Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Login
or
Register

TRASPORTO SCOLASTICO: imprese ancora a secco

TRASPORTO SCOLASTICO, IMPRESE ANCORA A SECCO DI RISTORI DA PARTE DEI COMUNI ED ESCLUSE DAI TAVOLI ISTITUZIONALI

Mentre tutto il Paese parla della riorganizzazione del trasporto scolastico in vista della possibile riapertura delle scuole superiori dal 7 gennaio, le imprese del settore s’interrogano sul proprio futuro. Soprattutto quelle che effettuano il trasporto scolastico su affidamento dei Comuni, per le quali un futuro potrebbe non esserci.

Ormai lo abbiamo detto in tutti i modi e in tutte le sedi – afferma Marina Gasparri, responsabile Trasporti di Cna Umbria -: i Comuni disattendono dalla primavera del 2020 all’obbligo di ristorare le imprese del trasporto scolastico dai danni subiti per la sospensione dei contratti dopo la chiusura di tutte le scuole, a partire da marzo, per lo scoppio della pandemia. Senza liquidità e senza garanzie questi imprenditori si sono rimboccati le maniche e, a settembre, hanno assicurato la ripartenza del servizio, facendosi anche carico di spese ulteriori per garantire la sicurezza al 100%. Lo hanno dovuto fare dall’oggi al domani, continua Gasparri, visti gli appelli andati a vuoto affinché le nostre imprese venissero invitate a sedere ai tavoli di lavoro istituzionali dedicati all’avvio del nuovo anno scolastico. Chi, meglio di coloro che effettuano il servizio, avrebbe potuto portare un contributo per organizzarlo al meglio? Invece niente, nessuno ci ha mai chiamati e le imprese si sono dovute organizzare all’ultimo minuto”.

Ciò nonostante, le imprese e le associazioni che le rappresentano, hanno continuato a cercare l’interlocuzione con i Comuni e con Anci Umbria, facendo proposte, dimostrando disponibilità ai compromessi e alle soluzioni ragionevoli. Ma niente, finora solo porte chiuse.

Apprendiamo dalla stampa locale – aggiunge Enrico Ceccarelli, di CNA Fita Umbria – che Anci Umbria ha chiesto qualche giorno fa al Governo il trasferimento ai Comuni del fondo di 20 milioni previsto dal decreto Rilancio per ristorare le imprese del trasporto scolastico. Se questo è il solo risultato degli impegni che Anci si è presa nel corso di un recente incontro avuto con tutte le organizzazioni di rappresentanza delle imprese, noi non possiamo in alcun modo dirci soddisfatti. Intanto perché questo fondo è stato deciso in sede di conversione del decreto Rilancio, per cui mesi fa: se i Comuni avessero davvero avuto interesse a stare al fianco delle imprese avrebbero potuto far sentire prima la loro voce. E poi perché, va detto in modo chiaro, le risorse per far fronte ai contratti del trasporto scolastico dell’anno 2019/2020 erano già previste nei bilanci dei Comuni. Le coperture, quindi, c’erano già. La volontà, evidentemente, no. Nel frattempo, in Umbria assistiamo anche a nuove gare di affidamento da parte dei Comuni vinte da aziende che vengono da altre regioni e che, incredibilmente, sono nelle condizioni di fare offerte al massimo ribasso. Se si continua così – conclude Ceccarelli -e se dai Comuni non arriveranno le risposte attese, dobbiamo essere tutti consapevoli che il futuro delle imprese private umbre del trasporto scolastico è a serio rischio.”

Scarica la rassegna

Sticky
Dicembre 19, 2020
Commenti disabilitati su TRASPORTO SCOLASTICO: imprese ancora a secco

Umbria torna in zona gialla: riaprono bar e ristoranti.

Novità importante per gli spostamenti: ci si potrà spostare liberamente tra i comuni, senza bisogno dell’autocertificazione.
Si potrà uscire dalla Regione solo per raggiungere territori in zona gialla. Lo spostamento in regioni di colore diverso invece è consentito solo motivi di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.
Dovrà comunque essere rispettato l’orario del coprifuoco 5.00 – 22.00.

Per quanto riguarda le attività ristorative potranno somministrare al tavolo dalle ore 5 alle ore 18.
È consentito un numero massimo di 4 persone al tavolo, ad eccezione del caso in cui siano tutti conviventi.
Asporto consentito fino alle ore 22 con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.
Consegna a domicilio ammessa senza restrizioni di orario. Vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico dopo le 18.

Dal 21 dicembre al 6 gennaio
Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 è invece vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome anche per raggiungere le seconde case, indipendentemente dal colore della zona di appartanenza.
Nelle giornate del 25 e del 26 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021 é vietato ogni spostamento tra comuni anche per raggiungere le seconde case.
Sono consentiti gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. Possibile il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

MISURE SPECIFICHE PER LE AREE DI RISCHIO DEL PAESE | AREA GIALLA

• Vietato circolare dalle ore 22 alle ore 5 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute.
• Raccomandazione di non spostarsi se non per motivi di salute, lavoro, studio, situazioni di necessità.
• Chiusura dei centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali e strutture assimilate nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno.
• Riduzione fino al 50% per il trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico.
• Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie.
• Chiusura di bar e ristoranti alle ore 18. L’asporto è consentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.
• Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema.
• Restano aperti i centri sportivi.
• Sono sospese tutte le competizioni sportive salvo quelle riconosciute di interesse nazionale dal CONI e CIP. Rimane consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all’aperto in forma individuale.
• Sono chiusi musei e mostre; chiusi anche teatri, cinema, palestre, attività di sale giochi, sale scommesse, bingo, anche nei bar e nelle tabaccherie.
• Per i mezzi di trasporto pubblico è consentito il riempimento solo fino al 50%, fatta eccezione per i mezzi di trasporto scolastico.
• Didattica a distanza per le scuole superiori, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; didattica in presenza per scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie. Chiuse le università, salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori.
• Chiusura di musei e mostre.

Scarica ordinanza regionale e DPCM del 3 dicembre

Sticky
Dicembre 06, 2020
Commenti disabilitati su Umbria torna in zona gialla: riaprono bar e ristoranti.

IMPIANTI TERMICI: ripresa delle attività di ispezione dal 1 agosto

 

Immagine da www.production.brawaa.com

La Regione dell’Umbria ha disposto la ripresa delle attività di ispezione sugli impianti termici regionali dal 1 Agosto.

É stato inoltre stabilito che i rapporti di efficienza energetica in scadenza tra il 9 marzo e il 30 Giugno 2020 dovranno essere rinnovati entro il 01/10/2020.

Per i rapporti di efficienza energetica in scadenza dopo il 30 Giugno 2020, sono ripristinati i canonici 90 giorni prima dell’attivazione dell’ispezione.
Sticky
Luglio 31, 2020
Commenti disabilitati su IMPIANTI TERMICI: ripresa delle attività di ispezione dal 1 agosto

CNA INFORMA LIVE: calendario completo

Ecco il calendario completo dei nostri webinar gratuiti

 

Martedì 9 giugno ore 17
Decreto Rilancio
con Massimiliano Polimanti 

https://bit.ly/CNAINFORMALIVE_DecretoRilancio

 

Mercoledì 10 giugno ore 17
Ecobonus e Sima bonus
con Pasquale Trottolini 
 
 
Giovedì 11 giugno ore 17 
Decreto Liquidità con Paola Biancalana
ISCRIVITI 
Sticky
Giugno 08, 2020
Commenti disabilitati su CNA INFORMA LIVE: calendario completo

Un nuovo PATTO per la RINASCITA dell’UMBRIA

Cna, Confartigianato e Confcommercio
sollecitano la costruzione di un nuovo futuro

Costruiamo insieme un patto per la rinascita dell’Umbria che contenga le misure e le azioni per facilitare la ripartenza dell’economia e definire quale futuro intendiamo dare alla nostra regione. Non vogliamo uno dei tanti tavoli o comitati, né tantomeno un libro dei sogni, ma il confronto chiaro e trasparente su proposte fattive per mettere in atto strumenti utili a facilitare la ripartenza delle imprese e del lavoro e progettare insieme una nuova stagione economica e sociale”.

È la proposta che le tre maggiori associazioni dell’artigianato e del commercio, Cna, Confartigianato e Confcommercio, hanno lanciato alla presidente della giunta regionale, Donatella Tesei.

Le difficoltà da cui partiamo sono enormi, sia come sistema Italia che come regione.”
Queste le affermazioni di Renato Cesca Presidente Cna Umbria.
In Umbria stavamo già scontando una perdita dell’8% del PIL verificatasi durante i 10 anni della crisi, a cui si potrebbe sommare entro la fine del 2020 un ulteriore calo del 10% dovuto agli effetti del Covid-19. I settori più colpiti sono il turismo e il commercio, ma anche la manifattura risentirà del blocco delle esportazioni. Il settore delle costruzioni, invece, può tornare a fare da volano della ripresa, grazie anche agli strumenti varati dal governo, a partire dagli eco e sisma bonus.
Da qui la necessità – prosegue Cesca – di adottare politiche settoriali differenziate sulla base delle esigenze reali delle imprese, a cui si devono affiancare misure per facilitare l’accesso al credito, la digitalizzazione e l’innovazione delle imprese e la formazione dei lavoratori e degli imprenditori.
Il patto potrebbe anche essere il momento ideale per aprire la discussione sulla riforma endo-regionale di cui tanto si è parlato in campagna elettorale. La proposta delle tre associazioni di categoria vuole favorire l’apertura di un confronto chiaro e trasparente sulle strategie per ridisegnare il futuro dell’Umbria attraverso il coinvolgimento di tutte le parti sociali, pur sapendo che le scelte finali spettano poi alle istituzioni.”

Scarica la rassegna
Corriere dell’Umbria
MESSAGGERO_Umbria
Nazione – Umbria

Sticky
Giugno 06, 2020
Commenti disabilitati su Un nuovo PATTO per la RINASCITA dell’UMBRIA

CNA INFORMA LIVE: Eco e Sisma BONUS

 

Continua il fitto calendario di webinar gratuiti per gli imprenditori del nostro territorio.
Il terzo seminario gratuito è dedicato questa volta all’Eco e Sisma Bonus con Pasquale Trottolini Responsabile Cna Costruzioni Umbria.

Vedremo insieme gli ambiti di intervento e tutte le reali opportunità per il settore costruzioni e impiantistica.

Mercoledì, 10 giugno 17:00

ISCRIVITI QUI

Sticky
Giugno 05, 2020
Commenti disabilitati su CNA INFORMA LIVE: Eco e Sisma BONUS

Infrastrutture e Trasporti. Ripartiamo dall’E-45

ripartiamo dalla e-45


L’Alto Tevere è una delle realtà territoriali umbre più vivaci dal punto di vista imprenditoriale dove l’automotiv, la produzione di macchinari agricoli, la cartotecnica, l’arredo casa, il settore tessile e l’abbigliamento rappresentano i settori trainanti dell’economia.
Questo territorio – che vive di rapporti di scambio con le regioni del Nord e del Centro Italia – sta pagando un prezzo altissimo dopo l’interruzione della E-45.
A livello regionale tale stop ha inferto un ulteriore colpo al 
settore del trasporto merci e di persone,  già in crisi visto l’andamento degli ultimi 10 anni.

Per questo motivo è nata l’esigenza di realizzare l’incontro “Infrastrutture e Trasporti. Ripartiamo dall’E-45” coinvolgendo tutte le principali forze politiche presenti in Umbria che prontamente hanno confermato la loro disponibilità e interesse a partecipare. All’incontro è stata invitata anche l’ANAS che ha declinato l’invito viste le indagini ancora in corso.

A nostro avviso le infrastrutture rappresentano un elemento essenziale per lo sviluppo del territorio per cui le problematiche dovrebbe essere affrontante all’unisono. 

L’incontro è un momento importante per fare il punto della situazione sulle infrastrutture locali, sul futuro completamento dell’E-78 e sui temi relativi allo sviluppo del trasporto su rotaia.
Saranno toccate alcune tematiche importanti per le imprese che rappresentiamo come quelle dell’abusivismo e della concorrenza sleale. 

 



Registra la tua presenza qui

lunedì 15 luglio ore 17.30
Hotel Garden | Città di Castello

Relazione introduttiva
Renato Cesca – Presidente CNA Umbria

Interventi
Luciano Bacchetta – Sindaco Città di Castello
On. Riccardo Augusto Marchetti – Deputato Lega
On. Walter Verini – Deputato PD
On. Catia Polidori – Deputato Forza Italia
On. Emanuele Prisco – Deputato Fratelli D’Italia
On. Filippo Gallinella – Deputato M5S
Fabio Paparelli – Presidente Regione Umbria
Rappresentante Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Conclusioni
Daniele Vaccarino – Presidente Nazionale CNA

 

Sticky
Luglio 10, 2019
Commenti disabilitati su Infrastrutture e Trasporti. Ripartiamo dall’E-45

Nuove OPPORTUNITÀ per IMPRESE umbre che INVESTONO

In arrivo dalla Regione una serie di bandi dedicati alle
micro, piccole e medie imprese umbre

opportunità imprese

Sono di prossima uscita nuovi bandi  messi a disposizione della Regione Umbria per le micro, piccole e medie imprese umbre.

Molti i settori che saranno interessati dalle nuove opportunità. Vediamoli nel dettaglio:

  • acquisto nuovi processi produttivi
  • progetti internazionalizzazione
  • digitalizzazione imprese
  • riduzione consumi energetici
  • ricerca e sviluppo
  • start up innovative

Per l’area del sisma, invece, le opportunità saranno dedicate a:

  • investimenti delle imprese del terziario
  • sostegno imprese danneggiate dal sisma

Nell’area di crisi complessa (Terni – Narni) i bandi riguarderanno:

  • nuovi investimenti in processi produttivi
  • investimenti da parte di imprese commerciali

Vuoi cogliere le nuove opportunità per le imprese umbre? Vuoi sapere se gli investimenti che hai in programma possono rientrare tra quelli incentivati? Per tutto questo e per assistenza nella predisposizione delle domande contatta il nostro ufficio Bandi e Incentivi. Siamo a tua disposizione!

 

Sticky
Luglio 08, 2019
Commenti disabilitati su Nuove OPPORTUNITÀ per IMPRESE umbre che INVESTONO

ARTIGIANO in FIERA UMBRIA: al via la partecipazione

Anche quest’anno CNA Umbria organizza la partecipazione ad ARTIGIANO IN FIERA delle imprese umbre

Artigiano in fiera umbria

La manifestazioneil più importante evento fieristico internazionale business to consumer dedicato all’artigianato e alle piccole imprese – si terrà a Milano nel periodo 30 novembre – 8 dicembre 2019.

 

Nei nove giorni di manifestazione, con oltre 1.670.000 visitatori, la Fiera può rappresentare per le aziende:
  • un’importante opportunità di marketing;
  • l’occasione di promuovere e vendere il proprio prodotto al grande pubblico;
  • la possibilità di sviluppare nuovi mercati.
Per ottenere il massimo rendimento dalla partecipazione alla manifestazione è importante:
  • prepararsi per tempo;
  • comunicare ai clienti la presenza in fiera (sito, social network, blog);
  • presentare nel migliore dei modi la propria attività e i propri prodotti;
  • proporre alcune novità.

L’assegnazione degli spazi avverrà secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande di adesione e la formalizzazione dell’iscrizione, tenendo conto della necessità dell’integrazione settoriale tra le imprese.

Invia subito il modulo di adesione (scarica modulo) a info@promexportumbria.it.
Si tratta di un primo passo che non rappresenta ancora la formalizzazione dell’iscrizione, ma ci permetterà di contattarvi per raccogliere le vostre esigenze e darvi il miglior servizio di organizzazione.

La referente CNA per la manifestazione è:
Maria Paola de Furia – 075 5059167 – mariapaola.defuria@cnaumbria.it
Sticky
Giugno 25, 2019
Commenti disabilitati su ARTIGIANO in FIERA UMBRIA: al via la partecipazione
  • CNA UMBRIA

    Via Angelo Morettini, 7
    06128 Perugia
    Tel: 075 505911 ||
    Fax: 075 5006279
    info@cnaumbria.it
    C.F. 94005590545

  • Generic selectors
    Affina la ricerca
    Cerca nel Titolo
    Cerca nei contenuti
    Cerca in Articoli
    Cerca nelle Pagine
    Cerca per Categorie
    AMBIENTE E SICUREZZA
    Bandi attivi
    BANDI ATTIVI START UP
    BANDI E INCENTIVI
    Bandi scaduti
    BENESSERE
    CINEMA
    CITTADINO
    CNA INFORMA
    CNA PER LE IMPRESE
    CNA RICONVERTITE
    COMUNICAZIONE
    COSTRUZIONI
    CREA LA TUA IMPRESA
    CREDITO
    DIGITALE
    faq ammortizzatori sociali
    FAQ FISCALI
    FAQ SALUTE E SICUREZZA
    FISCO
    FORMAZIONE
    GIOVANI IMPRENDITORI
    INDAGINI
    LEGISLAZIONE LAVORO
    MANIFATTURIERO
    NAZIONALE
    PENSIONATI
    PRATICHE AUTO _ FITACAR
    PROPOSTE CNA
    SERVIZI
    SERVIZI COMUNITÀ
    SERVIZI IMPRESE
    SERVIZI INNOVATIVI
    SISTEMA CNA
    SMART WORKING
    SUPERBONUS
    TRASPORTI
    TURISMO E CULTURA
    ULTIME NOVITA'
  • Seguici sui nostri canali social