Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

Al via le iscrizioni del PREMIO CAMBIAMENTI 2021

Torna CAMBIAMENTI, il premio che CNA dedica alle imprese, per sostenere le risorse migliori del paese: le persone e le idee

 

Mettiti alla prova con Cambiamenti 2021, il grande concorso nazionale che scopre, premia e sostiene le migliori imprese italiane nate negli ultimi quattro anni (dopo il 1° gennaio 2017) che hanno saputo riscoprire le tradizioni, promuovere il proprio territorio e la comunità, innovare prodotti e processi e costruire il futuro.

Cambiamenti 2021 ha l’obiettivo di riconoscere il merito e offrire occasioni di confronto e visibilità a quelle imprese che con la loro attività rappresentano ogni giorno il meglio dell’Italia e rendono il Paese competitivo.

Come partecipare? 

Vai su Partecipa e segui le indicazioni che ti verranno fornite, al termine del processo di candidatura riceverai una e-mail di conferma dell’avvenuta candidatura.
Numerose saranno le opportunità che ti offriremo, a partire da una rete di consulenti CNA diffusa su tutto il territorio nazionale, fino a molte occasioni di confronto e incontro organizzate ad hoc dalla Confederazione o dai partner del Premio.

Le iscrizioni a Cambiamenti 2021 sono aperte fino al 15 settembre.

Cosa si vince? Scopri i premi 2021, clicca qui.

Regolamento? Verifica se ti riconosci nei nostri valori e se possiedi i requisiti necessari a partecipare, clicca qui

Verranno premiate le tre migliori neo-imprese dell’anno.

 

Per informazioni scrivi a giovani@cnaumbria.it

 

Sticky
Luglio 08, 2021
Commenti disabilitati su Al via le iscrizioni del PREMIO CAMBIAMENTI 2021

SMARTUP: arriva il bando per le start up innovative

L’obiettivo del bando SMART UP  è  quello di sostenere la creazione di start up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e le iniziative di spin-off della ricerca ai fini della valorizzazione economica dei risultati della ricerca e dello sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi ad alto contenuto tecnologico.

L’idea progettuale dovrà rientrare in una delle aree di specializzazione individuate nella RIS3 (Strategia di specializzazione) della Regione Umbria quali:

– Made in Italy Design Creatività

– Fabbrica Intelligente (inclusiva dell’Aerospazio)

– Energia e ambiente

– Chimica Verde

– Agrifood

– Salute

– Smart secure and inclusive Communities

É rivolto a Micro Piccole e Medie imprese costituite sotto forma di società di capitali da meno di 48 mesi, iscritte al momento della presentazione della domanda nel Registro delle Imprese, Sezione speciale start – up innovative.

Contributo a fondo perduto è pari al 40% o al 50% della spesa ammissibile a seconda della fase di sviluppo della tecnologia, prototipo, prodotto, servizio.

Sviluppumbria fornirà fino alla rendicontazione del progetto presentato un servizio di tutoraggio che supporterà l’impresa nel corretto utilizzo dei fondi concessi e nel corretto e coerente sviluppo del modello di business proposto. Il servizio sarà erogato durante incontri, anche da remoto, che si terranno con cadenza regolare (trimestrale o quadrimestrale) ed ogni volta in cui l’impresa richiederà assistenza.
La partecipazione agli incontri di tutoraggio è obbligatoria.

SCARICA LA SINTESI 


Per maggiori informazioni e assistenza per l’accesso ai bandi contatta:

 

Sticky
Giugno 21, 2021
Commenti disabilitati su SMARTUP: arriva il bando per le start up innovative

Bando RICERCA e SVILUPPO


Con una dotazione di oltre 3,6 milioni di euro, è stato pubblicato il bando a sostegno di progetti di ricerca e sviluppo presentati da piccole, medie e grandi imprese umbre extra agricole costituite in società di capitali che, al momento della presentazione della domanda siano attive ed operative in Umbria.

Gli interventi finanziabili riguardano progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale diretti a definire nuovi prodotti e/o processi negli ambiti di specializzazione identificati dalla Strategia di Ricerca e Innovazione per la Specializzazione Intelligente (RIS 3).

I progetti dovranno comprendere spese relative a:

  • ricerca industriale (nella misura massima del 30% del totale dei costi ammessi del progetto, elevabili al 35% al sussistere di determinate condizioni): spese relative a ricerche pianificate o a indagini critiche funzionali allo sviluppo di nuovi prodotti, processi o servizi, o al miglioramento di quelli esistenti;
  • sviluppo sperimentale: acquisizione/combinazione/strutturazione/utilizzo di conoscenze e capacità esistenti per sviluppare o migliorare prodotti, processi o servizi.

Per essere ammessi al bando i progetti devono essere avviati solo dopo la presentazione della domanda e il costo totale ammissibile del progetto va da un minimo di 130mila euro a un massimo di 1,5 milioni di euro.

Le spese ammissibili riguardano almeno due delle voci seguenti:

  • personale di ricerca
  • costi di ammortamento di strumentazioni e macchinari
  • servizi di consulenza
  • materiali per le attività di ricerca
  • spese generali

 

La percentuale dei contributi varia a seconda della tipologia di impresa e del tipo di attività di ricerca e sviluppo:

 

Dimensione Ricerca industriale Sviluppo sperimentale Maggiorazione di contributo collaborazione start up/PMI

+2,5% % collaborazione con start up/PMI (spesa in RST>5% progetto)

e/o

+2,5% % incremento occupazionale (ameno 1 assunzione a tempo indeterminato laurea o diploma tecnico

micro-piccole imprese  

65%

 

40%

medie imprese 55% 30%
grandi imprese 45% 20%

 

I progetti dovranno essere completati entro 15 mesi dalla data indicata al momento di scrivere la domanda o da quando si accetta il contributo.

La valutazione, espressa in punti, si baserà sui seguenti criteri:

  1. solidità patrimoniale e finanziaria dell’impresa.
  2. occupazione di personale altamente qualificato al momento della domanda
  3. spese per ricerca e sviluppo: media aritmetica dei rapporti tra i costi per ricerca e sviluppo capitalizzati ed i valori del fatturato degli ultimi tre bilanci approvati e depositati al momento della domanda
  4.  collaborazione con organismo di ricerca
  5. brevetti
  6. progetti finalizzati all’emergenza Covid 19
  7. prevalente conduzione femminile dell’impresa

La compilazione delle domande potrà avvenire, esclusivamente online, a partire dalle ore 10.00 del 20 gennaio 2021 e fino alle ore 12:00 del 20 marzo 2021, mentre l’invio vero e proprio sarà ammesso solo dal 27 gennaio 2021 (ore 10.00).


Per maggiori informazioni e/o assistenza nella predisposizione dei progetti per il bando su Ricerca e Sviluppo e nell’invio delle domande, contatta il nostro ufficio Bandi e Incentivi:

Sticky
Gennaio 31, 2021
Commenti disabilitati su Bando RICERCA e SVILUPPO

BANDI, altri due INCONTRI GRATUITI per le IMPRESE

Incontro a Perugia sui nuovi bandi

Dopo il successo dell’incontro della scorsa settimana di Perugia e Terni, somo in arrivo altri due incontri gratuiti per le imprese per illustrare i nuovi bandi a sostegno della micro, piccola e media impresa  dell’Umbria.

Gli appuntamenti si terranno:

  • Martedì 24 settembre, ore 17.30 | ORVIETO – Via A. Costanzi, 63 – c/o Ristorante numero 63
  • Giovedì 26 settembre, ore 17.30 | CITTÀ DI CASTELLO – Piazza Venanzio Gabriotti – c/o Sala Consiglio comunale

Sostegno alle imprese, internazionalizzazione, creazione d’impresa, start up: questi alcuni temi dei nuovi bandi. Su alcuni è prevista una riserva per le imprese dell’Alto Tevere danneggiate dalla chiusura della E45.

Iscriviti agli incontri gratuiti sui nuovi bandi (Qui puoi vedere quelli già usciti).

Scarica lo speciale CNA INFORMA sui bandi.


Se vuoi maggiori informazioni o assistenza per preparare e presentare le domande per i bandi, contatta:

 

Sticky
Settembre 16, 2019
Commenti disabilitati su BANDI, altri due INCONTRI GRATUITI per le IMPRESE

I nuovi BANDI per le IMPRESE UMBRE

nuovi bandi imprese umbre

Vuoi conoscere i nuovi bandi a sostegno della micro, piccola e media impresa  dell’Umbria

Partecipa agli incontri GRATUITI organizzati da CNA Umbria in cui saranno illustrati nel dettaglio tutti i singoli bandi pubblicati o in via di pubblicazione.

Sostegno alle imprese, internazionalizzazione, creazione d’impresa, start up: questi alcuni temi dei bandi. Interessate, ovviamente, anche le aree del cratere e l’area di crisi complessa Terni – Narni. (Vedi bandi già usciti qui)

Gli appuntamenti gratuiti di approfondimento sui nuovi bandi per le imprese umbre, a cui parteciperanno anche il Presidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli e il Dirigente allo Sviluppo Economico, Luigi Rossetti, si terranno:

  • lunedì 9 settembre 17.30 | PERUGIA – Via Morettini, 7 c/o Cna Umbria
  • martedì 10 settembre 17.30 | TERNI – Via Lungonera Savoia, 126 c/o Cna Terni

Iscriviti gratuitamente qui

Scarica CNA INFORMA_BANDI dei nuovi bandi in uscita


Se vuoi maggiori informazioni o assistenza per preparare e presentare le domande per i bandi, contatta:

Sticky
Agosto 26, 2019
Commenti disabilitati su I nuovi BANDI per le IMPRESE UMBRE

Bando START UP innovative

 

bando start up

 

Il bando della Regione Umbria rappresenta un sostegno alla creazione e al consolidamento di start up altamente innovative e di spin off della ricerca:

  • start-up: società di nuova creazione caratterizzate da processi produttivi altamente tecnologici ed innovativi, compresa l’utilizzazione di brevetti e opere dell’ingegno riconosciuti in ambito nazionale ed internazionale
  • spin-off aziendali: nuove unità economiche, ad alto contenuto tecnologico e innovativo, costituite da soggetti provenienti da un’impresa già esistente
  • spin-off accademici ad elevate competenze scientifiche: nuove unità economiche caratterizzate da processi produttivi altamente tecnologici ed innovativi o riconosciuti come tali dai regolamenti emanati dall’ateneo di provenienza
  • pmi innovative: piccole e medie imprese che operano nel campo dell’innovazione tecnologica

Per il bando sono stati stanziati 2milioni di euro, di cui:

  • 1 milione di euro per l’Area di crisi complessa Terni-Narni
  • 150mila euro per imprese che operano nell’ambito dell’informazione locale

L’incentivo è concesso sotto forma di contributo a fondo perduto pari al 40% dell’investimento, che deve andare da un minimo di 30mila a un massimo di 500mila euro.

Le spese ammesse sono quelle per:

  • personale dipendente
  • attrezzature
  • consulenze specialistiche

Le domande potranno essere compilate a partire dal 3 settembre 2019 e inviate a partire dal 10 settembre 2019



Vuoi saperne di più?
Contatta l’ufficio Bandi e Incentivi di CNA Umbria:

Sticky
Agosto 06, 2019
Commenti disabilitati su Bando START UP innovative

Cosa serve alle IMPRESE GIOVANILI

I dati contenuti in un’indagine di CNA e centro studi Sintesi

L’Umbria è una regione:

  • anagraficamente sempre più vecchia (- 11% di giovani in 10 anni)
  • con un’alta disoccupazione giovanile (+ 57% rispetto al 2008)
  • con un’alta mortalità tra le imprese under 35 (- 25% dal 2011)

E dove le principali difficoltà al fare impresa sono:

  • le scarse competenze manageriali
  • le difficoltà nell’accesso al credito
  • le difficoltà per farsi conoscere nei mercati di riferimento

Parafrasando il titolo di un film famoso si potrebbe dire che l’Umbria “non è una regione per giovani”!

L’indagine

È piuttosto impietoso, infatti, il quadro che emerge dall’indagine di Cna “L’imprenditoria giovanile in Umbria: dinamiche e tendenze” (scaricala qui), realizzata in collaborazione con il centro studi Sintesi per indagare quanto accaduto nella regione negli ultimi 10 anni.

Il questionario

A fare da corollario ai dati dell’indagine anche un questionario che Cna Umbria ha somministrato a un campione di 300 imprese giovanili per fare luce sugli ostacoli maggiori per chi cerca di costruirsi un futuro mettendosi in proprio.

Le motivazioni

“I motivi che ci hanno spinto a realizzare questa ricerca – afferma il direttore di Cna Umbria, Roberto Giannangeli -– sono diversi. Quello principale è l’alto numero di disoccupati presenti in Umbria, specialmente tra gli under 35. L’altro è la forte morìa tra le imprese giovanili. Il terzo motivo invece è una convinzione: e cioè che, in realtà, con gli strumenti e gli incentivi adeguati, l’autoimprenditorialità possa rappresentare un ottimo strumento per ridurre il problema del lavoro e ridare linfa al tessuto produttivo”.

I dati

L’indagine, illustrata nel dettaglio da Alberto Cestari, ricercatore del Centro Studi Sintesi, ha infatti evidenziato che, nonostante l’aumento della popolazione registrato in Umbria negli ultimi 10 anni e nonostante l’aumento dei giovani di origine straniera (sono il 17% del totale) è proprio il numero complessivo degli under 35 a diminuire. Non vanno meglio i dati sul lavoro, che vedono in crescita non solo i disoccupati giovani (+ 5.500 rispetto al 2008), ma anche il numero di quelli che non studiano e non lavorano (NEET), che in Umbria sfondano quota 33mila. Per quanto riguarda le imprese costituite da persone fino a 35 anni, che nella stragrande maggioranza hanno meno di 10 addetti, sono diminuite del 25% negli ultimi 10 anni (- 20% la media italiana). Il calo maggiore, anche qui, si è avuto nelle costruzioni, mentre l’unico trend in salita è nel commercio e nell’agricoltura, seguiti dai servizi alla persona. Nel complesso, le imprese artigiane giovani costituiscono quasi il 24% del totale.

I fabbisogni

Oltre alla ricerca di Sintesi, Cna Umbria ha presentato i risultati di un questionario somministrato a 300 imprese giovanili per rilevare punti di forza, elementi di debolezza e fabbisogni espressi da questo target di imprese.

“Il dato principale che è emerso da questo sondaggio – afferma Marina Gasparri, di Cna Giovani Imprenditori – è che gli ostacoli principali al fare impresa sono le grandi difficoltà ad accedere ai canali di finanziamento e una generale mancanza di competenze manageriali. Alte, invece, le conoscenze tecniche e digitali”.

Le proposte CNA

“Nonostante i dati sconfortanti, o forse soprattutto per questo – aggiunge Emanuele Lispi, presidente di Cna Giovani Imprenditori -, noi crediamo che attivando alcune misure mirate alla formazione manageriale, sarebbe possibile ridurre drasticamente l’alta mortalità che colpisce le imprese giovani. Ma accanto a questo serve rafforzare gli strumenti per facilitare l’accesso al credito da parte delle micro imprese. Quindi bisogna trovare strumenti nuovi in grado di aiutare le imprese giovani ad accrescere le competenze gestionali, a mettere a punto piani di marketing digitale, piani di penetrazione dei mercati, business plan e affiancamento nella gestione della fase di start up e nella gestione d’impresa. Anche perché – conclude Lispi – una regione che assiste inerme allo spopolamento della sua componente più giovane, che non trova lavoro né riesce a sopravvivere mettendosi in proprio, è destinata a soccombere.”

Emanuele Lispi

Roberto Giannangeli

 

Alberto Cestari e Marina Gasparri

Sticky
Marzo 22, 2019
Commenti disabilitati su Cosa serve alle IMPRESE GIOVANILI

Le start up umbre alla prova del crowdfunding

Parte il progetto firmato CNA Umbria/Eppela a sostegno di 6 neo imprese della regione

Le start up umbre alla prova del crowdfunding

È partita finalmente, sulla piattaforma di crowdfunding Eppela, la campagna che promuove progetti artigianali e imprenditoriali innovativi sul territorio umbro.

Il tutto grazie a un progetto di Cna Umbria.

Obiettivo: valorizzare lo spirito di iniziativa di chi vuole diventare imprenditore o lanciare un nuovo prodotto attraverso il finanziamento “dal basso” delle idee e dei progetti.

Sei i progetti selezionati dopo una serie di seminari formativi curati da Eppela e una fase dedicata alla presentazione delle idee da finanziare.

A tutti Cna Umbria offrirà:

  • la possibilità di ottenere il finanziamento
  • un budget economico da spendere per la promozione sui social
  • un servizio di ufficio stampa a supporto

Per 40 giorni sarà possibile sostenere i progetti con piccole o grandi cifre e contribuire al raggiungimento degli obiettivi stabiliti.

CONOSCIAMO E SOSTENIAMO I 6 PROGETTI:

Anonima Distillazioni

Il ginepro più pregiato proviene dall’Appennino umbro, proprio quello che viene utilizzato in tutto il mondo per produrre le più importanti marche di gin. E allora perché non produrne uno tutto made in Umbria? È questa l’idea che ha fatto nascere la start up Anonima Distillazioni, che in una ex casa cantoniera di Gubbio ha iniziato a produrre distillati di alta qualità con prodotti del territorio. Una impresa partita con la produzione dal luglio del 2018 e che ha presto registrato un importante successo a livello nazionale.
Ecco allora la necessità di un ampliamento e il ricorso al crowdfunding per realizzare un nuovo locale accorpato alla distilleria da destinare a magazzino e linea di imbottigliamento.
L’obiettivo è raggiungere 10mila euro.

Per saperne di più http://bit.ly/Adistill-eppela

Kidsbit Festival
Più consapevolezza nel futuro del territorio e dell’ambiente per gli adulti di domani. È questa la sfida del Kidsbit Festival, il ‘festival ultragalattico per piccolo esploratori digitali’ nato nel 2016 in Umbria. Un evento dedicato ai millennials e alle loro famiglie, che accoglie installazioni, opere d’arte e laboratori di artisti e performer internazionali con l’obiettivo di creare momenti unici di divertimento e scoperta. La nuova sfida è quella di aprire al tema dell’ambiente con la realizzazione di una installazione interattiva dedicata, che si occupi anche del monitoraggio dei consumi. Per un momento di intrattenimento che diventa anche impegno sociale e occasione di apprendimento.
L’obiettivo da raggiungere è di 6mila euro di raccolta.

Per maggiori informazioni sul progetto http://bit.ly/KidsBit-eppela

La webcam di Castelluccio
Una webcam per raccontare un territorio, i suoi mutamenti, la sua storia. È quella di Castelluccio di Norcia, paese millenario arroccato su un colle a 1452 metri sul livello del mare. Da dieci anni, nonostante le difficoltà tecnologiche, l’installazione ha regalato scorci e panorami bellissimi agli amanti di questo territorio. Poi, il terremoto, che il 30 ottobre 2016 ha praticamente distrutto il paese e ha lesionato l’infrastruttura. Adesso la Scenari Digitali Srl vuole far tornare la webcam alla piena funzionalità.
Per questo si rivolge al crowdfunding con l’obiettivo di raccogliere 10mila euro per realizzare un nuovo impianto fotovoltaico per l’alimentazione, attivare una webcam di ultima generazione, un router in grado di operare a basse temperature e un server in cloud per conservare tutte le registrazioni.

La storia della webcam e tutte le informazioni sono reperibili qui http://bit.ly/WebCastell-eppela

Pizza a cono
Perugia è la capitale di un nuovo modo di gustare la pizza. Qui, infatti, si può mangiare a forma di cono. Non cambia il gusto, neanche gli ingredienti, ma solo la tecnica utilizzata: dopo la lievitazione di 24 ore, segue la fase di formatura grazia ad un apposito stampo riscaldato che realizza il cono cavo da farcire, che viene poi cotto in verticale in uno speciale forno. Gli ideatori della pizza a cono, però, non si vogliono fermare qui. E vogliono permettere a tutti di cucinare lo speciale prodotto a casa propria. Come fare? Con la realizzazione di un vassoio per uso domestico per cucinare nel proprio forno fino a 16 coni contemporaneamente grazie all’impasto fornito dalla pizzeria.
L’obiettivo è quello di raggiungere 3mila euro di finanziamento: servirà per comprare materiali, pagare professionisti e fare i test necessari a concludere la fase di prototipo e industrializzare i processi di cottura e di mantenimento alimentare.

Per contribuire all’idea e per maggiori informazioni è possibile consultare l’indirizzo http://bit.ly/PizzaConoeppela

CremiAmo
Un servizio di cremazione per gli animali domestici. È questa l’idea de Il Ponte di San Francesco, uno dei servizi che sarà offerto dalla piattaforma web Petforlife, per garantire l’ultimo saluto al proprio amico a quattro zampe e la corretta gestione della salma. A portare caparbiamente avanti il progetto sono stati Amalia Allegro, medico veterinario e Alessia Muscari, amministratore e project manager che attraverso il crowdfunding puntano a raccogliere 20mila euro per realizzare la struttura, che ha già ottenuto tutte le autorizzazioni, attraverso 4 step: una zona di accoglienza, la zona espositiva per la scelta delle urne, la sala del Buon Ponte riservata all’ultimo saluto e il muro dei ricordi da decorare con le foto degli amici scomparsi.

Per saperne di più http://bit.ly/CremiAmo-eppela

BibiBurger
Dalla materia prima al prodotto finito, tutto a vista e davanti al cliente. Il progetto di Massimiliano Bisciaio, imprenditore spoletino da 15 anni attivo nel settore della ristorazione, con BiBuBurger vuole presentare un nuovo modo di presentare e cucinare gli hamburger: un laboratorio davanti agli occhi del consumatore che va dalla produzione del pane alla consumazione, passando dalla macinatura del manzo, dalla cottura e dalla composizione del panino. Il tutto in un ambiente senza filtri e senza barriere fra chi cucina e chi mangia. L’obiettivo da raggiungere è di 3500 euro, fondi che verranno utilizzati per la comunicazione della startup per ampliare la community dei clienti ed educare al mangiar bene di qualità.

Il progetto BiBiBurger è a questo indirizzo http://bit.ly/BibiBurger-eppela

Per informazioni sul progetto clicca qui

Rassegna_stampa_crowdfunding

 

Sticky
Marzo 05, 2019
Commenti disabilitati su Le start up umbre alla prova del crowdfunding

Il “PREMIO CAMBIAMENTI” ospite a EXPO CASA

Sette start up umbre si raccontano a EXPO CASA

Un’immagine dell’edizione 2018 di EXPO CASA

Si chiama “Costruire CAMBIAMENTI” il focus che l’edizione 2019 di EXPO CASA dedica ad alcune delle neo-imprese che hanno preso parte alla finale regionale 2018 del “Premio CAMBIAMENTI 2018“, il contest che CNA riserva alle start up innovative.

Le start up che che animeranno lo spazio culturale di Piazza Tecla, all’interno di EXPO CASA, sono:

I 7 giovani team presenteranno la loro visione del futuro dell’abitare, delle città, dei territori e delle comunità.

IL “PREMIO CAMBIAMENTI” OSPITE A EXPO CASA

L’appuntamento è sabato 9 marzo alle 14.30 a EXPO CASA, Umbria Fiere di Bastia Umbra.

Sticky
Febbraio 27, 2019
Commenti disabilitati su Il “PREMIO CAMBIAMENTI” ospite a EXPO CASA
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    ATTIVITA' SINDACALE
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    DIH
    EVENTI
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    INDAGINI CNA
    INNOVAIMPRESA
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART ATTACK
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social