU in acconto (o a discrezione del contribuente, in unica soluzione annuale) da parte di proprietari/titolari di diritti reali su immobili (comprese aree fabbricabili e terreni agricoli) ad esclusione dell’abitazione principale, diversa da A/1, A/8 e A/9, e dei fabbricati rurali strumentali.
  • Versamento TASI della prima o unica rata per l’anno 2019, da parte dei proprietari / titolari di altri diritti reali / detentori, utilizzando le aliquote e le detrazioni previste per i 12 mesi dell’anno precedente.
  • Versamento Iva relativa al mese di maggio (modello F24 codice tributo “6005”)
  • Versamento con mod. F24 di ritenute IRPEF e contributi operate nel mese precedente su redditi di lavoro dipendente e assimilati;

Martedì 25 giugno 2019

  • Presentazione degli elenchi riepilogativi (Intrastat) relativi a maggio (soggetti mensili). A partire 2018 ai fini fiscali, permane soltanto l’obbligo di trasmissione degli elenchi riepilogativi concernenti le cessioni di beni e le prestazioni di servizi rese nei confronti di soggetti UE; non vanno presentati gli elenchi riepilogativi concernenti gli acquisti intracomunitari di beni e le prestazioni di servizi ricevute

Lunedì 1° luglio 2019

  • Versamento prima rata imposta sostitutiva per rideterminazione valore delle partecipazioni possedute alla data del 1° gennaio 2019;
  • Versamento prima o unica rata dell’imposta sostitutiva per rideterminazione valore di acquisto dei terreni edificabili e con destinazione agricola posseduti alla data del 1° gennaio 2019;
  • Comunicazione dei dati delle fatture transfrontaliere (Esterometro) emesse e ricevute, delle note di variazione e delle bollette doganali, relative al mese di maggio;
  • Termine entro il quale è resa disponibile la funzionalità del servizio Fatture e corrispettivi per effettuare la consultazione delle fatture elettroniche. È possibile aderire al servizio sino al 31 ottobre 2019;
  • Versamento IVIE, in unica soluzione o come prima rata, dell’imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati, risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, senza alcuna maggiorazione;
  • Pagamento del diritto annuale dovuto alle Camere di Commercio di competenza;
  • Versamento IVAFE, in unica soluzione o come prima rata, dell’imposta sul valore delle attività finanziarie detenute all’estero, risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, senza alcuna maggiorazione;
  • Presentazione della dichiarazione IMU/TASI da parte dei soggetti che siano entrati in possesso o detenzione di nuovi immobili o i cui immobili abbiano avuto variazioni rilevanti ai fini della determinazione del tributo;
  • Versamento del saldo 2018 e acconto 2019 dei contributi previdenziali
  • Versamento in unica soluzione o della prima rata delle somme dovute per IRPEF e/o IRAP a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, senza alcuna maggiorazione (risultante dalla dichiarazione REDDITI del 2018 PF/SP e IRAP)
  • Versamento in unica soluzione o della prima rata delle somme dovute per IRES e/o IRAP a titolo di saldo per l’anno 2018 e di primo acconto per l’anno 2019, senza alcuna maggiorazione (risultante dalla dichiarazione REDDITI del 2018 per SOGGETTI IRES con esercizio coincidente con l’anno solare e approvazione del bilancio nei termini ordinari)

_________________________________________________________________

Per maggiori informazioni contatta i nostri uffici

Sticky
Giugno 03, 2019
Commenti disabilitati su Ecco le SCADENZE FISCALI di GIUGNO
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social